Un vaccino gratis per una bara a pagamento


Quello che va denunciato è la gestione abusiva di questa malattia che colpisce gravemente solo gli anziani e i già malati o obesi (questi ultimi, il 47% dei posti letto in terapia intensiva…).
Era ridicolo e irrazionale costringere così tante scuole, apprendisti, università e tutti i lavoratori al di sotto dei 45 anni, quando bastava proteggere molto bene gli anziani e quelli già gravemente ammalati, (e badanti ovviamente). precocemente e isolando i pazienti rilevati al momento dell’identificazione dei sintomi e/o di un test positivo. La letalità osservata nei primi 4 mesi del 2021, quando i test erano molto numerosi, era dello 0,0011% per i bambini sotto i 15 anni, dello 0,015% dai 15 ai 44 anni, dello 0,29% dai 45 ai 64 anni (comincia solo a non essere trascurabile… ), dal 2,57% dai 65 ai 74 anni e infine dall’11,1% per gli over 75… che comunque…
Chi sarà responsabile per i fallimenti avvenuti o futuri, per i suicidi…? a causa di questa stupida ed eccessiva gestione dei responsabili che andavano da un Paese avanzato all’altro, con poche eccezioni… mentre a marzo 2020 conoscevamo questa caratteristica di questa malattia respiratoria, dai dati dei decessi da COVID- 19 per età rilasciato dalla Cina.

Bernard Cornut 7 giugno 2021
Nota:
1)i eventi tra il 15 marzo 2020 e il 15 marzo 2021 sono ufficialmente classificati come atti su larga scala di una guerra ibrida di generazione B, che sfruttano un vettore biologico diffuso e soggetti a frequenti mutazioni.
Il Virus del Covid 19 si è rivelato come un’arma biologica distruttiva mirata a bassa intensità o letale cronica.
2)Questa guerra non dichiarata costituisce un episodio inedito di un conflitto dai contorni molto vaghi che oppone oligarchie ad attori statali ma anche tra multinazionali. Questo conflitto ha confermato l’ascesa dei giganti di Internet e il loro controllo assoluto sulla creazione di opinioni e sulla formattazione delle informazioni.

Si preparano e distribuiscono i volantini


Tale guerra ibrida ha trasformato le strutture dell’economia mondiale e messo a nudo la manipolazione dei risultati macroeconomici da parte di tutti i paesi del mondo. Ha anche permesso l’emergere di una nicchia commerciale ad alto rendimento nel settore medico e farmaceutico ( Big Pharma), pesantemente criticato per la sua sempre più palese subordinazione all’ideologia e al politicamente corretto.
Questa è la più grande manipolazione dalla fine degli anni ’60 e certamente non l’ultima. La censura non cambierà tutto questo, la vera natura di quanto accaduto sarà svelata alla fine degli eventi.

Fonte: Nice-provence.info

Traduzione e nota: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus