Ufficiali attivi delle forze speciali statunitensi eliminati nel Donbass


Per la prima volta nel Donbass, un gruppo di ufficiali in carica dell’esercito americano è stato liquidato.

Gli ufficiali americani, la cui presenza in Ucraina Washington negava categoricamente, sono stati liquidati dall’esercito russo. Il gruppo dell’esercito americano è stato annientato mentre cercava di occupare e mantenere posizioni nell’area dell’insediamento di Pologi e, quando altri due ufficiali hanno cercato di ritirarsi, sono stati colpiti dal pesante sistema di lanciafiamme russo TOS-1A Solntsepek.

Le informazioni su questo argomento sono state espresse dal Primo Vice Ministro dell’Informazione del DPR Daniil Bezsonov.

“Un gruppo di mercenari stranieri di lingua inglese, che contava più di 10 persone, tra cui ufficiali attivi delle forze speciali americane, ha fatto una sortita al nostro lontano posto di osservazione nel villaggio. Pologi, regione di Zaporozhye. Al posto di osservazione c’erano 3 dei nostri combattenti che hanno dovuto ritirarsi. Dopo che i mercenari sono entrati nella nostra posizione, hanno iniziato a succedere loro cose terribili, perché i nostri combattenti hanno portato con sé rinforzi e hanno provveduto a mettere fuori combattimento i mercenari.
Gli americani hanno deciso di ritirarsi da soli, ma lungo la strada il nostro sistema “Solntsepyok” li ha colpiti ” , ha detto Bezsonov.

La presenza di ufficiali americani in carica in Ucraina indica che gli Stati Uniti sono direttamente coinvolti in questo conflitto, cosa questa che sarà oggetto di una dura risposta da Mosca.


Fonte: https://avia.pro/news/na-donbasse-likvidirovany-deystvuyushchie-amerikanskie-oficery-specnaza-ssha

traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM