Trump pensa veramente che gli USA siano i “padroni del mondo”. Un caso di psicopatia ?

di  Daniel Larison

Le dichiarazioni di Trump quando questi  ha criticato Obama per aver “permesso” alla Russia di annettere la Crimea fanno pensare.  Ma il presidente Trump crede davvero che gli USA siano  i “padroni del mondo”?

“E ‘stato il presidente Obama che ha permesso che questo accadesse”, ha detto Trump.

Trump ha detto qualcosa di simile prima più di una volta. All’inizio di quest’anno, si è lamentato del fatto che Obama sia stato “quello che ha lasciato perdere la Crimea” e ha suggerito che “lui (Trump) avrebbe avuto un atteggiamento molto diverso”.

La settimana seguente, Trump ha detto : “Il presidente Obama ha perso la Crimea, perché il presidente Putin non ha avuto rispetto di lui”. (del presidente Obama). “Il fatto scontato è quello che le azioni russe dipendano dall’atteggiamento del loro leader nei confronti del nostro ed è bizzarro che Trump ignori che la Russia dispone di proprie agenzie di intelligence e di suoi interessi che non hanno niente a che fare con noi o con i nostri presidenti.
Trump lo ha ripetuto abbastanza spesso che vale la pena dedicare un po ‘di tempo per analizzare questo stupido discorso.

La maggior parte delle relazioni sulle osservazioni di Trump si sono concentrate sulla sua scelta di incolpare Obama per l’annessione, ma questo non è tanto importante quanto l’affermazione di Trump che sembra pensare che spetti al presidente americano “permettere” o “respingere” le azioni di altre grandi potenze nucleari.
Dire che Obama “ha permesso” l’annessione della Crimea presuppone che ci fosse qualcosa che Obama avrebbe potuto o dovuto fare per impedirlo o cambiarlo. A meno di iniziare una guerra con la Russia e presumibilmente causando la terza guerra mondiale, non c’era nulla che Obama avrebbe potuto fare, ed è una misura dell’ignoranza di Trump e del suo istinto bellicoso e di come lui ragioni in modo distorto.

Se la Russia controlli o meno la Crimea non è un interesse vitale degli Stati Uniti, e certamente non vale la pena rischiare una guerra. Se Trump crede diversamente, è ancora più imprudente ed irresponsabile di quello che pensiamo.

Trump minaccioso

Trump parla di “perdere” la Crimea come se questa  fosse una proprietà nostra da perdere. Il linguaggio di “perdere la Crimea” è di per sé un ritorno alla stupida retorica dell’era della Guerra Fredda che promuoveva la fantasia secondo cui era nel potere dell’America “mantenere” o “perdere” interi paesi.
Questo modo di pensare è delirante ed è molto pericoloso se questo è il sistema con cui il presidente esamina le crisi internazionali. Obama non ha “perso” la Crimea, e non è mai stata responsabilità del governo USA fermare quello che la Russia ha fatto.

L’azione della Russia era aggressiva e illegale (secondo Washington), ma gli Stati Uniti non avevano alcun obbligo di rischiare una guerra con uno stato che dispone di armi nucleari per disfarlo.
Il fatto che Trump continui ad insistere sulla “perdita” di una parte di un paese che non è nemmeno alleato con gli Stati Uniti dimostra quanto sia lontano da una vera politica estera americana.

Nota: I sintomi di una forma di psicopatia da cui risulta affetto Trump ci sono tutti, come analizzato da alcuni esperti che hanno messo sotto osservazione il comportamento di Trump. Questo interrogativo è circolato per mesi, ma il problema si è riacceso di recente con la pubblicazione del best seller di Michael Wolff, “Fire and Fury” , che fornisce un resoconto della vita alla Casa Bianca.

Tuttavia alcuni esperti di salute mentale hanno suggerito che Trump potrebbe avere una sorta di ” disturbo narcisistico della personalità ” o di ” attrazione per la violenza “, citando le sue minacce nucleari sulla Corea del Nord, quelle contro l’Iran e la Siria.

Non sono stati soltanto i giornalisti a mettere in dubbio lo stato d’animo di Trump. Una schiera di psicologi e esperti di salute mentale hanno fatto affermazioni simili. Vedi: Why experts are splits over Trump’s mental health

Considerando che il presidente Trump dispone del “bottone nucleare”, questo rende la situazione dell’attuale presidenza degli Stati Uniti estremamente pericolosa per tutto il mondo.

Fonte: The American Conservative

Traduzione e nota: Luciano Lago

1 commento

  • Fabio Franceschini
    12 Nov 2018

    L’unica vera notizia è: trump pensa davvero! Comunque per trump è solo propaganda è dubito fortemente che pensi davvero così. Anzi di fronte all’altro determinazione mi pare piuttosto accomodante. Del resto di crimea è Siria gli frega ben poco il vero problema è la politica di potenza usa che prescinde da trump

Inserisci un Commento

*

code