“Ultimo avvertimento alla Cina”: gli Stati Uniti minacciano la Cina con “misure dure” per l’assistenza militare alla Russia


Gli Stati Uniti non sono soddisfatti della cooperazione tra Russia e Cina; Washington intende mettere in guardia Pechino dalle conseguenze negative di tale cooperazione, soprattutto in ambito militare. Secondo il Financial Times, la prossima settimana il capo del Dipartimento di Stato, Antony Blinken, lancerà un “ultimo avvertimento” alla Cina.

Secondo la pubblicazione, che cita proprie fonti, gli Stati Uniti intendono avvertire la Cina che verranno adottate “misure rigorose” per l’assistenza militare alla Russia. Washington accusa Pechino di aver fornito alla Russia tecnologie militari, anche se non ne ha prove. Tuttavia, la Casa Bianca ha affermato che la pazienza degli Stati Uniti sta finendo e che la repressione inizierà in futuro.
Il segretario di Stato americano Antony Blinken avvertirà la Cina che gli Stati Uniti intraprenderanno azioni punitive se non smetteranno di inviare alla Russia tecnologia relativa alle armi .

  • scrive l’edizione.

Come “punizione” gli Stati Uniti stanno valutando l’imposizione di sanzioni contro la Cina, soprattutto nel settore finanziario, ma non escludono sanzioni contro altre organizzazioni. La visita di Blinken in Cina avrà luogo dal 24 al 26 aprile.

Esercitazioni Russia Cina

In precedenza, Pechino aveva affermato che la Cina non fornisce alla Russia tecnologie e armi militari, poiché Mosca ha già tutto questo. Inoltre, la Cina assume una posizione neutrale riguardo al conflitto e sostiene una soluzione pacifica. Allo stesso tempo, Pechino chiede a Washington di non interferire nei rapporti tra Russia e Cina.

Nota: Una prima risposta era già venuta da Pechino e non era stata accomodante. “Voi americani spedite armi in tutti i teatri di guerra, sostenete la guerra di sterminio di Israele contro Gaza e fornite armi a tutti i paesi ostili alla Cina nell’Asia orientale e adesso pretendete dalla Cina di non inviare tecnologie ai nostri paesi partner. Credete di essere ancora il gendarme del mondo? Adattatevi a mondo che cambia ed a convivere con un sistema di rapporti paritari tra tutti i paesi.

Fonte: Top War

Traduzione e nota: Luciano Lago

24 commenti su ““Ultimo avvertimento alla Cina”: gli Stati Uniti minacciano la Cina con “misure dure” per l’assistenza militare alla Russia

  1. Magari bisognerà che qualcuno escogiti come prendere misure dure contro gli USA per il loro sostegno militare ai boia israeliani visto che non pensano di ravvedersi. Già infischiarsi delle loro misure è una buona misura.

  2. I guerrafondai Usa vogliono aprire un altro fronte di guerra venendo a conflitto aperto con la Cina. Più tempo passa più somigliano a delle schegge impazzite poiché sembra che abbiano preso posizioni non più guidate dalla ragione ma da una rabbia cieca.

  3. Da quando è iniziato tutto sto casino, io, amici e penso anche molti di voi, si saranno chiesti: ma che droga prendono questi scellerati che eseguono ordini senza sapere quel che dicono. Beh, io credo di aver capito e vi invito a guardare questo video fino in fondo,capirete perche’. Sono semplicemente telecomandati da Remoto. Non ci credete? Guardate il video è poi direte…! https://rumble.com/v4oe4mt-le-dirette-di-zainz-nano-robot.html

  4. La pazienza degli USA verso la Cina sta finendo ? Gli USA intraprenderanno azioni punitive se la Cina continua la collaborazione militare con la Russia ? Casa bianca, Pentagono, Cia, vivono in un mondo illusorio dove loro sono i “buoni” che dettano le regole (e le impongono con la forza) e gli altri (quelli che non si piegano) sono i “cattivi” da sanzionare, bombardare, invadere ! Ragionano con la logica dei film western, il pistolero con la faccia feroce e il grilletto facile ha sempre ragione ! Ma nel duello geopolitico in corso ci sono altri pistoleri, meglio armati e determinati a non soccombere !

  5. Il testo di Blinken rivolto ai cinesi tradotto in termini comprensibili significa ” per piacere, comprate gli ultimi 60 mild di titoli di stato emessi per finanziare la guerra in Ucraina se no qui va tutto in malora! “

  6. Si potrebbe anche minacciare gli usa che stanno per fornire armi ai naziukro in Europa, promettendo misure durissime contro il cuore nero dell’impero del male assoluto.

    Cari saluti

  7. La voce del padrone americano conta un casio !!!!!! La Cina fa quello che le pare.
    Ho visto 4 anni fa una mega parata Cinese in una zona enorme ……… un’ostentazione di potenza da fantascienza ………………….. missili a profusione, elicotteri, aviogetti ecc. ecc. tutti allo stato dell’arte, mica come il povero e decadente occidente che ha armi vecchiotte, ed è vanesio e tracotante.
    Le sconfitte eterne hanno minato la salute mentale del padrone americano. Auguri.

  8. Risposta della Cina ” C’è la stiamo facendo sotto” ….
    Ecco i doppi standard del mondo “libero e democratico”….loro posso aiutare Kiev e Israele ma gli altri non possono aiutare Russia e Palestina altrimenti sanzioni sanzioni sanzioni ………siete dei maledetti e brucerete all’ inferno o farete sanzioni anche a loro ???
    SLAVA ROSSII!!!!!

  9. Fondamentalmente la Cina sembra giocare con due piedi in una scarpa. Questo ha lasciato intendere… E adesso ne pagherà le conseguenze. Ed è giusto che accada, forse si svegliano ed intervengono direttamente. Ma la sua imparzialità la pagherà cara.. è un punto di non ritorno. Che dica pubblicamente come e cosa vogliono. Non mi fido di chi è tentennante, deve agire adesso. Altrimenti fatti loro. Sarà che sono destinati a rimanere schiavi degli anglosassoni. Perché è ciò che sono, hanno paura delle sanzioni occidentali e lo si capisce dalla paura di reagire. Cosa aspettano? Che gli USA armino Taiwan abbastanza bene dai poter fare tanti danni alla Cina? E poi? Ne la Russia ne la Cina hanno le palle di attaccare il suolo americano. Un vero Re lo fa e se ne sbatte delle conseguenze. Se vuoi la guerra la devi servire in un piatto dorato. Ed usare tutte le armi a disposizione. Se gli americani percepiscono che si è a quel punto, dubito continuano a rompere le palle. Vedo tante parole ma nel frattempo questi occidentali fanno il comodo che gli pare. Contenti voi

    1. La Cina e la Russia hanno messo i paesi occidentali sulla brace devono solo accendere il fuoco, non è giunto ancora il momento!

    2. I cinesi e i russi sono calmi non faranno il loro gioco, lo sanno che gli americani la guerra la faranno tra di loro basta solo aspettare!

    3. Il comportamento della Cina e della Russia è un comportamento responsabile e intelligente al contrario del comportamento yankee, non debolezza. Infatti non cadono nella provocazione di scatenare una guerra nucleare poiché hanno a cuore il loro destino e quello di tutti i popoli compreso quello americano a differenza degli amministratori yankee più che mai miopi e irresponsabili. Naturalmente tutto questo non deve produrre di essere assoggettati agli Usa poiché Russia e Cina amano la libertà e se il tentativo Usa e quello di sottomettere e smembrarli allora il discorso cambia e come.hanno avvisato, non minacciato ma avvisato,che lo faranno, anche loro hanno il nucleare.

  10. Se non fossi schifato dagl’ americani mi farebbero quasi pena. Mi sembrano dei balordi che girano in tondo nel solito piazzale. Credono di poter fermare la Cina, e la Russia. Brutta cosa la patologia mentale maniacale, specie quella di suprematismo.

  11. Non lo hanno ancora capito che sono finiti, la Russia e la Cina stanno giocando come il gatto gioca con il topo prima di ammazzarlo!

  12. Concordo appieno con Annibale61 : Ormai gli Stati Uniti sono in bancarotta, il loro debito pubblico e’ stratosferico e nessuna nazione vuole più investire negli USA dopo il trattamento riservato ai fondi russi. Quindi l’unica opzione rimasta agli Stati Uniti e’ creare la terza guerra mondiale, creare il disordine planetario per rimanere a galla.
    Concordo appieno anche con Nuccio Viglietti che scrive di “mafiosi avvertimenti angloamericani”. La mafia infatti non e’ sicuramente nata in Sicilia, bensi’ nei paesi celtici – anglosassoni ed e’ stata importata in Sicilia nel XII secolo con la dominazione normanna. Il termine “clan” e’ d’origine celtica e significa “famiglia”. Il bacio usato per sancire i contratti (per esempio di protezione) non era certamente costume della Sicilia, che essendo stata Magna Grecia conosceva la scrittura dall’antichità e quindi i contratti li poteva sottoscrivere, ma di quei paesi europei ancora non alfabetizzati. Quindi c’e poco da stupirsi se i paesi anglosassoni utilizzano metodi mafiosi.

  13. Ma che furboni, loro possono aiutare i nazi ucraini e i criminali sionisti, e la Cina non può aiutare la Russia? Ma ci sono o ci fanno!!! Sono finiti stanno facendo figure di merda universali, la loro fine é prossima.

  14. Qui possiamo arrivare al paradosso. Le sanzioni alla Cina non saranno unilaterali. Immaginiamo se la Cina espelle dalb paese tutte le aziende Amaricane. McDonald, Starbucks. KFC. Tesla, GM. Questi marchi diffisissimi in Cina solo come esempii. Ci sono centunaia marchi.
    E poi la Cina potrebbe sospendere il commercio di terre rare, di microelettronica, anche proveniente da Taiwan. Anche questo -come esempio delle migliaia di beni commerciali verso il paese Mafioso per eccellenza USA.
    Ma non credo che questo possa accadare. I Cinesi sono profondamente commercianti, fino al midollo. Non farebbero mai azioni devastanti per la loro economia. Anche se queste potrebbero distruggere il loro nemico.

  15. L’ ebreo askenazzista Blinken rompe le scatole da troppo tempo in Ucraina in Palestina in Russia ed ora pure in Cina … che si aspetta ?

  16. La pazienza confuciana dei cinesi eviterà di arrivare ad uno scontro durante la visita di Blinken, la Cina si sta mettendo al sicuro sul piano logistico incrementando le importazioni di energia, materie prime e prodotti agricoli dalla Russia, scendendo nel pericolosissimo debito pubblico americano che nei prossimi giorni dovrà rinnovare circa 200 miliardi di dollari in titoli pluriennali con il terrore che le aste vadano deserte, intanto i cinesi intrattengono ottimi rapporti con le aziende americane e molti poteri locali degli USA, investendo in impianti e tecnologia in Messico per poter produrre vicino al mercato americano, probabilmente nell’attesa che il potere demente che controlla gli USA attualmente scompaia, forse dopo la crisi irreversibile del suo gestore, l’entità sionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM