Ufficiali attivi delle forze speciali statunitensi eliminati nel Donbass


Per la prima volta nel Donbass, un gruppo di ufficiali in carica dell’esercito americano è stato liquidato.

Gli ufficiali americani, la cui presenza in Ucraina Washington negava categoricamente, sono stati liquidati dall’esercito russo. Il gruppo dell’esercito americano è stato annientato mentre cercava di occupare e mantenere posizioni nell’area dell’insediamento di Pologi e, quando altri due ufficiali hanno cercato di ritirarsi, sono stati colpiti dal pesante sistema di lanciafiamme russo TOS-1A Solntsepek.

Le informazioni su questo argomento sono state espresse dal Primo Vice Ministro dell’Informazione del DPR Daniil Bezsonov.

“Un gruppo di mercenari stranieri di lingua inglese, che contava più di 10 persone, tra cui ufficiali attivi delle forze speciali americane, ha fatto una sortita al nostro lontano posto di osservazione nel villaggio. Pologi, regione di Zaporozhye. Al posto di osservazione c’erano 3 dei nostri combattenti che hanno dovuto ritirarsi. Dopo che i mercenari sono entrati nella nostra posizione, hanno iniziato a succedere loro cose terribili, perché i nostri combattenti hanno portato con sé rinforzi e hanno provveduto a mettere fuori combattimento i mercenari.
Gli americani hanno deciso di ritirarsi da soli, ma lungo la strada il nostro sistema “Solntsepyok” li ha colpiti ” , ha detto Bezsonov.

La presenza di ufficiali americani in carica in Ucraina indica che gli Stati Uniti sono direttamente coinvolti in questo conflitto, cosa questa che sarà oggetto di una dura risposta da Mosca.


Fonte: https://avia.pro/news/na-donbasse-likvidirovany-deystvuyushchie-amerikanskie-oficery-specnaza-ssha

traduzione: Mirko Vlobodic

11 Commenti
  • Niko
    Inserito alle 19:23h, 11 Ottobre Rispondi

    come Zi dispiaZe.

  • Farouq
    Inserito alle 19:48h, 11 Ottobre Rispondi

    Le termobariche del sistema lanciarazzi TOS è perfetto per annientare il nemico nascosto nella boscaglia. Pensavano di essere in un videogioco questi americani ma il game over è risultato un po’ diverso per loro

  • nicolass
    Inserito alle 21:32h, 11 Ottobre Rispondi

    Sicuramente la notizia più succosa di oggi… può sembrare macabro ma è così

  • birratarelli
    Inserito alle 22:16h, 11 Ottobre Rispondi

    finalmente si portano a casa un po’ di sacchi di plastica gli yankee chissà se ne faranno degli eroi a Hollywood.
    D’altronde per fare credere al popolo bue che anche se le prendono belle secche quando mettono i BOOTS ON THE GROUND
    sono comunque dalla parte giusta.
    Ma per dirla in termini calcistici l’importante è il risultato.

    DASVIDANIA TOVARICH

    SLAVA RUSSIA

  • vincenzo
    Inserito alle 22:17h, 11 Ottobre Rispondi

    spero “vivamente” che agli americani venga a tutti la TOS….poi gli facciamo pure il vaccino!

  • natalino
    Inserito alle 00:12h, 12 Ottobre Rispondi

    il consiglio di sicurezza USA attraverso il suo portavoce Kirby ha detto che gli americani non vogliono la guerra contro i russi.
    loro sono solo fortemente impegnati fino a quanto e quando serve a sostenere gli ukro-nazzi ma non vogliono lo scontro diretto con i russi pe porterá alla guerra nucleare.
    Per chi non l’avesse capito, sta dicendo che loro pretendono mandare armamenti all’Ucraina senza limiti. La Russia dovrá accettare questeo impegno degli americani e farsi massacrare con armi di lunga gittata senza opporsi altrimenti si arriverá alla guerra nucleare.
    La tattica é sempre la stessa: minacciare per provocare una risposta a tono e tentare poi d’incolpare la Russia di minacce nucleari.
    Il guaio é che purtroppo molti cadono nell’equivoco causato ad arte. Loro pensano cosí di continuare a destreggiarsi nella farsa mettendo diplomaticamente e continuamente nel sacco i russi
    Quando succederá veramente, e credo fermamente che attaccheremo noi per primi, questi giochini di parole di stupidi non credo che avranno piú importanza.

  • Giorgio
    Inserito alle 08:02h, 12 Ottobre Rispondi

    Il ritorno in patria di tanti bei sacchi neri contribuirà a destabilizzare ulteriormente un paese (gli usa) già destabilizzato di suo …
    Bene avanti cosi ! Morte all’america !

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 10:18h, 12 Ottobre Rispondi

    Presi con mani in marmellata…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • amico di amici
    Inserito alle 12:56h, 12 Ottobre Rispondi

    ben denazificare denatoficare de.maidanizzare de-pidiotizzare de-debungareizzare ! fuoooooco !

  • Cesare Caio
    Inserito alle 19:11h, 12 Ottobre Rispondi

    Durante l” invasione USA e dei paesi UK del Vietnam le TV USA mostravano per la TV i sacchi neri modello spazzatura condominiale dei militari USA morti che rientravano in Patria stivati in aerei e navi come sacchi di patate !
    Mostrare sulle tv USA il rientro in patria delle migliaia di soldati USA morti è stato controproducente per il regime democratico capitalista-dittatoriale USA !
    La lezione gli USA l” hanno imparata molto bene dopo la sonora disfatta militare del Vietnam e la fuga disordinata dal Vietnam del 1975 delle truppe USA !
    Mai più dal 1975 verranno mostrate dalle televisioni ‘USA ” le immagini scioccanti dei soldati USA morti durante le numerose GUERRE E INVASIONI USA !
    Se non vedi i militari USA morti per TV vuol dire che non ci sono stati tanti così tanti militari USA morti !
    La Propaganda militare USA ed occidentale dal 1975 si nutre di guerre facili senza che ci siano molti morti !
    Perciò nessuna TV USA mostrerà il rientro in patria dei 10 ufficiali USA morti in Ucraina !

    • Giorgio
      Inserito alle 08:28h, 13 Ottobre Rispondi

      Una bella eccezione …. 1993 la sconfitta Usa nella battaglia di Mogadiscio ….
      I notiziari internazionali trasmisero immagini scioccanti delle milizie di Aidid che, vittoriose, trascinavano i cadaveri dei membri dell’equipaggio degli elicotteri statunitensi abbattuti per le strade di Mogadiscio.
      La sconfitta fu uno shock per l’opinione pubblica americana, perché all’epoca rappresentò una delle più serie debacle delle forze speciali dopo il Vietnam.
      https://lospiegone.com/2021/09/12/gli-usa-in-somalia/

Inserisci un Commento