Un soldato americano muore e altri 3 rimangono feriti nello Yemen


Gli Stati Uniti riferiscono che uno dei loro soldati è stato ucciso e altri sono rimasti feriti nello Yemen, costituendo questa una ulteriore prova del ruolo attivo che Washington svolge nell’aggressione saudita.

La Marina degli Stati Uniti ha dichiarato mercoledì che una delle sue forze speciali per le operazioni di attacco dei Navy Seals è stata uccisa e altre tre ferite alla fine della settimana durante un raid nello Yemen.

Tuttavia, la Marina degli Stati Uniti nella sua dichiarazione non ha rivelato il tipo di operazione svolta da queste forze, né ha fornito dettagli relativi all’incidente.
Non è la prima volta che il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (il Pentagono) annuncia le vittime tra i suoi soldati nello Yemen.
Gli Stati Uniti sono il principale partner dell’Arabia Saudita nell’aggressione alla nazione yemenita attraverso il supporto logistico e di intelligence e la vendita di armi. Centinaia di marines statunitensi stanno combattendo al fianco delle truppe saudite ed emiratine in questo paese arabo.
Questa notizia mette in discussione la sincerità del governo degli Stati Uniti riguardo allo Yemen in quanto viene pubblicata nonostante il presidente degli Stati Uniti Joe Biden abbia annunciato,poco tempo prima, la sua decisione di smettere di sostenere l’aggressione militare saudita nello Yemen.

In precedenza, il movimento popolare yemenita Ansarolá ha riferito che i consiglieri statunitensi e britannici stanno guidando le offensive saudite nello Yemen, denunciando il loro ruolo nel provocare la continuazione del conflitto.
Da marzo 2015, l’Arabia Saudita ei suoi alleati, inclusi gli Stati Uniti, hanno commesso crimini di guerra contro la popolazione civile nello Yemen con tutti i tipi di armi.

Forze speciali USA nello Yemen


Nota: Lo Yemen, il più povero paese di tutta la regione, si trova da oltre cinque anni sotto assedio ed embargo da parte delle forze aeronavali di USA, Arabia Saudita e Regno Unito, che impediscono l’arrivo di rifornimenti alimentari, medicinali e generi di necessità per soccorrere la popolazione in gravi difficoltà. La carestia e la diffusione di infezioni e malattie sono aggravate dalla distruzione operata dall’aviazione saudita di ospedali e centri sanitari, in sprezzo di tutte le norme internazionali. I bombardamenti indiscriminati dell’aviazione saudita hanno colpito, oltre alle abitazioni civili, anche depositi di scorte alimentari, cosa che ha aggravato la situazione di carestia. Le Nazioni Unite hanno descritto quella yemenita come la più grave emergenza alimentare in questo momento nel mondo, con oltre 20 milioni persone che sono al limite della sopravvivenza

Famiglie stremate nello Yemen


I governi occidentali, che riforniscono l’Arabia Saudita di armamenti, sono gli stessi che alzano la voce per accusare altri paesi di violazione dei “diritti umani”, mentre sono complici dei crimini commessi contro questa popolazione disgraziata.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

10 Commenti
  • Hannibal7
    Inserito alle 17:29h, 30 Aprile Rispondi

    Pazienza…uno in meno
    E non mi dispiace per niente
    Non è nulla a confronto di quello che stanno patendo i civili….

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 18:52h, 30 Aprile Rispondi

    Non sarebbe stato meglio 100.000 marines eliminatri?
    Forse quel momento gioioso verrà …

    Cari saluti

  • Teoclimeno
    Inserito alle 19:15h, 30 Aprile Rispondi

    Un morto e tre feriti…nessuna pietà per questi cialtroni, eroi da strapazzo.

  • giorgio
    Inserito alle 19:20h, 30 Aprile Rispondi

    Vista la disfatta dei sauditi …… devono scendere in campo i mandanti …… ma come in Vietnam e in Siria se ne torneranno a casa in tanti bei sacchi neri ….

  • sublime
    Inserito alle 19:37h, 30 Aprile Rispondi

    Secondo me è anche peggio,meglio?,trattandosi di Navy Seals non di Contractors.

  • giuseppe sartori
    Inserito alle 22:12h, 30 Aprile Rispondi

    gli anglosionistisatanistisauditi sono il REGNO DI MORDOR, finiranno tra le fiamme.

  • atlas
    Inserito alle 22:30h, 30 Aprile Rispondi

    sigarette, caffè e dolci. E non si creda che non sia addolorato per la strage dei giudei nel loro pellegrinaggio. Siamo tutti ‘israeli ani’ ? Non credo

    • Kaius
      Inserito alle 23:41h, 30 Aprile Rispondi

      Teoclipedo sicuramente è Ano,giudei non penso,è troppo stupido per comandare.
      Non ha autostima.

  • giorgio
    Inserito alle 10:40h, 01 Maggio Rispondi

    Che bello …….due notizie così ….. una dietro l’altra …. (yankee colpiti e sionisti ultraortodossi pure) non ci siamo abituati ……

    • atlas
      Inserito alle 03:15h, 02 Maggio Rispondi

      e in Siria una pattuglia militare russa intercetta un convoglio militare statunitense nel nord-est della Siria

      l’esercito russo ha impedito agli americani di spostarsi in Siria.

      Non abituati all’opposizione dei militari russi, i rappresentanti delle forze armate statunitensi sono stati inaspettatamente intercettati dalla polizia militare russa quando si sono diretti verso l’insediamento siriano di Derik, situato nella parte nord-orientale della Siria. Secondo i media siriani, la parte russa ha ricordato agli americani che non sopporterà la loro presenza sul territorio della repubblica araba

      a causa della presenza di elicotteri russi nell’aria, i militari degli Stati Uniti non hanno cercato di interferire in alcun modo con i militari russi,

      https://avia.pro/news/rossiyskiy-voennyy-patrul-perehvatil-amerikanskuyu-voennuyu-kolonnu-na-severo-vostoke-sirii

      QUESTE SONO NOTIZIE