Trump richiama l’Europa a ritirare i suoi “mercenari” dalla Siria


“Portateveli via”: Trump ha minacciato l’Europa di lasciare andare i miliziani Jihadisti liberi di rientrare nei loro paesi


di Rafael Fakhrutdinov

L’Europa deve riprendersi i miliziani jihaduisti (foreign Fighters) dalla Siria, che stanno combattendo come parte delle organizzazioni terroristiche dell’ISIS e altri gruppi, e trattenerli. Questa dichiarazione è stata fatta dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump. In precedenza, il Centro per gli studi strategici e internazionali ha scritto che il numero di atti terroristici infruttuosi, prevenuti e realizzati da parte di gruppi islamici in Europa è cresciuto del 725% tra il 2007 e il 2017.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha riferito che l’esercito americano ha catturato più di 800 militanti dell’organizzazione terroristica dello Stato islamico (vietata in Russia) in Siria e ha dichiarato che questi sono arrivati ​​in Medio Oriente dai paesi europei.

“Gli Stati Uniti chiedono a Gran Bretagna, Francia, Germania e altri alleati europei di far tornare sul loro territorio più di 800 soldati dell’ISIS, che abbiamo catturato in Siria e che siano consegnati alla giustizia. Il califfato è pronto per cadere. L’alternativa non è molto buona – saremo costretti a lasciarli andare … “, il capo della Casa Bianca ha scritto questo su Twitter.

Allo stesso tempo, nei commenti sul post, molti sottolineano lo strano comportamento di Trump: rilasciare i terroristi catturati in libertà, ma costruire un muro al confine con il Messico contro i migranti del sud. Inoltre, gli abbonati al server presidenziale degli Stati Uniti gli hanno ricordato le sue precedenti affermazioni riguardo a che l'”l’ISIS sarebbe ompletamente sconfitto in Siria”.

“Deteniamo famiglie (a volte separatamente) solo per aver ripetutamente attraversato il confine, ma non possiamo detenere i terroristi? Capisco tutto correttamente? “- uno degli utenti ha espresso il leitmotif della maggior parte dei commenti.

Lo scorso dicembre, il Wall Street Journal , citando un rapporto del Centro per gli studi strategici e internazionali, ha scritto che gli alleati degli Stati Uniti in Europa fronteggiavano una “seria minaccia” di terrorismo da parte di islamisti radicali che erano appoggiati da paesi europei come Francia e Regno Unito per le loro azioni contro il regime di Assad.

I risultati della ricerca hanno dimostrato che il numero di atti terroristici falliti, prevenuti e realizzati da gruppi islamici in Europa è cresciuto del 725% tra il 2007 e il 2017, secondo il materiale.

Questo sta accadendo sullo sfondo di come la minaccia del terrorismo non sia considerata una priorità nel programma di sicurezza degli Stati Uniti, dove si stanno concentrando sempre più sulla minaccia da parte della Russia e della Cina, come hanno sottolineato gli autori.

“La minaccia di attacchi da parte di gruppi come IG e Al-Qaida (un’organizzazione terroristica bandita in Russia) contro gli alleati degli Stati Uniti, come Regno Unito e Francia, è stata ai massimi livelli” dall’anno settembre 2001 , ha citato il rapporto WSJ.

Il documento ha anche ricordato che, dal 2017, l’Europa ha registrato il maggior numero di attacchi terroristici di “estremisti di estrema destra” negli ultimi due decenni.

“Le trame terroristiche più significative e gli attacchi di gruppi islamici in Europa sono commessi da cittadini di paesi europei, e non da rifugiati o richiedenti asilo”,

Due mesi prima, il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu aveva detto che in tre anni in Siria, con l’appoggio dell’esercito russo, le forze russe e siriane erano riuscite a sconfiggere completamente le forze armate dell’ISIS.

Durante il suo discorso alla quinta riunione dei Ministri della Difesa dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est asiatico, il capo del dipartimento della difesa russo ha osservato che l’esercito del governo siriano ora controlla la maggior parte del territorio del paese, riferisce la FAN .

“Attualmente, le forze armate siriane controllano il territorio in cui vive più del 90% della popolazione. Durante l’operazione nella Repubblica araba siriana, oltre 87.500 terroristi sono stati distrutti, 1.411 insediamenti e oltre il 95% dei territori siriani sono stati liberati “, hanno detto i militari.

Secondo lui, nel corso delle ostilità furono colpite circa 122 mila strutture terroristiche, furono fatte più di 40 mila sortite.

Foreign Fighters in Siria

Lo scorso settembre, il segretario alla Difesa britannico Gavin Williamson lo ha annunciato

Il Regno Unito è minacciato dai terroristi dell’ISIS. Secondo lui, i militanti che operano in Afghanistan “hanno l’opportunità di fare attacchi” in Europa.

Ha anche aggiunto che questi gruppi sono associati a persone con idee simili in tutto il continente. Williamson ha sottolineato che la Gran Bretagna deve agire per prevenire gli attacchi di questi gruppi.

Nello stesso mese, i media siriani hanno riferito che la coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti ha evacuato i militanti dell’ISIS da Deir ez-Zor con elicotteri, riferisce NSN .

Nel febbraio dello scorso anno, due elicotteri americani sbarcarono vicino alla città di Al-Shaddadi e portarono fuori diversi leader dell’IG. I terroristi sono stati reindirizzati alla base di Sabah Al-Hare a 20 km a sud della città di Hasak. Questa base è utilizzata dai militari statunitensi come centro di addestramento per membri di gruppi armati illegali, ha scritto i media arabi.
Il doppio gioco degli USA in Siria è venuto allo scoperto e per questo non sono chiare le affermazioni del presidente Donald Trump.

Fonte: Gazeta.ru 

Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

  • atlas
    19 Febbraio 2019

    ma se sono mercenari allora obbediscono alle regole tecniche del materialismo capitalista giudeo

    cosa c’entra la parola ‘islamici’

    o ‘islamisti radicali’

    o ‘jihadisti’

    o ‘stato islamico’ …

Rispondi a atlas cancella risposta

*

code