Ucraina Contro Donbass. Attacco Ucraino sulla linea del fronte – 6 Morti, Più Feriti


di Joaquin Flores

DONETSK, DPR – Dichiarazione di emergenza del rappresentante ufficiale della Polizia popolare della DPR del 4-19.

” Il nemico non si arrende nei suoi tentativi di esacerbare la situazione in prima linea il giorno prima del secondo turno delle elezioni presidenziali in Ucraina”.

Così, verso le sei del pomeriggio, sperando che i nostri difensori fossero meno vigili, dopo una falsa dichiarazione della parte ucraina sull’introduzione unilaterale del regime della “tregua di Pasqua”, il nemico, con due gruppi di sabotaggio e ricognizione di 10-12 persone, ha tentato di entrare segretamente nel territorio della Repubblica. Durante il loro tentativo, i nostri esploratori li hanno scoperti.

Fortunatamente le loro forze sono entrate in un campo minato. A seguito dell’esplosione, tre militanti ucraini sono stati uccisi, altri due sono rimasti feriti. Sotto la copertura del fuoco di artiglieria da cannoni da 152 mm, oltre a piccoli bracci del secondo DRG, il nemico ha cercato di evacuare i morti e feriti mentre si trovavano in ritirata. Durante il tentativo spericolato del nemico di prendere la posizione delle nostre truppe, le loro perdite ammontavano a quattro morti e cinque feriti. A partire dalle 19.00 un soldato delle forze armate dell’Ucraina continua ad essere sul luogo dell’esplosione.

Sfortunatamente, durante la battaglia, tre dei nostri eroi hanno perso la vita, adempiendo al dovere di proteggere la Repubblica. Alla guida della battaglia, il comandante della compagnia, il tenente S. Pshenichny, E., e il sergente maggiore V. Zhiltsov, istruttore medico, il sergente maggiore Egalegerdiyeva, LV, furono gravemente feriti. Sono state fornite loro cure mediche. Vedendo che il nemico si stava sforzando di avvicinarsi alle posizioni, decise di unirsi alla battaglia. Allontanandosi dal luogo in cui si trovavano i feriti, Egalegerdieva ha fatto fuoco , sparando al nemico con una mitragliatrice.

I difensori del Donbass non hanno permesso agli estremisti ucraini di aggirare la posizione dal fianco con il fuoco mirato. La vita dell’istruttore sanitario e dei combattenti è stata interrotta dopo che i criminali militari ucraini hanno attaccato la 79a unità armata del reparto di difesa sulle sue posizioni con un massiccio attacco di fuoco.

Facciamo appello alla comunità internazionale e alla leadership di organizzazioni internazionali che operano nel Donbass. Questo fatto conferma ancora una volta tutta la falsità e il vuoto delle dichiarazioni della parte ucraina sull’adesione al corso di una soluzione pacifica del conflitto. In un momento in cui Poroshenko a Kiev aveva annunciato a gran voce l’introduzione della tregua di Pasqua, per almeno in qualche modo aumentare il suo punteggio zero, il comando delle truppe d’occupazione, con il suo ordine segreto, ha tentato di destabilizzare la situazione sulla linea di contatto.

Le azioni della parte ucraina sono di natura criminale e mirano a interrompere il secondo turno delle elezioni per la presidenza dell’Ucraina, durante il quale la vittoria di Poroshenko è improbabile.

Fonte: FRN

Traduzione: Luciano Lago

4 Commenti

  • contadino
    21 Aprile 2019

    Se la vittoria di Poroshenko, è improbabile, mi auguro che quella delle Repubbliche russofone sia probabile!

  • Mardunolbo
    22 Aprile 2019

    mentre ad occidente si gozzoviglia, pensando di gestire così la Pasqua, festa della Resurrezione del Gesù, il Cristo, Unico ed Eterno, in altre nazioni si crepa per difendere la libertà o per adempiere ai precetti della religione cristiana. Un ricordo ed una preghiera per chi combatte per noi in altre zone del mondo !

  • Man
    22 Aprile 2019

    Sic tibi terra levis!

  • namelda
    22 Aprile 2019

    non esiste alcuna comunità internazionale cui appellarsi:
    al massimo potete contare sulla solidarietà e la simpatia del popolino come me
    che non conta un katzen;non esiste più neanche la scelta di appellarsi al diritto internazionale
    e al diritto di autodeterminazione dei popoli;è in mano ai banditi,
    è stato calpestato e buttato nel cesso dagli anglosassionisti da almeno settanta anni
    con l’imposizione delle armi di distruzione di massa e le armi di distruzione di mente (i media).
    ad EST dovete guardare amici miei;ad EST::Russia e Cina
    buona fortuna e lottate anche per noi che non ne siamo più capaci:ci hanno piallato l’Anima con le kazzate..

Inserisci un Commento

*

code