UN ATTACCO MISSILISTICO DI PRECISIONE RUSSO HA DISTRUTTO IL QUARTIER GENERALE DELLE GUARDIE DI FRONTIERA UCRAINE A SUMY


La sera del 7 marzo, le forze russe hanno lanciato un attacco missilistico di precisione su una delle strutture militari ucraine nella regione di Sumy. Le autorità locali hanno confermato l’attacco, mentre fonti locali affermano che l’attacco avrebbe causato pesanti perdite tra i militari ucraini.

Dopo una grande esplosione scoppiata nella città di Sumy, le autorità ucraine sono state costrette a riconoscere che le loro forze di difesa aerea non erano riuscite a intercettare il missile russo; ma hanno mentito dicendo che l’obiettivo dell’attacco era presumibilmente una struttura civile.
Le riprese della città hanno permesso di rivelare che l’obiettivo dell’attacco russo era il quartier generale del distaccamento delle guardie di frontiera di Sumy. L’edificio utilizzato per lo schieramento permanente dell’esercito ucraino è stato quasi distrutto. Secondo ulteriori rapporti, l’attacco è avvenuto durante una riunione dei comandanti degli avamposti di confine locali.

La tempistica dell’incontro potrebbe essere la ragione per cui l’esercito russo ha lanciato il rischioso attacco nel pomeriggio, mentre la maggior parte degli attacchi alle postazioni posteriori ucraine vengono lanciati di notte.

È improbabile che il numero esatto delle perdite ucraine venga rivelato ufficialmente, ma data l’entità della distruzione si può supporre che l’attacco sia stato molto efficace.

Le guardie di frontiera ucraine, insieme ai militari delle forze armate ucraine, sono responsabili di attacchi quotidiani di artiglieria e mortai contro le zone di confine della Russia, che hanno ripetutamente causato vittime civili.

South Front.press

Traduzione: Luciano Lago

16 commenti su “UN ATTACCO MISSILISTICO DI PRECISIONE RUSSO HA DISTRUTTO IL QUARTIER GENERALE DELLE GUARDIE DI FRONTIERA UCRAINE A SUMY

  1. visito molti siti tutti i giorni e solo in questo sito il mio sistema anti virus mi da ” minaccia neutralizzata” , forse controinformazione e’ infetto

  2. Confermo che non e’ possibile aprire con i soliti browser il sito in quanto compaiono immediatamente fastidiose pubblicita’. Solo con Adblock browser riesco ad aprire senza pubblicita’ il sito.

      1. Prima le mettete, poi le togliete… poi le rimettete, e poi, dopo le proteste dei lettori, annunciate che “toglieremo presto queste fastidiose pubblicità invasive”. Il punto è che non dovevate inserirle dal principio.

        1. Forse non le è chiaro che i costi per il mantenimento della piattaforma obbligano a cercare dei supporti pubblicitari di cui si farebbe volentieri a meno.

          Porti pazienza, stiamo arrivando alla fine e andremo a terminare l’esperimento.

          Saluti

          La Redazione

          1. Gentile REDAZIONE, è vero che la pubblicità è fastidiosa, ma personalmente sono disposto a subire qualunque “fastidio” pur di continurare a “godermi” il “nostro” sito ! Saluti e buon lavoro !

  3. Ormai gli ukronazi non riescono più a intercettare missili e droni russi (come i Geran-2 “neri”, turbo con testata termobarica) che gli piovono regolarmente sulla testa, perché le batterie SAM, con i radar, sono state in parte significativa distrutte e ora, sempre più spesso, utilizzano le vecchie mitragliere antiaeree in batteria, come nella seconda guerra mondiale (Wunderwaffen?), cercando di colpire ciò che non riuscivano a colpire, se non sporadicamente, con i fallimentari Patriot e altri sistemi avuti in regalo.

    Cari saluti

    1. nessuno (che io sappia) ha la tecnologia per intercettare missili ipersonici, nemmeno i russi paradossalmente potrebbero intercettare un loro missile kinzhal; dubito molto che in futuro anche remoto qualcuno riuscirà a sviluppare una tecnologia capace di compiere una simile impresa perchè siamo ai limiti della meccanica newtoniana, i tempi di risposta e le inerzie dei materiali non lo permettono. L’unica possibilità è essere provarci e sperare nella fortuna

      1. I tentativi usa di lanciare ipersonici sono tutti miseramente falliti, è chiaro che solo per avventura – gran fortuna – si può colpire un ipersonico, ma ora gli ukronazi sono sempre più ridotti alle mitragliere, data la perdita di batterie SAM (nonché di radar) e le scarse regalie dell’occidente, ma possono colpire qualche drone, di tanto in tanto, anche qui per fortuna sfacciata, per la bassa velocità dell’oggetto, la bassa quota di volo (in certi casi) e il rumore che produce ….

        Cari saluti

        1. si io dicevo intercettare non “semplicemente” lanciare, alla velocità massima il kinzhal arriva a mach12 circa 4,3 km al secondo, 6 o 7 volte la velocità di un proiettile di un fucile d’assalto; da dietro è impossibile colpirlo visto che è più veloce, da davanti non c’è neanche il tempo di mirare che è già passato, inoltre quello che si vedrebbe per una frazione di secondo è la palla di plasma brillante che circonda il missile, che non si vede neanche…a cosa mireresti quindi? è impossibile, è al di fuori delle capacità umane. Forse l’unica cosa che può abbattere un missile ipersonico è un altro missile ipersonico o qualche tipo di arma da guerra elettronica capace di friggere l’elettronica del missile a distanza …ma….

  4. Sumy. Pieno nordest. Mentre tutti si concentrano sul Donetsk e su Zhaporizhia, secondo un articolo su topcor.ru, i naziUcro ed i loro alleati Nato si stanno riunendo proprio a Sumy per pianificare una massiccia linea difensiva. Evidentemente perché la tattica offensiva si è completamente esaurita e provano ad arretrare lentamente, al costo di migliaia di vite, cercando di approcciare una tattica difensiva ma in ritardo. L’ intelligence li aveva avvertiti di una nuova offensiva di Mosca nella regione. I russi però hanno bombardato e distrutto. Pare avessero fatto affluire li i comandi regionali e diverse brigate. Un colpo deleterio per Fecalensky e Soci, e soprattutto per il morale delle truppe.

  5. L’ attacco a Sumy è un ‘ ottima notizia. I russi devono riprendersi tutto ciò che è a est del fiume Dniepr + Odessa. A quel punto pure l’ Europa dei Rotschild creperà mentre gli U$A si ritroveranno isolati.

  6. Però nessuno nella controinformazione ha parlato dei missili russi contro zelensky. Come mai? C’è un filtro anche sull’informazione russa, ché non deve sfigurare? Ragioniamoci

    1. se ti riferisci al bombardamento missilistico contro una fabbrica di droni marini avvenuto nelle vicinanze del corteo di zelensky + il presidente (o premier non ho ben capito ) greco, ritengo sia stato puramente accidentale, fermo restando che per me i russi potevano all’ultimo deviare i missili e farli cadere su questi soggetti. se vai a zonzo in un paese in guerra e in un’area in cui sono in corso operazioni militari, lo fai a tuo rischio e pericolo e questo vale per tutti, dai civili ai giornalisti fino al papa. cosa c’è andato a fare quel coglione greco non si sa e comunque è irrilevante.

  7. Aumentano le informazioni utili in tempo utile fornite ai russi : conferma che gli ucraini sono alla disperazione e ”spifferano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM