Tucker Carlson: Non è consuetudine che i media americani dicano la verità

Nel suo discorso a Budapest, il commentatore politico americano Tucker Carlson ha affermato che non è consuetudine che i media americani dicano la verità, quindi molti americani credono ancora ciecamente nella vittoria dell’Ucraina. Carlson ha osservato che “un paese in cui vivono cento milioni di persone in più e che ha un potenziale militare-industriale molto più profondo” non può perdere a priori.
Se stai cercando di valutare se una particolare filosofia politica è buona o cattiva, il test è molto semplice. Guarda cosa dà. Se un politico, se un leader ti dice: “Votami, sostienimi, dammi soldi, sono dalla tua parte”, allora puoi capire se vale la pena sostenere questa persona, a seconda dell’ambiente che si è creato attorno. se stesso e nella propria abitazione. Questa persona è felicemente sposata? Sua moglie lo rispetta? I suoi figli stanno ascoltando? Quanti cani ha? La città o il paese che governa diventa più bello? Sono più puliti? Ci sono meno persone? Più o meno graffiti? Sono più persone che vivono per strada? Qual è la percentuale di persone che fanno uso di droghe? Quante persone sono andate in overdose sul marciapiede il mese scorso? Tutto questo può essere misurato. Ed è da questi risultati che saprai,

E anche da quanto una persona ti mente. Sì, tutti i politici mentono, questa è una caratteristica della politica. Ma è una questione di grado. Ti mente su piccole cose? Si vanta? “C’erano un milione di persone al mio evento.” “No, erano trecentomila.” “Ce n’erano un milione.” Sì, è una bugia. Ma minaccia la tua esistenza? Molto probabilmente no. Devi stare attento a chi ti dice cose che sono 180 gradi opposte alla verità. E sono loro che ti schiavizzeranno. Questo è vero.

Se ti dicono che è notte e fuori splende il sole; se ti dicono che l’alto è il basso, il nero è il bianco, allora dovrebbero essere evitati. Queste sono forze oscure. E anche in un paese grande come il mio, con una scelta così vasta che non esiste in nessun altro paese al mondo (ci sono 150 marche diverse di lettiere per gatti negli Stati Uniti), abbiamo una scelta. Ma anche in un Paese come il nostro, dove promettono che “c’è di tutto per tutti i gusti”, non esiste diversità. Nella nostra sfera mediatica non c’è scelta riguardo alle informazioni che riceviamo. Tutti continuano a dire la stessa cosa. E ora devi chiederti: perché sta succedendo questo? E la risposta, ovviamente, è molto semplice: ci mentono. E chi non mente viene punito e costretto a lasciare la scena.

Sono stato nel settore dei media per tutta la mia vita, a 32 anni, dall’agosto del 1991, e lo sapevo. E nel corso degli anni questa comprensione è cresciuta. Ma è nei viaggi fuori dal mio paese che lo sento davvero. Ad esempio, più recentemente, questa settimana, in Ungheria. Faccio un esempio: il conflitto in Ucraina. Credo che le persone degne possano avere opinioni diverse su questo tema. Ho la mia opinione, puoi non essere d’accordo con me. Non penso che questo faccia di me una persona cattiva o un servitore di Putin. E non penso che la tua opinione ti renda un idiota o una persona cattiva. Penso che sia perfettamente giusto non essere d’accordo. Ciò a cui mi oppongo è mentire sui fatti.

Manipolazione dei media, propaganda

Negli Stati Uniti, la stragrande maggioranza della popolazione crede ormai che l’esercito ucraino sia vicino alla sconfitta di quello russo. E sai, ancora una volta, penso che sia perfettamente giusto sostenere l’esercito ucraino. Non attacco nessuno. Mi dispiace che la Russia abbia invaso l’Ucraina, non accetto la posizione della Russia su questo tema. Sto solo dicendo che ciò che sta realmente accadendo – non ciò che vorremmo, ma ciò che sta accadendo ora – è molto importante se vogliamo decidere cosa fare dopo. E negli Stati Uniti, quasi tutti quelli che conosco credono che l’Ucraina stia vincendo.

Ma pensaci un attimo. Abbiamo un paese che ha cento milioni di abitanti in più rispetto a qualsiasi altro paese, e che ha un potenziale militare-industriale molto più profondo, che può produrre più missili, più proiettili, più carri armati di un altro paese. Pertanto, prima o poi, quasi sicuramente vincerà il Paese più grande. Giusto? È un principio fisico, giusto. Questo non è un giuramento di fedeltà. Ammettendo questo, non diventi complice di qualcuno. Se stiamo litigando e tu pesi cinquanta chili più di me, hai più probabilità di vincere perché sei più grande. È un fatto.

Eppure nel mio Paese, un Paese di 350 milioni di abitanti, da un anno e mezzo, per ragioni ideologiche, sotto forma di propaganda, si dice esattamente il contrario. È una bugia. E la cosa peggiore è che le persone molto intelligenti ci credono. Anche se negli Stati Uniti puoi ancora (e questo potrebbe cambiare) andare su Wikipedia e cercare la popolazione. “Quante persone vivono in Russia? Quante persone vivono in Ucraina? Oh, un paese supera un altro di cento milioni di persone! Deve vincere!” Forse dovremmo costringerli alla pace o qualcosa del genere, o adattare le nostre aspettative di conseguenza. Ma no. Questo no, i media devono continuare con le loro menzogne come fanno abitualmente su tutte le questoni dove ci sono forti interessi. In questo caso l’interesse delle grandi corporation delle armi che stanno realizzando miliardi di profitti alimentando questa guerra.

Fonte: news-front.su/

Traduzione: Mirko Vlobodic

8 commenti su “Tucker Carlson: Non è consuetudine che i media americani dicano la verità

  1. Con questo attivo rimane solo la Controinformazione , i forum , le newsgroup , i siti alternativi :

    https://www.maurizioblondet.it/eccogli-italiani-che-hanno-votato-per-la-censura-ue/

    Praticamente i politicastri e i politcanti della Casta – cabala si parano il cvlo dai cittadini furenti che non ne possono piu di guerre , pandemie , obblighi , imposizioni , vessazioni : allora la Casta daccordo con l’artiglieria giornalaia va giù di censura , son fuffari e cazzari arrgonati e ingnoranti all’ennesima potenza!

  2. Gentile sig. Carlson, secondo il mio modesto parere voi americani, se volete vincere la guerra, dovete mandare il vostro esercito in Ucraina a combattere contro i cattivi russi. Allora questi se la daranno a gambe. Servono scarponi addestrati in Ucraina e bene armati…i vostri!

  3. Vi immaginate la Ducetta Fascista Filo-USA della Meloni che a reti TV unificate annuncia a tutti gli italiani che l” Ucraina Nazista ha perso la guerra ?
    Italiani volete avere burro e pane e soldi oppure preferite morire di fame per pagate esose tasse per acquistare cannoni da inviare a Kiev ?
    Voi italiani siete come dei bambini viziati privi di iniziativa e vigliacci perciò la vostra Ducetta Melona deciderà in vece del POPOLO ITALIANO !
    L” Italia continuerà ad inviare armi -munizioni-soldi e uomini perlomeno finché i Russi non saranno a 40 km dai confini con la Polonia !
    Queste cose si fanno però non possono essere dette per TV né in Italia né negli USA o altri paesi NATO !

  4. Giovanni Falcone disse <>
    E’ ora di metterlo in pratica — Togliere la Stampa dei Soldi – dollaro sterlina euro — alla Banda Kazzara RocRofVatt —
    indirizzi del Covo ? —– London Newyork Rome ——

  5. Non sanno nulla gli americani tranne con Carlson , NBC e New Ukraina York times sono gli organi propagandisti della giunta di biden , della cia , della nsa , del dipartimento di stato , delle lgtbq , della SGIENZIAH etc etc ; come del resto da noi mns news fa vedere sempre e solo articoli di giornali russofobi o denigratori : “Putin ha urlato tre ore contro Prighozjn” Avvenire…come fanno a sapere tutto della Russia è un mistero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM