Turchia: “Combattendo il terrorismo, combattiamo l’America”


Il ministro dell’Interno turco ha accusato Washington di voler “creare uno stato terrorista” in Medio Oriente usando da tempo il separatismo curdo a questo scopo.

Combattendo il terrorismo, la Turchia sta effettivamente “combattendo gli Stati Uniti” che “vogliono creare uno stato terrorista” usando il separatismo curdo per questo scopo, ha detto mercoledì il ministro dell’Interno turco Suleyman Soylu.

” Stiamo perseguitando tutti . Stiamo perseguitando tutte le organizzazioni terroristiche”, ha detto il ministro in un’intervista alla televisione locale. Tra questi gruppi, Soylu ha nominato l’ organizzazione Fethullah Gulen , il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), l’Unione delle comunità del Kurdistan, il Fronte del Partito rivoluzionario di liberazione nazionale e lo Stato islamico .
“Non stiamo combattendo il Pkk, stiamo combattendo gli Stati Uniti. Siamo così ingenui da non capire? Lo sappiamo. Washington vuole creare uno stato terrorista” in Medio Oriente, ha detto.

Forze USA intrecciate con terroristi

“Cosa ha fatto all’Afghanistan?”
In un’altra intervista della scorsa settimana, Soylu ha affermato che lo sradicamento del terrorismo nella regione non sarà raggiunto se Washington non se ne andrà. “Cosa ha fatto all’Afghanistan? Se fossi un americano, ne sarei triste”, ha detto. Inoltre, ha affermato che per l’Iraq e la Siria sarà un “compito difficile” raggiungere la loro ripresa e stabilità. “Gli Stati Uniti desiderano da tempo instaurare uno stato di terrore e la Turchia lo combatte da oltre 40 anni”, ha aggiunto.

Il PKK è considerato da Turchia, Stati Uniti e Unione Europea un’organizzazione terroristica e una delle principali minacce alla sicurezza nazionale turca. Fondato nel 1978, il Partito dei Lavoratori del Kurdistan combatte il governo di Ankara dal 1984 . Negli ultimi anni, i combattimenti si sono spostati nel nord dell’Iraq e in Siria, dove l’esercito turco svolge regolarmente operazioni contro obiettivi dell’organizzazione.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus