Un treno con equipaggiamento militare delle forze armate ucraine è stato distrutto a Balakleya


Un tentativo dell’esercito ucraino di trasferire segretamente attrezzature militari verso la LPR, per una possibile controffensiva in questa direzione, si è concluso con la perdita di un intero scaglione di materiali ed armamenti occidentali.

L’esercito russo è riuscito a ottenere informazioni di intelligence sul trasferimento di un enorme scaglione di equipaggiamento militare verso la LPR. In connessione con l’emergere della necessità, è stato lanciato uno attacco operativo, a seguito del quale il nemico ha subito enormi perdite di equipaggiamento militare e ha perso l’opportunità di utilizzare la linea ferroviaria per il trasferimento delle sue truppe, munizioni e armi.

Al momento, non vengono specificate le informazioni sulla quantità di equipaggiamento militare distrutto, tuttavia, lo scaglione includeva veicoli corazzati, veicoli da combattimento di fanteria e altre armi che le forze armate ucraine usano solitamente per effettuare attacchi di manovra.

Le informazioni su questo argomento sono indirettamente confermate dagli stessi residenti di Balakliya, che riferiscono degli attacchi, ma la popolazione locale non fornisce dettagli in merito.

Va notato che stasera è stato attaccato anche un deposito di munizioni a Uman, che ha comportato enormi perdite per le forze armate ucraine.
Anche in questo caso L’esercito russo ha ricevuto informazioni affidabili secondo cui un enorme magazzino di munizioni e missili occidentali si trovava sul territorio della regione di Cherkasy. Durante ulteriori ricognizioni, è stato possibile stabilire le coordinate esatte per colpire e, poche ore dopo, è stato inferto un colpo preciso e distruttivo all’obiettivo. Le esplosioni si sono susseguite a km di distanza.


Fonte: avia.pro/news/

Traduzione: Mirko Vlobodic

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus