Truss: sono pronta a usare il nucleare e declassificherò le informazioni sulla Russia




Il ministro degli Esteri britannico conferma di essere pronta a usare armi nucleari se necessario e promette di declassificare le informazioni dell’intelligence sulla Russia.
La segretaria degli esteri britannica e candidata al primo ministro, Liz Truss, ha dichiarato mercoledì che sarebbe “pronta a usare armi nucleari se necessario”.

“Penso che sia un dovere importante del Primo Ministro. Sono pronto a farlo”, ha detto Truss, a un evento a Birmingham, quando ha risposto a una domanda su come prendere una decisione del genere.

Ciò avviene nonostante Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti abbiano confermato, in precedenza, di essere ” impegnati negli obiettivi di prevenire la guerra nucleare , oltre a evitare una corsa agli armamenti”, in una dichiarazione tripartita congiunta.

La dichiarazione osservava che “i capi di stato e di governo di Francia, Stati Uniti e Regno Unito sono impegnati a raggiungere gli obiettivi stabiliti nella loro dichiarazione rilasciata il 3 gennaio 2022, per prevenire la guerra nucleare ed evitare una corsa agli armamenti”, secondo alla dichiarazione.

Liz Truss su carro armato

“La guerra nucleare non può essere vinta e non dovrebbe mai essere combattuta”, si legge nella nota, aggiungendo che “per oltre 50 anni il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari è stato una parte essenziale e indispensabile, pietra angolare della non-proliferazione nucleare regime di proliferazione, e il fondamento su cui poggia.” al perseguimento del disarmo nucleare.

È interessante notare che il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari è un trattato internazionale che ha iniziato a essere firmato il 1 luglio 1968, per limitare la diffusione delle armi nucleari che minacciano la pace nel mondo e il futuro dell’umanità. Ad oggi, 191 paesi hanno firmato la Convenzione.

Tuttavia, due Stati nucleari con dichiarati test nucleari, India e Pakistan, oltre a “Israele”, sono ancora fuori dall’accordo.

Declassificare l’intelligence sulla Russia
Nelle sue osservazioni, Truss si è impegnata a declassificare l’intelligence sulla Russia se fosse stata eletta primo ministro.

“Andrò oltre come primo ministro e farò tutto il possibile, inclusa la declassificazione di più intelligence, per mostrare al mondo le tattiche del presidente russo Vladimir Putin”, ha detto Trace in un articolo pubblicato sul quotidiano britannico The Telegraph.

“Il mio governo utilizzerà l’intelligence strategicamente per esporre il tentativo del Cremlino di destabilizzare e affossare le democrazie”, ha aggiunto, sottolineando che avrebbe adottato un approccio simile nei confronti degli “stati potenzialmente ostili” e di quelli che “minacciano la sicurezza globale”.

È interessante notare che i membri del Partito conservatore britannico voteranno il prossimo settembre alle prossime elezioni per scegliere un nuovo leader del partito, che assumerà la carica di primo ministro.

E in lizza per la posizione ci sono la segretaria di Stato Liz Truss e l’ex ministro delle finanze Rishi Sunak. È probabile che il 5 settembre verrà annunciato il nome del vincitore delle elezioni.

Ministero degli Esteri britannico
Gran Bretagna

Fonte: agenzie

26 Commenti
  • Giovanni
    Inserito alle 12:44h, 24 Agosto Rispondi

    Dopo avere manifestato questa posizione di certo avrà la carica di ministro.
    Mi farebbe piacere sapere che tattiche di attacco nucleare verso la Russia questa pazza pensa di usare…

  • Massimo Pellegrini
    Inserito alle 12:54h, 24 Agosto Rispondi

    Sbruffoni e strafottenti!! Ma si rendono conto di cosa sono nei confronti della sterminata russia? Forse sono solo chiacchiere (6 minuti per attivare tutti gli obbiettivi mondiali,oltretutto non contrastabili) ma sanno benissimo che in caso di uso nucleare loro sarebbero i primi a scomparire come stato e di seguito tutti gli obbiettivi Nato in europa più vicini alla Russia e nell immediato america, canada, australia ecc.ecc chiaramente anche la Russia subirebbe importanti risposte e di quel che rimane farebbero diventare la Cina, India ecc,ecc i padroni incontrastati delle macerie del resto del mondo!!
    Forse invece di istigare la terza guerra mondiale(L’ULTIMA PROBABILMENTE!!) quantomeno l’Europa dovrebbe finalmente staccarsi dagli angloamericani e lasciare a loro solamente la decisione di andare avanti o arrendersi all’evidenza della sconfitta.

  • nicolass
    Inserito alle 14:33h, 24 Agosto Rispondi

    Essere donna non è certo sinonimo di intelligenza e la Lizz e tante sue colleghe italiane sono li a dimostrarcelo

  • Nessuno
    Inserito alle 14:52h, 24 Agosto Rispondi

    Ovviamente questa deficiente in gonnella, agli antipodi della grande Margherita Hack (per Nicolass), non ha la più pallida idea di cosa sia una guerra nucleare, specie con la Russia. Sulla declassificazione delle informazioni poi, sono proprio curioso di conoscere la sorte del gatto degli Skripal

  • blackarrow
    Inserito alle 15:01h, 24 Agosto Rispondi

    Anche io mi aspetto che il regno unito usi l’atomica, cosi scomparirà per sempre!

    FORZA PUTIN

  • luther
    Inserito alle 15:35h, 24 Agosto Rispondi

    Per favore, qualcuno dia a questa donna il numero di telefono di una buona clinica psichiatrica!!

  • Giorgio
    Inserito alle 16:58h, 24 Agosto Rispondi

    Ah ah ah …..
    ma questa racconta barzellette, o è fuggita da un manicomio ?
    e pensare che Johnson mi “sembrava” un pò spostato …..

  • Cesare Caio
    Inserito alle 18:26h, 24 Agosto Rispondi

    Una povera donna inglese demente-deficente anche se è una ministra di scarsa importanza può sparare tutte le stupidaggini che vuole !
    Potrebbe essere anche un messaggio pubblico cifrato mandato ai vertici politici Russi !
    Noi Inglesi prima sputtaniamo i vertici politici russi pubblicando i loro segreti se questo non basta a far si che la Russia rinunci alla Vittoria della guerra sugli Ucraini e sui paesi USA-UK-UE-NATO siamo pronti a rifilare qualche missile Termonucleare Inglese addosso alla Russia contro qualche piccola città di nessuna importanza o contro qualche sperduta base militare Russa perché siamo sicuri è certi che non avete il coraggio di rispondere a tono perché vi fate scrupoli di coscienza voi Russi !

    • valerie
      Inserito alle 21:23h, 24 Agosto Rispondi

      E purtroppo sono pienamente d’accordo con te; sono convintissimo che quando dovesse arrivare il momento delle bombe nucleari i Russi penserebbero che ormai, mentre stanno per essere distrutti loro, non riceverebbero nessun indennizzo dal distruggere anche gli altri annientando una buona parte della vita sul pianeta.

      • Andrea1964
        Inserito alle 02:10h, 25 Agosto Rispondi

        Quando ero un bambino di 3\4 anni di età ( 1967/68 ho sentito una strana storia INSISTENTE a riguardo di un ipotetico sistema automatizzato Sovietico di ritorsione nucleare in caso di attacco a tradimento da parte degli USA e di altre nazioni Occidentali .
        Il sistema elettromeccanico automatico Sovietico di lancio automatizzato dei missili Termonucleari a lungo raggio funzionava in maniera semplice ed era molto affidabile in caso di attacco nucleare USA le grosse stazioni Radio Sovietiche non avrebbero più trasmesso nessun segnale Radio né di servizio né radiofonico dopo alcuni minuti di assenza di segnale Radio il sistema automatico avrebbe chiamato telefonicamente alcuni numeri telefonici delle centrali di lancio missili umane in caso di assenza di segnale telefonico o di risposta il sistema si sarebbe attivato per il lancio automatico dei missili di risposta militare !
        Il sistema però per attivarsi al vero lancio dei missili doveva rilevare i dati di alcune centraline sparse sul territorio sulla reale presenza di forte radioattività dovuta ad esplosioni Termonucleari in URSS .
        Se il sistema automatico rilevava la mancanza di segnali radio di segnali telefonici di risposta e se la radioattività era molto forte lanciava in automatico tutti i suoi missili !
        Non so se queste storie del sistema Vendetta Rossa sentite tanti anni fa erano vere o erano fantasie personali di bolscevichi italiani o di fascisti italiani filo-USA o che fosse propaganda Sovietica !
        Personalmente sono sicuro è certo che l ” URSS per DIFENDERSI da un attacco Nucleare un tale sistema automatico lo avesse CREATO E RESO OPERATIVO tra la fine e l” Inizio degli anni 50\60 .
        L” Unione Sovietica disponeva sia della tecnologia sia delle capacità umane e professionali per poter creare e realizzare a basso costo un sistema automatico di tale tipo molto affidabile con possibilità di errore pari a zero !
        Presumo che la Russia Capitalista NON sia sbarazzata di questo congegno Sovietico affidabile e a basso costo di manutenzione che consente alla Russia di poter fare una Ritorsione Nucleare anche se è stata distrutta da un attacco termonucleare a sorpresa !

        • дуx
          Inserito alle 08:28h, 25 Agosto Rispondi

          Il sistema esiste, ed e’ stato rinnovato di recente !! ..ad esso e’ stato collegato il sistema Poseidon.(status 6)… esso e’ inaccessibile agli attacchi nemici di guerra elettronica.

          In un carcere italiota, esiste un libercolo-studio degli anni 70, pubblicato dal vaticano, sul KGB.
          In esso e’ contenuto un documento che spiega come negli anni 60 il rapporto di laureati in materie scientifiche (fisica-matematica), fra Unione Sovietica e us : laureati 1 in us – laureati 60 in Unione Sovietica.
          questo fa la differenza…. ed ora la Russia ha reimpostato il sistema educativo-didattico dell’epoca,

        • Paolo Z.
          Inserito alle 09:16h, 25 Agosto Rispondi

          Esiste e si chiama Perimetr o sistema della mano morta. E’ perfettamente funzionante ed è stato aggiornato negli ultimi anni.

      • Aplu
        Inserito alle 13:26h, 25 Agosto Rispondi

        Credo che se esplodesse davvero un attacco nucleare inglese, non ci sarebbero più riflessioni o pensieri di nessun tipo da parte della Russia, ma solo la volontà di distruggere l’avversario quanto prima possibile, di reagire senza se e senza ma, perché tale e tanta tensione si è accumulata all’immagine di “attacco nucleare” che altro non potrebbe accadere. Perché i Russi si sentirebbero all’estremo di tutto, alla fine dei tempi, all’atto finale di qualcosa che spinge da quasi un secolo, ormai. La minima cosa possibile se poi gli inglesi sparassero solo qualcosa di dimostrativo in piena irresponsabilità e demenza, sarebbe la totale distruzione della marina inglese e quei famosi maremoti capaci di riversarsi sulla terraferma britannica. Così nulla sarebbe più come prima, e le cose si succederebbero le une alle altre… E se lo sarebbero cercato.

  • eusebio
    Inserito alle 19:01h, 24 Agosto Rispondi

    Soros i primi ministri occidentali li sceglie sempre più scemi, in Finlandia ha messo una ragazzotta che faceva la cassiera al supermercato, nel Regno Unito, ancora popolato da europei al 90% e non ancora pronto per un premier indiano (per fortuna il potere economico della speculazione globalista apolide sta tramontando a tutta velocità) sta per mettere una analfabeta mezza scema.
    I russi hanno i droni sottomarini Poseidon velocissimi, ad autonomia illimitata e in grado di consegnare una testata nucleare perfino nei Grandi Laghi, quindi nessun problema a far sparire Londra risalendo il Tamigi.
    Tra l’altro sono già operativi e posizionati sul sottomarino nucleare Belgorod in navigazione.

  • Manente
    Inserito alle 19:02h, 24 Agosto Rispondi

    Prendono un imbecille, gli mettono un casco in testa ed il gioco è fatto, è riuscito con Zelensky, Letta e Di Maio ed ora è il turno della gallina inglese: si accorgeranno a loro spese che la guerra non è un film di Hollywood

    • Pietro
      Inserito alle 22:05h, 24 Agosto Rispondi

      Correggi: a nostre spese.

  • antonio
    Inserito alle 19:14h, 24 Agosto Rispondi

    la Maffie Massoniche mettono esseri deficienti a fare i burattini in Occidente – Dio ci salvi – e tra un pò si sta scaldando la borgatara

  • Cat T
    Inserito alle 21:52h, 24 Agosto Rispondi

    A quanti starnazzano commenti sulle donne: per arrivare à posizioni simili queste signore non rappresentano affatto l’universo femminile, hanno venduto la loro vera essenza per perseguire cio’ che attualmente il mondo maschio persegue, potere in primis. Donne che si sono fatte crescere j cosidetti e li utilizzano al posto del cervello. Ci sarebbe bisogno di una completa tabula rasa. le donne, quelle vere, danno la vita, non fanno le guerre

  • Kyrgyakos
    Inserito alle 22:54h, 24 Agosto Rispondi

    una puttanazza malata una sfondata di cvlo deviata cocainomane come tutti gli anglo nazi sionisti amante di negri , satanismi , parafilie oscene e mostruose , sacrifici di bambini di sangue e altre immonde turpi oscenità sataniche!
    DENAZIFICARE QUESTA ISOLA DI MERDA CON UN SATAN!

