Un cacciabombardiere Sukhoi Su-30SM delle forze aerospaziali russe ha intercettato un F-18 americano nei cieli della Siria.

Come riportato sabato dal portale dell’aviazione russa Avia.Pro , l’aereo da caccia russo ha costretto il caccia intruso statunitense a lasciare lo spazio aereo controllato dall’esercito siriano.

Il rapporto aggiunge che il caccia russo è riuscito ad operare senza ostacoli anche nell’area della base militare statunitense di Al-Tanf, nella Siria occidentale.
Gli esperti che hanno osservato le immagini della dimostrazione di forza russa hanno attirato l’attenzione sul fatto che la distanza tra i caccia delle forze aerospaziali russe e l’aeronautica statunitense era minima, prima della quale il caccia F-18 è stato costretto a lasciare l’area.
Il ministero della Difesa russo non ha ancora commentato l’accaduto, ma negli ultimi mesi le tensioni tra Russia e Stati Uniti in Siria sono aumentate in modo significativo.

Base aerea russa di Hmaymim

A fine settembre 2015, la Russia, su richiesta del governo siriano, ha avviato una campagna contro i terroristi nel Paese arabo, dando supporto aereo e logistico alle forze dell’esercito siriano per fermare l’avanzata di bande ultraviolente.
Il contributo russo alla lotta al terrorismo in Siria ha prodotto risultati molto positivi, poiché dopo dieci anni di conflitto l’ esercito siriano controlla già oltre il 90% del territorio ed è sul punto di ottenere la vittoria finale.
Questo mentre gli Stati Uniti, con il pretesto di combattere il terrorismo, hanno dispiegato centinaia delle loro forze sul suolo siriano e inviato armi e altri aiuti militari a terroristi e milizie curde a sostegno dei loro tentativi separatisti nel nord del Paese.
Il governo siriano, guidato dal presidente Bashar al-Assad, ha ripetutamente denunciato la presenza militare illegale degli Stati Uniti nel suo territorio e ha assicurato che il suo esercito porrà presto fine all’occupazione statunitense.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus