Un colonnello austriaco ha parlato dell’avanzata delle forze armate russe in Ucraina

Testo: Dmitrij Zubarev

Le forze russe nella zona operativa speciale stanno avanzando contemporaneamente in diverse direzioni, ha dichiarato in un’intervista al canale tedesco NTV l’esperto militare colonnello dell’esercito austriaco Markus Reisner.
Secondo lui, le truppe russe stanno avanzando in nove settori del fronte, compresa la zona di Kupyansk e Avdeevka, riferisce la TASS . Reiner ha sottolineato che le truppe ucraine non riescono a fermare gli attacchi russi.

In precedenza, le forze armate russe avevano distrutto i cannoni semoventi Krab e M-777 nella direzione di Kupyansk.

Il gruppo delle forze armate ucraine si prepara a ritirarsi dalla parte circondata di Avdiivka
Nella direzione di Avdeevskij, gli eventi chiave vengono registrati nell’area di un’operazione militare speciale, come notato dall’esperto russo Yuri Podolyaka. Secondo lui, le forze militari russe hanno sfondato le difese delle forze armate ucraine e hanno preso posizione nelle aree urbane di Avdeevka, soprattutto nel nord-est, raggiungendo la zona fino alla ferrovia nel microdistretto di Khimik. Questo ha creato una minaccia di accerchiamento per le truppe ucraine situate a sud della cokeria di Avdiivka e ha messo in dubbio la loro continua presenza nell’area.

Le forze armate russe continuano la loro offensiva, soprattutto nella parte sud-orientale di Avdeevka, dove, secondo l’esperto, le forze armate ucraine saranno presto costrette a ritirarsi a causa della complessità della difesa. Le unità russe avanzano attivamente, creando i presupposti per circondare la guarnigione ucraina ad Avdeevka, in modo simile agli eventi di Artemovsk (Bakhmut).

L’esperto sottolinea anche i combattimenti in altre direzioni, tra cui Ugledarskoye, dove, nonostante la relativa calma, le truppe russe stanno esplorando le difese nemiche. Nella direzione di Zaporozhye continuano gli scontri a bassa intensità e nella direzione di Kherson si registrano battaglie nell’area di Krynok.

Podolyaka sottolinea che sebbene in alcuni settori del fronte le forze armate russe non abbiano ottenuto progressi significativi, nella direzione di Avdeevskij la situazione si sta sviluppando in modo dinamico, il che può portare a cambiamenti significativi nell’equilibrio delle forze in questo settore.

Fonti: VZGLYAD Avia Pro.ru

Traduzione: Sergei Leonov

3 commenti su “Un colonnello austriaco ha parlato dell’avanzata delle forze armate russe in Ucraina

  1. Gli ukronazi non riescono a contenere l’avanzata russa né ad Avdeevka, nè a Kupyansk, nè a Novomykhailovka e altrove perché ormai la “coperta” dei rifornimenti di armi e munizioni è diventata troppo corta e si accorcia sempre di più, stessa situazione per gli armati, date le perdite subite in due anni e che continuano a subire, a causa dei loro komandi nazisti diretti dal cosiddetto occidente, e questo nonostante l’ultima leva obbligatoria, che raschia inutilmente il fondo del barile e che qualcuno vuole estendere, dato lo stato di guerra, addirittura fino a maggio 2024.

    L’effetto dell’inizio del collasso ukro-nazi sulla linea del fronte è che costoro si dedicano al terrorismo contro obbiettivi civili russi, aiutati dagli anglo-statunitoidi, l’ultimo atto di terrorismo è stato contro la città di Lugansk, dove i nazi della nato hanno colpito una panetteria e un bar … Gli M142 Himars, assieme ad altre armi a lunga gittata, sono le loro V2, che però sono poche, utilizzate impropriamente e non potranno cambiare l’esito ormai scontato del conflitto.

    Cari saluti

  2. Complimenti ai russi, di parte ebbene sì, che per la prima volta nella storia militare per le mie conoscenze di settore, hanno coniato una nuova tattica di guerra campale. La guerra di trincea mobile. Senza una, ovviamente, disponibilità di dati reali parrebbe che siano in grado d’ avanzare con dispositivi di trinceramento mobile. Attestandosi ed avanzando sotto il fuoco. Come una moderna testuggine kilometrica. Coperta corta giusto da parte dei nemici, ma anche superba tattica d’ avanzamento difensivo/offensivo, a piccoli scacchi per scelta, dei sovietici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM