Un Rappresentante dell’intelligence britannica ha incontrato il leader del Front al Nusra a Idlib (Nord Siria)

Una fonte diplomatica ha rivelato i dettagli di un incontro tra Al Yulani e l’intelligence britannica.

L’agenzia di stampa russa TASS ha citato una fonte diplomatica a Mosca secondo cui un rappresentante del British Intelligence Service MI6 ha recentemente incontrato il leader del Fronte Al Nusra, Abu Mohammed al Yulani, in Siria.

La fonte ha affermato, in un’intervista alla TASS pubblicata lunedì: “Le informazioni ricevute indicano che l’intelligence di alcuni paesi occidentali è indirettamente e persino direttamente in contatto con organizzazioni terroristiche internazionali attive in Siria”.

Ha continuato: “Si è saputo, ad esempio, che di recente ha avuto luogo un incontro tra il leader dell’alleanza terroristica internazionale, Hayat Tahrir al Sham (ex Al Nusra Front), Abu Mohammed Al Yulani e un rappresentante dell’MI-6 britannico. , l’ex inviato speciale britannico in Libia, Jonathan Powell”.

Il portavoce ha spiegato che l’incontro si è tenuto qualche tempo fa nella provincia di Idlib, parzialmente occupata dai terroristi, per ridurre l’escalation nei pressi del valico di Bab al Hawa al confine.
I colloqui si sono concentrati sulla possibilità di rimuovere il nome di Hayat Tahrir al-Sham dall’elenco delle organizzazioni terroristiche.

“La parte britannica ha proposto a Hayat Tahrir al-Sham di annunciare l’abbandono della continuazione delle sue operazioni per danneggiare i paesi occidentali e di stabilire una stretta cooperazione con loro. Ha offerto ad Abu Muhammad al Yulani la possibilità di essere intervistato da un giornalista americano per creare una reputazione positiva per l’alleanza terroristica che guida per il bene della sua riabilitazione in seguito. Questo piano dovrebbe coinvolgere la Gran Bretagna, e principalmente gli Stati Uniti, ed entrambi starebbero cooperando nel processo di cambiamento dell’immagine del Front al Nusra”.

Il diplomatico ha anche ricordato che le due parti hanno raggiunto un accordo per mantenere un canale di comunicazione permanente, osservando che si tratta di terroristi internazionali classificati come tali dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

La fonte diplomatica russa ha concluso dicendo: “Vogliamo ricordare a coloro che dimenticano presto la loro amara esperienza che non esistono terroristi buoni, e ogni tentativo di domarli e nutrirli a mano finisce, come al solito, con lo spargimento di sangue di tante vittime innocenti”.

Il Fronte Al Nusra è un’organizzazione terroristica classificata come tale dall’ONU, che segue un’ideologia estremista e ha annunciato pubblicamente la sua attività per la prima volta nel 2012 come ramo di Al Qaida in Siria.

Terroristi di Al Nusra (Jabhat Fatá al Sham”) in Siria, Idlib

Nota: I tentativi degli Anglo Americani di riciclare e ripulire l’immagine dei terroristi in Siria per poterli riutilizzare in altre operazioni non sono nuovi.
Già in precedenza avevano suggerito di cambiare denominazione al Fronte al-Nusra in quanto questo era troppo compromesso con l’immagine dei tagliagola che avevano preso in ostaggio la popolazione siriana praticando omicidi e sequestri.
Già nel 2017 l’allora leader del Fronte Al Nusra , Abu Mohamad al Golani, aveva annunciato il disimpegno dell’organizzazione da Al Qaeda (cui erano collegati) ed avevano confermato un cambio di nome, tanto che da allora in avanti avevano assunto il nome di “Jabhat Fatá al Sham”. Lo sforzo attuale degli anglo americani è quello di dare una immagine presentabile a questi terroristi per utilizzarli come truppe mercenarie per i loro fini. Non è un mistero che la NATO ha fornito armi ed appoggio ai gruppi che operano nel bastione di Idlib per contrastare le forze governative di Damasco.

Fonte: TASS – Al Manar

Traduzione e nota: Luciano Lago


3 Commenti
  • Manente
    Inserito alle 00:11h, 03 Giugno Rispondi

    Poi vanno raccontando che i terroristi sono gli altri e c’è qualche qualche allocco che ci crede pure !

  • Giorgio
    Inserito alle 09:17h, 03 Giugno Rispondi

    MI6 e Al Nusra a braccetto ……. dovè la novità ? Tra criminali e assassini ci si intende e si fanno affari insieme …..

  • antonio
    Inserito alle 12:04h, 04 Giugno Rispondi

    servi dei rottiscildi e della regina dell’ oppio

Inserisci un Commento