Tutto il più importante sull’operazione militare nel Donbass e Ucraina. Foto e video dalla scena.


La minaccia proveniente da Kiev non ha lasciato alla Russia altra opportunità per evitare un’operazione militare, il cui scopo era la smilitarizzazione e la denazificazione dell’Ucraina. Se ne è parlato sia nel discorso di Vladimir Putin che nella spiegazione data dal Rappresentante russo Permanente all’ONU. La Russia ha davvero il diritto di difendere la propria sicurezza nazionale sul territorio di un altro paese. E, tra l’altro, gli Stati Uniti hanno spesso utilizzato questo diritto (vedi Iraq, Afghanistan, Panama, ecc..).

L’assalto notturno a Kiev, annunciato da Zelensky, non è avvenuto. Continuando l’accerchiamento tattico della capitale, i paracadutisti russi occuparono la base aerea di Vasilkovo. Per le strade di Kiev sparatorie indiscriminate, rapine e distruzione di “sabotatori” (alla vigilia delle autorità hanno distribuito migliaia di “bagagli” a tutti). Per tutta la notte si sentono “arrivi” nel Donbas, la difesa aerea ha intercettato tre missili Tochka-U. Il fronte nel DPR si muove solo verso Mariupol. L’offensiva più evidente si sta sviluppando nel sud dell’Ucraina, che è tagliata fuori dal mare. Secondo rapporti non confermati, l’ammiraglia della marina ucraina “Hetman Sagaidachny” è stata allagata a Nikolaev. A Odessa, la difesa aerea ha funzionato di notte. Nel frattempo, Stati Uniti ed Europa hanno introdotto nuove sanzioni settoriali (anche contro Vladimir Putin in persona). La risoluzione anti-russa dell’Onu è stata bloccata da Mosca con la neutralità di India e Cina.


10.35 Annunci sulla vendita di AK-74 “senza documenti” a Kiev sono apparsi su Internet. Alla vigilia le autorità hanno distribuito migliaia di “bauli” ai civili.

10.30 A Kharkiv, coda per i negozi. In una mano dai due pani.

10.25 Dopo la cattura di Pavlopol e Pischevik, mancano 20 chilometri a Mariupol. Le unità d’attacco del DPR hanno creato un corridoio umanitario per l’uscita del personale militare delle Forze armate ucraine che ha deposto le armi dalla zona di combattimento.

10.20 Ksenia Sobchak ha pubblicamente concordato con l’opinione che “la limitazione dei depositi dei russi all’estero e il divieto di visto sono direttamente nelle mani del Cremlino” (nuove sanzioni occidentali) e quindi è necessario “trasmettere queste informazioni ai decisori nel Regno Unito, Ue e Usa”.

10:15 Più di 80 guardie di frontiera ucraine di Serpent’s Island (la chiave di Odessa), che si sono arrese, sono state portate a Sebastopoli, la flotta del Mar Nero della Federazione Russa.

10.10 L’Ungheria trasferisce ulteriori unità delle Forze Armate al confine con l’Ucraina (ci sono molti residenti con passaporto ungherese in Transcarpazia).

10.05 Informazioni del NM DPR (situazione ore 10:00 26.02.2022 ):

Nell’ultimo giorno, il nemico ha aperto il fuoco sul territorio del DPR 61 volte utilizzando più lanciarazzi, cannoni da 152,122 mm, mortai da 120 e 82 mm. Le aree di 23 insediamenti della repubblica caddero sotto i bombardamenti.
I sistemi di difesa aerea DPR hanno distrutto tre missili Tochka-U, i cui resti sono caduti nelle aree residenziali di Illovaisk, Amvrosievka e Donetsk.

A seguito dell’aggressione ucraina, 13 cittadini sono rimasti feriti, 5 sono morti. Sono stati danneggiati 51 edifici residenziali, 38 infrastrutture civili e 11 veicoli. Più di 1500 abbonati senza elettricità. Sono stati sospesi i lavori di tre caldaie e di un impianto di trattamento.

10.00 unità DPR hanno preso il controllo degli insediamenti di Pavlopol e Pishchevik in direzione Mariupol. Inoltre, i marines ucraini hanno lasciato le loro posizioni nell’area di Gnutovo e Talakovka – Basurin.

Forze russe

9.55 Strelkov: Pavel Gubarev si è unito alle forze armate russe come privato con un contratto di tre mesi. Tre giorni al fronte.

9.25 Rapporto mattutino del Ministero della Difesa della Federazione Russa:

In totale, le forze armate della RF hanno colpito 821 oggetti dell’infrastruttura militare dell’Ucraina. Tra questi: 14 aeroporti militari, 19 posti di comando e centri di comunicazione, 24 sistemi missilistici antiaerei S-300 e Osa, 48 stazioni radar.

Abbattuto: 7 aerei da combattimento, 7 elicotteri, 9 veicoli aerei senza pilota. 87 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 28 MLRS, 118 unità di equipaggiamento militare speciale furono distrutti.

Le forze della Marina russa distrussero 8 barche militari delle forze navali ucraine.

9.10 WarGonzo: Un gruppo di truppe della DPR continua ad avanzare su Mariupol. Il villaggio di Trudovskoye vicino a Volnovakha passò sotto il controllo della repubblica. In totale, dall’inizio dell’operazione, le forze di sicurezza di Donetsk sono state in grado di avanzare di 14 km.

Alle 9:00 , Zelensky ha pubblicato un videomessaggio in cui affermava di essere a Kiev e negava la notizia di un ordine di deporre le armi.

  1. 40 Nelle ultime 24 ore, a seguito dei bombardamenti nel Donbass, sette civili sono stati uccisi.

8.30 A seguito dei bombardamenti delle Forze armate ucraine, l’edificio di un asilo nido a Donetsk, la rappresentanza della DPR nel JCCC, è stato danneggiato.

8.15 Secondo notizie non confermate, le forze aerospaziali russe stanno attaccando l’aeroporto di Ternopil.

7.50 Facebook ha vietato ai media statali russi di visualizzare annunci e monetizzare sulla sua piattaforma.

7.30 Joe Biden ha incaricato il Dipartimento di Stato americano di stanziare 600 milioni di dollari in aiuti all’Ucraina, inclusi 350 milioni di dollari per le esigenze militari.

6.00 I paesi occidentali, compresi gli Stati Uniti, sostengono la disconnessione della Russia da SWIFT – Bloomberg.

5.00 Le autorità statunitensi sono pronte ad assistere il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nell’evacuazione da Kiev – The Washington Post.

2.00 Il Tesoro USA ha imposto sanzioni contro Vladimir Putin , Sergei Shoigu , Sergei Lavrov e Valery Gerasimov .

Tank russi in Ucraina

Nota: Le armi fornite dall’Occidente e l’istigazione a colpire i residenti russi del Donbass, fatta costantemente dalle fonti anglosassoni, ha determinato questa situazione di guerra che ha spinto la Russia ad intervenire per garantire la propria sicurezza. SI presuppone che l’obiettivo delle forze russe sia principalmente quello di smantellare le strutture militari offensive che gli occidentali hanno installato in Ucraina approfittando del servile governo di Zelensky.

Fonti: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM