Trump è completamente controllato dai sionisti; analista statunitense

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è completamente controllato dai criminali sionisti ed “esegue felicemente quello che che loro vogliono”, secondo Walt Peretto, scrittore e analista sociopolitico americano a Washington.

Lo scorso sabato, Peretto ha fatto un commento nel corso di un’intervista alla Press TV, mentre analizzava un rapporto in cui si affermava che il Dipartimento di Stato USA aveva bandito l’ex console generale saudita in carica a Istanbul l’anno scorso, quando il giornalista del Washington Post Jamal Khashoggi è stato brutalmente assassinato e smembrato all’interno del consolato, come accertato dalla ricostruzione.

“Trump è stato in gran parte indifferente al tale atto atroce, dichiarando che i miliardi di dollari nelle vendite di armi ai sauditi significano qualcosa di molto più importante per lui”. Questa relazione tra i governi saudita e statunitense è una delle tante contraddizioni della politica USA. Come sospettare che l’Arabia Saudita fosse dietro l’11 settembre, ma i politici di Washington hanno continuato a fare affari come al solito con la monarchia saudita ”, ha detto Peretto.

“Le prove hanno dimostrato che gli attacchi dell’11 settembre sono stati pianificati, realizzati e coperti da fazioni neocon nel governo degli Stati Uniti con un forte impulso israeliano. Tuttavia, la narrativa ufficiale coinvolge ancora 19 rapitori di fantasia, di cui 15 si dice che siano cittadini sauditi ”, ha aggiunto.

Negli ultimi anni, i politici americani e i media controllati hanno suggerito, dopo i vari rapporti pubblicati, dopo le insinuazioni, che il governo saudita abbia svolto un ruolo importante negli attacchi “, ha detto.

“Dopo l’11 settembre, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno distrutto l’Afghanistan, l’Iraq e la Libia, mentre collaboravano con i sauditi per distruggere la Siria e lo Yemen. Nello stesso tempo l’Iran è stato attaccato economicamente e attraverso la retorica di guerra ed altre insinuazioni “, ha aggiunto Peretto.

“Questa politica estera degli Stati Uniti non ha alcun senso oggettivamente o strategicamente, se usiamo la premessa che queste operazioni sono condotte in nome della sicurezza nazionale e degli interessi degli Stati Uniti”, ha detto.

«Israele detta in realtà la politica estera degli Stati Uniti»

“Tuttavia, queste operazioni hanno piuttosto molto senso per la politica estera israeliana. Dato che Israele dispone di Trump, del Congresso e della stampa ufficiale avvolti attorno al prorio dito, Israele detta semplicemente la politica estera degli Stati Uniti. L’11 settembre, invece, è stato utilizzato per consolidare questa relazione fra dominante / sottomesso “, ha detto l’analista.

“Lo stratagemma è che l’Arabia Saudita non riconosce ufficialmente Israele, ma in realtà sono forti alleati. Pertanto, gli Stati Uniti continueranno a mantenere normali relazioni con i sauditi, nonostante quest’ultima mossa del Dipartimento di Stato “, ha affermato.

“Gli Stati Uniti estendono la colpa per l’11 settembre diffondendo insinuazioni tra Al-Qaeda e Osama bin Laden, i talebani e l’Afghanistan, sui sauditi e persino su Saddam Hussein e l’Iraq in misura minore. Tuttavia, non ci sono prove credibili che una di queste fazioni abbia qualcosa a che fare con questo attacco agli Stati Uniti e alla sua gente “, ha detto.

“Tutte le prove credibili, indipendenti e obiettive dimostrano che Israele e gli Stati Uniti erano in ritardo rispetto all’11 settembre. Sebbene i sionisti controllassero i principali media americani, si sono ignorate semplicemente tutte le prove ”, ha affermato il commentatore.

“L’unica menzione delle prove nel mainstream è semplicemente respinta come” teoria della cospirazione “e ora viene utilizzata come scusa per attaccare il Primo Emendamento, prendendo iniziative per censurare il libero flusso di idee su Internet e nelle reti social in particolare », ha detto l’analista.

Queste iniziative spesso vengono mascherate come lotta contro l’antisemitismo, poiché Trump ha recentemente firmato un ordine esecutivo per attaccare l’antisemitismo nei campus universitari. L’obiettivo finale è quello di rendere punibili dalla legge qualsiasi critica a Israele o al sionismo, come anche menzionare le prove dell’11 settembre, “, ha detto.

Trump con i suoi alleati sauditi

“Donald Trump è completamente controllato da queste cricche criminali ed esegue felicemente la sua politica sugli interessi di Israele. Donald Trump ha ottenuto una posizione su una piattaforma elettorale di “America First”. Le sue azioni negli ultimi 3 anni hanno chiaramente dimostrato di essere prioritariamente “Israele First”, ha concluso Peretto.

http://old.presstv.com/Detail/2019/12/14/613686/Trump-completely-controlled-by-criminal-Zionists

Fonte: Press Tv

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti

  • Ava Adore
    16 Dicembre 2019

    Ma chi e’ che scrive queste amenita’ ! Chi e’ l’ignobile omunculo pennivendolo subumano Che osa proferire contro l’agnello Ebreo , tutti gli Ebrei sono dei martiri dei perseguitati fin dalla culla dai cattivoni fasssisti nazzzisti razzzzisti come LA 90 enne ida magli una vera iattura di Donna , gli ebrei sono il sale della Terra il popolo piu’ amato e rispettato il popolo che non ha mai e poi mai Fatto male a nessuno , le accuse di usura di omicidi di bambini Cristiani fatti per fare riti ebraici durante la pasqua ebraica soon tutte invenzioni bugie Della Chiesa Cattolica ,in Palestina son I palestinesi che si autobombardano si tirano delle fiondate dei cricchi in mezzo agli occhi per fare ammenda . Perche’ non sono degni di vivere accanto Ai Cherubini Israeliani , guardate l’ebrea segre le hanno dato pure LA scorta x I troppi ammiratori I fans le vogliono un bene da morire PS spiegate a Orso che esiste lo scrivere ironico ,soon capace anche di quello , invece atlas l’apostata purtroppo piu in LA’ di leggere le istruzioni per calzare in testa in modo corretto I’ll preservativo non va

  • webcop
    16 Dicembre 2019

    non abbiamo bisogno di molta ironia su fatti essenzialmente tragici come il dominio giudeo nel mondo

  • Santini
    16 Dicembre 2019

    Ahh son soddisfazioni ,due anni che mi spompo in un lavorio quotidiano contro quella Tribu ‘ e finalmentearrivano I risultati leggevo ” Alessandria oggi ” on line pare sia antisemita e tanti altri singoli eroici personaggi di provincia vedi il ” cacciatore di Lucca” ahh LA mia lotta contro I giudei posso dire di averla vinta e’ caduto il velo Di Maya che impediva a tanti Italian I di capire e di vedere chi fossero I nemici interni che cospiravano e cospirano tuttora in silenzio gli Ebrei e I Massoni digitate” radio Islam Italia” miniera d’informazioni e Video che pero’ non so se in Italia e’ disponibile causa della Censura Ebrea ,sempre allerta vivete sotto dittatura ma non ve lo dicono

  • Ava Adore
    16 Dicembre 2019

    Il popolo disperso di Israele comanda su tutti I governi Trump ha I’ll Genero ebreo potentissimo Boris Johnson inghilterra e’ ebreo e dice di essere pure un sionista incallito digitate “5 things Jewish Boris johnson” in italia e’ diverso le nostre guide ci venderebbero anche al Congo Belga all primo Zulu col portafoglio a fisarmonica pur di vedere qualche euro Ormai gli Italiani sono un ingombro devono sloggiare o al limite se proprio devono dare ospitalita’ a qualche cioccolatino bisognoso di tutto un po’ come fa Zelone nel Video dove LA moglie si presta alla copula col Negro , lo stato di morte apparente protratto fin troppo NeL tempo dagli italiani deve cessare , bisogna sapere quando e’ La fine , bene fa Beergoglio a dire di aprire tutte le frontiere tutti I posteriori basta vedere questo umiliante abbietto tira e molla inutile che entrino tutti e amen

  • paolo calvo
    16 Dicembre 2019

    Il signore col parrucchino è un burattino dell’ AIPAC, sinistri figuri al suo fainco sono la figlia convertita alla setta ebraica professata dal marito; una sceneggiatura degna di Polansky…tipo Rosemary Baby.

Rispondi a paolo calvo cancella risposta

*

code