Trump ha “passato il Rubicone” nella sua guerra contro l’Iran attuata per conto di Israele

di Luciano Lago

Il 3 gennaio 2020, gli Stati Uniti hanno “passato il Rubicone” uccidendo il leggendario comandante delle forze speciali dell’IRGC dell’Iran, il maggiore generale Kassem Suleimani. Una dichiarazione di guerra a tutti gli effetti, visto che Soleimani era in n. 3 nella gerarchia di potere della Repubblica Islamica dell’Iran.
La reazione a questo atto di terrorismo di stato da parte di Washington, nello stesso Iran, mostra che gli americani hanno di fatto dichiarato guerra non solo all’entità statale di questo paese, ma anche a tutto il popolo iraniano.
Probabilmente, il fattore determinante di questa dichiarazione di guerra, va ricercato nella insofferenza degli USA e di Israele per il fallimento di tutte le famigerate “guerre per procura” che sono state condotte contro l’Iran dagli Stati Uniti e da Israele per decenni, quelle che hanno tutte mancato l’obiettivo ricercato: la resa di Teheran. Il paese persiano non si è mai piegato in quaranta anni al dominio statunitense e questo viene giudicato intollerabile dalla elite di potere di Washington.
Attualmente la stragrande maggioranza di esperti e commentatori è impegnata in vane previsioni e analisi – per anticipare cosa accadrà dopo. In realtà “l’allora” è già arrivato – che senso ha indovinare cosa succederà dopo? E questo non è iniziato soltanto con un attacco terroristico contro il maggiore generale Suleymani.

Risulta importante capire quale sia l’obiettivo che gli Stati Uniti hanno cercato e quanto alla fine otterranno con il loro omicidio su commissione, che è stato condannato – almeno pubblicamente, ufficialmente – dalla Russia, dalla Cina, dalla Turchia, dalla Siria, da Cuba e da altri paesi, oltre che dal Segretario generale delle Nazioni Unite, cosa che è stata persino inaspettata, visto quanto questo organismo internazionale è screditato dalla sua “disponibilità” a favore degli Stati Uniti …
Sarà anche importante individuare dove e a quale livello si sia verificata la fuga di informazioni – non crediamo che il generale Suleymani abbia informato personalmente gli americani esattamente quando il suo aereo sarebbe atterrato a Baghdad. In un modo o nell’altro, gli aggressori e i loro complici verranno individuati rapidamente, in tempi ravvicinati e dovranno affrontare una vendetta lancinante, nello stile dei loro padroni, o anche a un prezzo più alto, doloroso per la loro coscienza in quanto colpirà anche gente incolpevole.
Israele, che da tempo seguiva le mosse del generale, è stato l’unico paese che ha accolto con favore le azioni di Washington in Iraq quando è stato assassinato il maggiore generale Suleimani.

Quest’uomo, Soleimani, un patriota e un guerriero fino al midollo, colui che aveva salvato Palmira, e che aveva fatto difendere le comunità cristiane della Siria dall’assalto dei terroristi, era da tempo un obiettivo e non era stato quello il primo tentativo di ucciderlo.
Forse non sono in tanti a ricordare che Israele aveva celebrato e gioito apertamente un paio di anni fa, sostenendo con orgoglio che durante l’attacco missilistico all’aeroporto internazionale di Damasco, Israele, avrebbe potuto “uccidere” lui, Soleimani. Gli israeliani si congratularono a vicenda, quindi non dubitavano del loro “successo”. Ma poi è arrivata un’amara sbornia – e il generale è apparso presto di persona al funerale dell’ex presidente dell’Iran Ali Akbar Hashemi-Rafsanjani (gennaio 2017).
L’operazione per eliminare Soleimani ed i capi delle PMU irachene era preparata da tempo, così che sono in pochi a dubitare che, con tutte le loro azioni a dicembre, gli americani avevano semplicemente effettuato una “ricognizione” con i loro infiniti avvertimenti di ritiro o non ritiro di truppe dalla Siria all’Iraq e avanti e indietro, soltanto per iniziare una nuova guerra. In questa nuova guerra per loro l’obiettivo disegnato era l’Iran. Chi non si rende conto di questo è politicamente inavveduto…a meno che non sia manipolato dai media mainstream.

Esequie del Gen. Soleimani

Bisogna considerare che uno di quelli che avrebbero aiutato la Siria a far ritirare le truppe statunitensi dalla regione, sarebbe stato proprio il defunto maggiore generale Soleimani. Il generale iraniano stava infatti pianificando le azioni della Siria e dell’Iran in questa direzione non è essenziale sapere come avrebbe ottenuto tale risultato, è importante capire che le parti interessate si stavano preparando ad espellere gli americani dalla Siria e dall’Iraq.

Gli avvenimenti sono poi precipitati e Washington ha preso l’iniziativa di procedere con un omicidio mirato, in stile israeliano, per eliminare il generale Soleimani e il capo delle Forze sciite in Iraq. Un fatto dalla portata enorme.

Non per caso, il 4 gennaio 2020, l’ex ambasciatore americano in Arabia Saudita, Hour Freeman, ha detto alla RIA Novosti russa che l’assassinio illegale dell’IRGC iraniano è stato “un errore strategico che ha trasformato ogni ufficiale militare americano in un obiettivo “.

“Non è stata una rappresaglia, come affermato, ma un uso pianificato del pretesto per uccidere un ufficiale straniero designato come nemico. Queste sono azioni militari che inevitabilmente porteranno a misure di ritorsione”, ha detto Freeman.
L’ex ambasciatore ha anche sottolineato che non esistono prove concrete a sostegno delle dichiarazioni di Trump o di Pompeo per giustificare tali misure preventive. Freeman ha descritto l’uccisione di Soleimani come una “esecuzione extragiudiziale” e un’ulteriore deviazione dallo stato di diritto negli Stati Uniti.
Ancora una volta, questo non è l’opinione di un analista straniero o delle autorità iraniane, questa è una valutazione completamente obiettiva dell’atto di terrorismo attuato dagli Stati Uniti, data da un diplomatico americano che ha lavorato in Medio Oriente per molti anni.
l’Iran troverà sicuramente un modo per dimostrare sia la sua padronanza della situazione sia la sua influenza nella regione.
Tuttavia la reazione essenziale dell’Iran non sarà affrettata e prevedibile ma piuttosto ponderata ad un livello più profondo . L’obiettivo di qualsiasi paese veramente grande è … in una strategia equilibrata – nella deterrenza che combatte il male a lungo termine. La risposta dell’Iran sarà di un ordine diverso, poiché l’Iran ha anche un obiettivo differenziato: sicurezza e sviluppo pacifico della propria nazione sullo sfondo della stabilità nella regione .

Funerali generale Soleimani assassinato da sicari USA


Il sangue degli statunitensi, degli iraniani e degli iracheni che saranno sacrificati nel conflitto, prossimo a divampare nelle settimane che verranno, sarà sulle mani di Donald Trump e dei suoi consiglieri. Questa sarà una guerra che poteva essere evitata e che non servirà agli interessi nazionali degli Stati Uniti e meno che mai del popolo statunitense. Facile previsione: sarà una guerra devastante e comporterà una debacle definitiva della presenza USA in Medio Oriente. .

Nota: Apprendiamo che, dalle rivelazioni del premier iracheno, era stato questi, Adil Abdl Mahdi, ad invitare il generale Soleimani a Baghdad per trattare con lui per conto degli statunitensi, su loro sollecitazione. Un vera e propria trappola tesagli dai servizi di intelligence USA. Un metodo tipico dei gangster di Chicago.

17 Commenti

  • Santini
    5 Gennaio 2020

    Ricorda il regicidio quello che I massoni perpetravano ai danni delle monarchie europee, Mazzini Gran Massone Satanista era l’istigatore il Gran massone maestro farabutto che spingeva I carbonari e I massoni a fare attentati , ecco qui deve essere stato un omicidio massonico digitate” Iran partnership with brotherhood Muslim” brotherhood significa fratellanza ,massoneria musulmana I massoni sono esperti di tranelli e tradimenti sono il peggio che c’e’ sulla faccia Della Terra dopo Gli ebrei loro padroni , Strano che il Blondet non parli mai dei massoni Della massoneria internazionale che intriga e trama ovunque sotto l’occhio Vigile e compiaciuto Della Canaglia Ebraica , LA nirenstein quella megera ebrea a cui maca solo LA scopa per essere una strega sta ancora brindando per l’assassinio

    • atlas
      6 Gennaio 2020

      questa volta hai colpito giusto: l’Iran dal 1979 si è dato ad appoggiare la fratellanza salafita massone del PD usa, in funzione antinazionalista Araba, gli stessi giudei sefarditi che misero al potere Khomeini

      prendici l’abitudine

  • Idea3online
    5 Gennaio 2020

    Ecco il 2020, da diversi anni che è indicato essere anno di una nuova fase della Terza Guerra Mondiale, probabilmente siamo entrati in un nuovo livello, immigrazione in Europa di integralisti, o meglio di esseri umani devoti a Dio, e tra questi anche fanatici strumentalizzati, e nello stesso tempo l’Elite occidentale, accuratamente insegna perversione e ateismo ai cittadini occidentali, così che sono pronti in Occidente 2 gruppi, da una parte gli integralisti religiosi, dall’altra gli integralisti pervertiti a tutti i vizi. Non resta all’Elite di fare scoppiare una guerra contro gli arabi, e gli arabi in Occidente odieranno gli apostati occidentali. Con l’immigrazione hanno creato i presupposti di una guerra tra Islam e Occidente, quello che Lepanto fermò, oggi, con la teoria umanitaria, hanno fatto occupare l’Occidente, e gli stessi che finanziano l’Immigrazione, soffiano sul fuoco in Medio Oriente. Non resta agli esseri umani devoti al Dio di Abraamo, di meditare sulle parole del Maestro Gesù che espulse con energia i farisei dal Tempio, chiamandoli vipere, e figli del Diavolo. La Satana S..p.A. è in attesa dell’Anticristo, per abbracciare il Pianeta con l’Apostasia, ma il Regno del Sud resisterà, e in attesa della mossa dei Kittim(dovrebbero essere Grecia e Italia) capiremo se siamo diretti in Daniele 11:29,30. Anche se Israele commette cattive azioni, in tanti casi come accaduto nel Passato non in armonia con la Legge di Mosè e Levitico, ugualmente non verrà abbandonato da Dio, in quanto è in vigore una Promessa. Prima che arrivasse il Cristo, Israele era nella condizione simile a quella di oggi, terminato il periodo dei Maccabei, diretti verso Pompeo, dopo Cesare, dopo Marco Antonio e Ottaviano, Israele in quel periodo era alleato strettamente al Regno del Nord, da Roma controllato quasi sino alla sfera religiosa. Israele era con Roma, più o meno come oggi è con gli USA. Dopo, la stessa Roma distrusse il Secondo Tempio. Il suo alleato fu la sua rovina. L’Iran non annienterà Israele in quanto non gli è permesso. Che Israele per gli USA hanno una funzione in Medio Oriente come il Giappone in Estremo Oriente è possibile. Ma in Israele la Promessa è in vigore, contro Dio nessuna Nazione può avere la meglio nemmeno il suo alleato.

  • Santini
    5 Gennaio 2020

    Israele e’ uno stato canaglia da spianare al piu presto ! sono talmente gaffisti gli ebrei noti per le Loro qualita’ di comici gaffisti vedi woody Allen Mel brooks gene wilder ecc che si son scelti e rinchiusi in un fazzolletto di Terra Israele grosso come LA Puglia e circondato da popoli Arabi che non vedono l’ora di raderlo al Suolo quello stato rifugio di delinquenti, depravati bancarottieri mercanti d’armi ecc Tra l’altro piu di 35 paesi al mondo non hanno ancora riconosciuto LA nazione d’israele mentre il vaticano ha aspettato fino all 1993-1994 prima di riconoscere quel covo di vipere d’israele

  • v4l3
    6 Gennaio 2020

    La piu’ grande vendetta che lì’Iran puo’ fare per Soleimani e’ NON FARE NIENTE.

  • Idea3online
    6 Gennaio 2020

    Il video è ottimo.
    Se è vero che il Generale era in vista diplomatica, ed è stato colpito come un leone dentro la trappola.
    Se veramente è caduto in una trappola, ed gli USA non hanno delegato l’eliminazione del bersaglio, ecco che tutto cambia.

    In questo caso la Russia farà straordinariamente sentire la sua influenza, a breve probabilmente la Russia attiverà qualche strategia per indebolire gli USA in Medio Oriente.

    Se il Generale fosse stato colpito in altri modi e non direttamente dall’aviazione americana la Russia avrebbe mediato, ma adesso Putin dovrà trasmettere fiducia, alla Siria, all’Iraq ed alla Libia, ed a tutti i suoi alleati nel mondo.

    Azione USA, Reazione Russa, ed l’equilibrio torna almeno per adesso.

  • Santini
    6 Gennaio 2020

    Ah ah ah ! Putin quello che gira con LA.menorah e LA kippah in testa come un bamba ah ah ah quello che e’ amico di Abramovich proprietario del Chelsea, Putin amico di tutti gli altri oligarchi ebrei, quanti aerei ebrei ha tirato giu LA Russia ? Zero ,zero assoluto ah ah ah ! Quanti attacchi su Israele ha fatto LA Russia ? Zero ! Allora tanto vale credere a babbo natale o chesso’ ad atlas che va a donne in Tunisia donne dotate di prolunga lui Pero’ le chiama donne ah ah ah ! Putin ex spia del KGB comunista ebreo ,forse non lo sapete ma il lavoro di Spia e’ stato inventato dagli Ebrei sono stati loro con Dreyfuss ed altri famosi I coniugi Rosenberg finiti sulla sedia elettrica perche’ spie , ma voi leggete o ascoltate quel niente cosmico di Atlas , ma fin dai tempi di napoleone gliebrei venivano pagati per fare le spie, erano I migliori ,LA spia era considerato I’ll lavoro piu ignobile xche’ voleva e vuol dire tradire ingannare non servire il proprio popolo ma servire il proprio tornaconto personale LA propria agenzia

  • Idea3online
    6 Gennaio 2020

    Certo, tutto potrebbe essere vero quello che scrivi, ma quante famiglie conosci che prima rose e fiori, e dopo liti per avere diviso male le materie prime del globo, sono esseri umani come te, come tutti noi, Questo è l’errore, in parte sono i titoli a loro donati fin dalla scuola, Vip, Nobili, Nobiltà, come se fossero diversi dal popolo per intrighi, sono carne ed ossa, personalità che al contrario del popolo conoscono meglio le dinamiche tra Bene e Male, ma sopraffatti dalle dinamiche come tutti gli uomini. In linea di massima tutti loro sono accomunati dallo stesso obiettivo, ma sempre potenziali strumenti di Dio, o strumenti alla Geopolitica Celeste, esempio Ciro il Grande, ma ancor prima Nabucodonosor per umiliare Israele…leggi cosa dice Isaia su Israele:

    Isaia 10

    1 Guai a coloro che fanno decreti iniqui
    e scrivono in fretta sentenze oppressive,
    2 per negare la giustizia ai miseri
    e per frodare del diritto i poveri del mio popolo,
    per fare delle vedove la loro preda
    e per spogliare gli orfani.
    3 Ma che farete nel giorno del castigo,
    quando da lontano sopraggiungerà la rovina?
    A chi ricorrerete per protezione?
    Dove lascerete la vostra ricchezza?

    Se vuoi continua tu…..

    Il senso è……tu consideri Isaia traditore per avere scritto questo?

    Per avere detto la verità Isaia fu segato……vedi……anche tra Ebrei si ammazzavano, fu segato l’ebreo Isaia dal suo stesso popolo. Ma Dio in tante occasioni usò per disciplinare Israele gli stessi alleati di Israele.

    Putin può essere quello hai detto, ma è sempre un essere umano che fermenta per il Bene ed il Male. E lui sa, che l’omicidio del Generale. è un avvertimento anche a lui.

    Nel Potere non esistono amici, si tradiscono, ma esistono emozioni. E la morte è il più Grande Nemico, di tutti noi, anche di Putin, ed lo stesso attiverà i rimedi dopo la morte del Generale, in modo che gli USA non abusino dello strumento Morte contro l’Elite orientale..

    • atlas
      6 Gennaio 2020

      “e dite loro ancora: “noi crediamo in Dio, in ciò che fu rivelato a noi, e in ciò che fu rivelato ad Abramo, a Ismaele, a Isacco, a Giacobbe e alle dodici tribù. E in ciò che fu dato a Mosè e a Gesù e ai profeti dal Signore; non facciamo alcuna differenza fra loro e a Lui tutti ci sottomettiamo!” (sura II: 136).

