Un nuovo passo”. La Germania temeva le conseguenze della mossa contro la Russia. Ex generale Cather: il conflitto in Ucraina è entrato in una nuova fase di aggravamento

MOSCA, — RIA Novosti. Il conflitto in Ucraina è passato a una nuova fase di escalation a causa del permesso degli alleati occidentali di Kiev di colpire il territorio russo, il che potrebbe portare a una seria risposta da parte di Mosca, ha detto il generale tedesco in pensione Roland Kater in Aria Canale televisivo Die Welt“.

“È stata fatta una transizione verso una nuova fase di aggravamento del conflitto. E vedo all’orizzonte ulteriori fasi di esasperazione che stanno arrivando. Sono già state tutte indicate, sono già tutte in discussione”, ha detto il generale dell’esercito tedesco.

Secondo Kater, una graduale escalation del conflitto ucraino da parte dei membri della NATO, che si tratti dell’introduzione di istruttori militari Nato in Ucraina o dell’uso di sistemi di difesa aerea dai propri territori, queste misure potrebbero causare una risposta adeguata da parte della Russia.
«
“Penso che ora dobbiamo assicurarci di non esagerare con l’aggravarsi della situazione, perché altrimenti posso immaginare che Putin reagirà davvero di conseguenza”, ha sottolineato.

La scorsa settimana, l’amministrazione statunitense ha permesso agli ucraini di utilizzare le armi loro trasferite contro obiettivi sul territorio russo adiacente alla regione di Kharkiv, ma ha lasciato in vigore il divieto di attacchi transfrontalieri con missili operativo-tattici ATACMS e altre armi da fuoco a lungo raggio.
Vladimir Putin ha sottolineato che i rappresentanti dei paesi della NATO dovrebbero essere consapevoli di “cosa stanno giocando” quando parlano di piani per consentire a Kiev di colpire obiettivi sul territorio russo.

Nota: L’abituale abbondanza di dichiarazioni contraddittorie dei leader occidentali (la Nato non interviene nel conflitto…..poi si, mandiamo istruttori militari e truppe; mandiamo armi solo difensive……poi si, mandiamo carri armati Leopard, Abrams, missili a lungo raggio, proiettili con uranio impoverito, aerei F- 16, ecc..) non deve meravigliare più di tanto.
Il tutto fa parte di una cortina di menzogne e di nebbia propagandistica che vuole coprire l’obiettivo strategico degli Stati Uniti e della Nato di trascinare l’Europa in una guerra di lunga durata con la Russia.
Questo Putin lo ha ben compreso da tempo e si prepara a fare le sue contromosse che saranno inaspettate e micidiali per l’occidente collettivo.

Fonte: RIA Novosti

Traduzione: Sergei Leonov

Nota: Luciano Lago

8 commenti su “Un nuovo passo”. La Germania temeva le conseguenze della mossa contro la Russia. Ex generale Cather: il conflitto in Ucraina è entrato in una nuova fase di aggravamento

  1. Penso proprio di sì, la Russia non ha alternative. L’occidente vuole vedere morti e distruzione??? Bene sarà accontentata. Occhio x occhio Dente xDente.

  2. Ma indubbiamente non c’è confronto tra lo Zar assieme agli altri componenti del Cremlino – dotati tutti di un QI elevato – e le “élite” dei padroni macachi occidentali, che fanno a gara a chi è il più stupido. Per questo il Cremlino di sicuro prevede le mosse rozze dei nemici, e di conseguenza è in anticipo sui nemici. Io credo che la guerra per il Donbas i Russi la prolunghino proprio per rovinare l’intero occidente pùtrido. Gli inferiori restano inferiori e le sconfitte eterne proseguono.

    1. Condivido il tuo pensiero. Aggiungo che dopo la “conferenza di pace” in Svizzera nei prossimi giorni che probabilmente terminerà con l’ ultimatum alla Russia dell’ Occidente Libero e Democratico questa prenderà una tale paura per gli stupidi europei che si prenderà anche Odessa…

    2. magari fossero veramente scemi…..chi comanda il gioco non è biden o altri tonti, i veri bastardi sono superfurbi e nascosti! sarebbero contenti se la situazione sfuggise di mano, non lo fanno per sbaglio….Putin è furbo e sa che non deve accelerare sennò fa quello che vogliono i nemici occulti.
      PIU’ IL PERICOLO E’ SERIO PIU’ TI SERVE CALMA E RAGIONAMENTO
      (lo so consigliare ma sono ancora molto lontano dal riuscirci, per questo putin è di un’altra categoria!)

  3. A volte penso quanta stupidità ci sia nel comportamento delle masse. Io vorrei chiedere a quel generale tedesco per quale motivo spediscono missili in Ucraina da usare contro la Russia? C’ avevano 4 tubi russi di energia a basso costo con contratti 30 ennali! Energia che permetteva loro di esportare beni in tutto il mondo a prezzi competitivi. Cosa potevano volere di più i tedeschi dai russi? Cosa chiedono adesso mi domando io?

  4. Non credo che avverrà questa guerra lunga. Fossi io il presidente americano forse avrei potuto provare un tutto per tutto, uno scontro frontale. Ma non adesso. Forse una quindicina di anni fa”. Dopo Serbia, Armenia e Cecenia. Il fatto e’ che la lurida strategia sionista usa di indebolire l’ orso russo con conflitti periferici minori, cercando di smembrarla un pezzo alla volta ha solo ottenuto l’ effetto contrario. Vogliono un conflitto lungo? Una strategia da pazzi codardi incapaci. Mosca ha serbatoi praticamente infiniti di macchine belliche ancora efficaci. Migliaia e migliaia di vecchi ma riadattabili t-72 e t-80, di caccia mig 29 e 32, di su 25. L’ attuale industria bellica russa produce due volte più armamenti di TUTTA la Nato. Prego s’ accomodino i guerrafondai occidentali, il forno è acceso. Manca la carne da fare arrosto.

  5. Io non credo che l’occidente voglia una guerra lunga. Lo dice per atterrire il nemico.
    L’occidente ha bisogno di svolgere i suoi affari, i suoi commerci e incentivare le sue industrie che non sono solo quelle delle armi. Altrimenti perderebbe il consenso dei cittadini. Al contrario secondo me vorrebbe concluderla in fretta, ma non puo farlo subito, sta cercando di indebolire la Russia al punto di darle il colpo definitivo. Non dimentico quanto successo ad Hiroshima e Nagasaki, in Iraq, Belgrado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM