Un numero crescente di militari statunitensi chiede conto a Biden


ll tenente colonnello Stuart Scheller del Corpo dei Marines è stato sospeso per aver ritenuto i generali militari statunitensi responsabili del disastro in Afghanistan.

Venerdì Scheller è stato l’unico ufficiale sollevato dal suo comando a causa di un video sui social media ormai virale che chiedeva “responsabilità” da parte del senior management, ma non per le perdite. Stuart Scheller, come riportato dal Marine Corps Times , ha pubblicato domenica un nuovo video, in cui sembra dimettersi dal suo incarico di ufficiale del Corpo dei Marines.

Il suo primo video pubblicato venerdì ha suscitato polemiche e supporto per accumulare più di 900.000 visualizzazioni su Facebook mercoledì mattina.
L’ufficiale ha affermato di aver realizzato il video a causa del suo crescente “malcontento e crescente disprezzo” per “l’incompetenza [dei dirigenti senior] in politica estera”.

È stato pubblicato la notte in cui 13 soldati, tra cui 11 marine, sono stati uccisi in un attacco all’aeroporto internazionale di Hamid Karzai a Kabul, in Afghanistan.

“Le persone sono arrabbiate perché i loro massimi leader li deludono, (…) non accettano responsabilità o dicono: ‘Abbiamo incasinato tutto.'” Ha poi chiesto se il segretario alla Difesa o i presidenti dei capi di stato maggiore congiunti , compreso il comandante, avevano gettato sul tavolo il loro grado, affermando che era una cattiva idea evacuare Bagram Airfield, una base aerea strategica, prima di evacuare tutti? ”

Venerdì Stuart Scheller ha informato i suoi abbonati sulla sua pagina FB di essere sollevato dai suoi doveri: “A tutti i miei amici sui social network. Sono stato sollevato per mancanza di fiducia e segretezza”.
Ha pubblicato un secondo video domenica in cui ha detto. “Potrei rimanere nel Corpo dei Marines per altri tre anni, ma non credo che sia il modo giusto di reagire a quello in cui mi trovo”. Ha aggiunto: “Mi dimetto dal mio incarico di ufficiale di Marina degli Stati Uniti con effetto da ora”.

Marines arrestano un sospetto Talibano in Afghanistan

Lunedì ha detto a FB: “Quando sono andato al lavoro questa mattina, il mio ufficiale mi ha ordinato di andare in ospedale per uno screening di salute mentale. Sono stato valutato da specialisti della salute mentale e poi mandato via”.

Il 1 settembre, Stuart Scheller, ha pubblicato una foto della sua lettera di dimissioni del 31 agosto, scrivendo su FB: “Premetto le mie dimissioni dalla commissione nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti e richiedo una data effettiva dall’11 settembre 2021”.
Nota: Non sono tutti dei codardi e dei venduti fra gli ufficali del corpo dei marines, qualcuno conserva ancora un briciolo di dignità. Clint Eastwood ed il “tenente Callaghan” hanno insegnato qualcosa. Peccato che era solo un personaggio di film di Hollywood.


Fonte: Observatorur Continental

Traduzione: Gerard Trousson

2 Commenti
  • rossi
    Inserito alle 21:23h, 02 Settembre Rispondi

    HAHAHAHAHA HANNO PERSO QUELLA GUERRA, PUNTO E BASTA! (Poi se ne saranno andati perchè la Russia ora è il numero uno nell’implementazione di missili ipersonici. Gli yankee devono quindi stare a debita distanza dalle postazioni Russe!!!! e mandano avanti solo i loro servi vassalli )

    • Giorgio
      Inserito alle 18:53h, 03 Settembre Rispondi

      Pienamente d’accordo ROSSI ………
      La lista delle aggressioni usa è lunghissima …… ma è altrettanto lunga quella dei loro fallimenti …..
      Vale la pena di ricordarne alcuni …….
      Dal 1953 Corea del Nord ….. da quando si è dotata di armi atomiche sono tramontati definitivamente i sogni di esportare la “democrazia” unificando le coree sotto il tallone dei marines …..
      Dal 1959 Cuba ….. dopo la fuga di Batista si susseguono innumerevoli tentativi di sbarchi di mercenari e tentativi di assassinare Fidel Castro per riportare l’isola al suo ruolo di paradiso del gioco d’azzardo e della prostituzione per la gioia dei gangster nord americani ….. Ma Cuba resiste ancora …..
      1975 Fuga da Saigon ….. dopo che Ho Chi Min e il leggendario generale Giap sconfiggono più volte sul campo le imponenti forze usa ……. il Vietnam è perso dopo decenni di guerra e massacri compreso il famigerato agente orange ……
      1975 Cambogia ……. fuga del governo fantoccio del maresciallo pro-usa Lon Nol messo al potere con un golpe dagli yankee per meglio attaccare il Vietnam, i Khmer rossi prendono Phnom Penh …..
      1978 Iran …… Reza Phalavi fugge negli usa prima che i “khomeisti” chiudano l’aeroporto di Teheran ……
      1979 Nicaragua ….. i Sandinisti prendono Managua …. nonostante la guardia nazionale del dittatore pro-usa Somoza faccia bombardare i quartieri popolari della capitale ….. A parte una parentesi negli anni 90 …. Ortega e i sandinisti sono ancora li ….
      1986 Filippine ……. Il dittatore Marcos messo al potere da Washington fugge da Manila occupata da imponenti manifestazioni popolari dopo anni di atrocità contro la popolazione e combattimenti contro la guerriglia comunista e musulmana …..
      1999 Venezuela ….. Chavez sottrae il proprio paese alla egemonia usa …… verrà eliminato …. ma il governo bolivariano di Maduro resiste a tutti i tentativi di Cia e mercenari di riportare il Venezuela sotto il tallone usa ……
      Eppoi Yemen …. Afghanistan …… ecc.
      Mi fermo …. sarebbe interessante completare l’elenco …..
      Per finire faccio notare che i succitati criminali Batista – Lon Nol – Reza Phalavi – Somoza – Marcos fuggono tutti negli usa dove vengono accolti come paladini della libertà e della democrazia …… il paradiso dei terroristi …….
      Gli anglo americani sferreranno di sicuro colpi sanguinosi contro i popoli che non si sottomettono ma sono destinati ugualmente a sconfitte sempre più cocenti e definitive …..

Inserisci un Commento