      “dì: “o gente del Libro ! Voi non farete nulla di buono finché non metterete in pratica la Torah e il Vangelo e quello che vi è stato rivelato dal vostro Signore” (sura al-maida, della mensa, V: 68);

      “In verità l’Ora si avvicina, Io sto per manifestarla, a che ogni anima sia compensata per ogni suo sforzo d’azione” (sura Ta Ha, XX: 9-15)

  • Santini
    6 Gennaio 2020

    Idea3 lei deve evolversi lei leggeLA bibbia l’antico testamento come I musulmani e gli ebrei , piuttosto se e’ cristiano faccia uno sforzo e legga il nuovo testamento e’ da li ‘che parte l’epopea Christiana Cristo LA religione cattolica ecc ecc ai giorni nostri ecco una Donna alla quale ci sarebbe da dare una pacca sulla spalla d’incoraggiamento digitate” Paola bucci buccianti israele e’ LA peggior feccia ” Grande! Quel coglione invece leghista ebreo baciapile degli ebrei Alessandro Morelli e’ subito corso in aiuto Della comunita’ giudea a scodinzolare ,vergognoso ! Votate lega girerete con LA kippah addosso se si presentasse alle elezioni ci sarebbe da votare cicciolina almeno lei non finge di essere una pro… Come I nostri politici

  • Idea3online
    6 Gennaio 2020

    Oltre degli Ebrei, cosa ne pensa delle altre nazioni? Le altre nazioni sono diverse agli ebrei oppure più cattivelle?

    Escludiamo per un attimo gli ebrei, che giudizio da al resto dell’umanità?

  • Santini
    6 Gennaio 2020

    Escludiamo una cippa mi e’ diventato come Sartre fa I ragionamenti capziosi? Come si fa a dire escludiamo gli ebrei per un attimo ! hanno tutta l’economia in mano tutti I media tutta l’educazione tra un po’ tutte le religioni adesso hanno pure istituito per legge LA religione olocaustica fondata tutta su una bugia alla quale bisogna credere per legge si figuri ! Non ti danno scelta o che ci credi o vai in galera ! E questa sarebbe tanti declamata Democrazia degli ebrei Segre Fiano ecc andiamo bene !

  • Idea3online
    6 Gennaio 2020

    Posso non accettare il discorso a senso unico degli Ebrei che parlano sempre contro l’Iran, ma non posso accettare nemmeno i discorsi che parlano sempre contro gli Ebrei. Alla fine della discussione gli uni e gli altri sono uguali. Meglio avere una visione del mondo multipolare ed non unipolare. Per un attimo pensiamo a Lucifero che manovra tutto, offrimi un atto di adorazione e ti darò i Regni del Mondo, in effetti non ha detto in questo caso una bugia, a qualcuno ha offerto i Regni del Mondo, ed a lui si sono inchinati. Perciò si soffermi anche su Satana, altrimenti è molto riduttivo dare tutta questa forza a dei mortali, che siano Ebrei o Musulmani, o Cristiani, sempre mortali. Lei crede a Lucifero? Non è provocazione ma una domanda sincera.

  • Santini
    6 Gennaio 2020

    Idea 3 digiti” testimonianza dell’ex massone Cesare ghinelli video” lei idea 3 deve acculturarsi sui massoni sono loro gli adoratori di Lucifero I’ll loro grande architetto , il Dio dei massoni e’ Lucifero ,massoni Che a loro Volta sono manovrati dal Giudei che Con LA Grana corrompono tutto e tutti , tutti governi tutte le associazioni ecc ecc coprono tutte le spese ,renzi che cos’ e:’? Salvini che cos’e’ ? LA Boldrini? E’ tutta massoneria sono tutti teatranti massoni che recitano LA propria parte ,fingono di litigare per far spettacolo per far show

  • Idea3online
    6 Gennaio 2020

    Grazie per la risposta. Leggo i suoi commenti e quelli di Atlas con attenzione. Entrambi utili anche se di vedute opposte ed a volte simili. Quasi sino a non capire quando vi scontrate, ma commenti utili per capire la realtà.

  • Santini
    7 Gennaio 2020

    Lo sa idea cosa trovo stupefacente che finalmente un prof universitario di siena abbia finalmente avuto il coraggio di dire e scrivere quello che realmente covava in corpo e senza scusaresene poi come fanno tanti altri personaggi anche politici quando vengono messi alle strette dalla Giudaglia mediatica Giudaglia che diventa un tuttuno devastatore che schiaccia chiunque politico attore o anche uomo comune che si prende I’ll coraggio di Criticare gli ebrei LA Razza piu criminale che abbia mai toccato il globo terraqueo I peggiori nemici del genere umano lo dice Voltaire io non centro ,il prof e’ il grande Castrucci un posto di certo e’ suo di dirito gli spetta nel Walhalla ! PS fate passare Sed Vaste e’ un mio amico LA pensiamo uguale

Inserisci un Commento

*

code