  • Christian
    Inserito alle 02:49h, 25 Agosto Rispondi

    Al lettore che riportava di “storie” sentite nei decenni scorsi su un “presunto” sistema del tutto automatico di rappresaglia nucleare sovietico, confermo che si tratta di realtà. Tale sistema venne poi ovviamente aggiornato e ammodernato nel corso dei decenni successivi. È completamente operativo ed è molto sofisticato; il sistema Perimeter, soprannominato “mano morta” si basa sull’intelligenza artificiale, che elabora costantemente numerose fonti di dati: dati sismici, pressione dell’aria, temperatura, radiazioni, attività nelle reti militari russe, stazioni radar di allerta precoce, satelliti, sistemi della difesa antiaerea e antimissile.. il sistema opera più o meno come hai descritto, ma è reso molto più preciso ed efficace, e può garantire autonomamente il lancio di tutti i missili balistici fissi e mobili, da sottomarino, bombardiere. Nel caso non vi sia più nessuno al ministero della difesa, e nei comandi centrali delle forze armate, e non vi sia più attività o risposta dai centri politici, a causa di un eventuale attacco nucleare, allora e solo allora il sistema agisce: da molti punti sparsi nello sterminato territorio russo, vengono lanciati missili balistici appositamente equipaggiati con un trasmettitore che volando sul territorio russo inviano un segnale a ogni sistema missilistico nucleare mobile o fisso, che attiva il lancio immediato di tutti i missili balistici operativi verso i bersagli che sono prevaricati nei computer di volo dei missili, oppure verso bersagli decidi dal sistema in base ai dati raccolti dall’ascolto dei canali militari stranieri raccolti tramite satelliti principalmente, ma anche tramite qualsiasi altra installazione o sistema di ascolto. Ovviamente il funzionamento approfondito di tale sistema è secretato ai massimi livelli in Russia, ma non è certo un segreto che tale sistema non solo esiste già da molti decenni, ma è stato continuamente aggiornato man mano che le tecnologie progredivano.

    Perciò, non c’è nessuna “remora”. In caso di attacco nucleare contro la Russia che decapita la leadership politica e militare del Paese, la risposta di rappresaglia nucleare verrebbe comunque portata a compimento. In pratica i russi si assicurano che non vi sia mai alcuna possibilità di un attacco nucleare paralizzante che impedisca una rappresaglia verso l’attaccante o gli attaccanti. Del resto la dottrina russa in tal senso è chiarissima, e in più di una occasione Putin ebbe a dire che “non esisterà mai un pianeta terra senza la Russia; sé la Russia soccombe, nessuno vincerà, e soccomberanno tutti”.

  • Paolo
    Inserito alle 03:04h, 25 Agosto Rispondi

    Una volta le brave donne accudivano la famiglia, studiavano, facevano assistenza ai poveri..
    Oggi sono sgualdrine che fanno finta di fare politica, si drogano, mettono bocca su cose di cui non capiscono un tubo.
    L’ Operazione militare speciale servirà anche a ripiazzare queste cretine dentro le case.

  • Giorgio
    Inserito alle 08:58h, 25 Agosto Rispondi

    Purtroppo la maggior parte delle donne che fanno politica, (in tutti i partiti), anzichè rappresentarne gli interessi e i problemi insieme a quelli dell’intera società, hanno assunto i peggiori difetti maschili, principalmente carrierismo, arroganza e spacconeria ….
    Le persone valide sono rare … cosi come in campo maschile ….

  • piero deola
    Inserito alle 09:58h, 25 Agosto Rispondi

    Avevamo sperato nelle donne in politica ma si sono rivelate più criminali e ignoranti degli uomini. D’altronde oggi per fare politica si deve essere ubbidienti a chi comanda,poco istruiti e fuori di testa.

  • Edy
    Inserito alle 10:32h, 25 Agosto Rispondi

    La Truss è stupida ed ignorante , ma soprattutto PILOTABILE, il che ne fa il candidato ideale .

  • Gasparino
    Inserito alle 17:41h, 25 Agosto Rispondi

    Liz Truss . . ma con quale coraggio sia la Camera bassa che la Camera dei Lord la fanno parlare ? Va bene ch’è candidata al posto di Jonson ma invece di farla entrare a down street, chiamate un’ambulanza e mandatela direttamente al Manicomio, perchè evidentemente non si rende conto di quel che dice e in chè pericolosa situazione metterebbe la Gran Bretagna !

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 21:25h, 25 Agosto Rispondi

    Governanti occidentali IMBARAZZANTI. Li scelgono appositamente così stupidi

Inserisci un Commento