Trump afferma che potrebbe imporre un blocco navale al Venezuela


di Kurt Nimmo

“I blocchi militari sono riconosciuti come atti di guerra ai sensi della Dichiarazione di Parigi del 1856 e della Dichiarazione di Londra del 1909”
l presidente Trump, vagando oltre la promessa della sua campagna elettorale non interventista, potrebbe presto imporre un blocco militare illegale al Venezuela .

“Trump ha detto ai giornalisti giovedì che stava prendendo in considerazione un blocco o una quarantena del paese latinoamericano, dove gli Stati Uniti hanno cercato per mesi di deporre Maduro. Lui non ha spiegato bene. “

Secondo un funzionario dell’amministrazione Trump senza nome, il blocco continuerà fino a quando Nicolas Maduro abdicherà e Juan Guaido diventerà il leader neoliberista riconosciuto.

In risposta, Maduro ha detto che è “pronto per la battaglia”, qualunque cosa significhi.

“Le draconiane sanzioni statunitensi sul Venezuela sono arrivate in due fasi”, scrive Jeffrey D. Sachs dell’Asia Times.

La prima fase, a partire da agosto 2017, era principalmente diretta alla compagnia petrolifera statale PDVSA, il principale percettore di valuta estera del paese; il secondo round di sanzioni, imposto nel gennaio di quest’anno, è stato più completo, mirando al governo venezuelano . Una recente analisi dettagliata della prima serie di sanzioni mostra il loro impatto devastante. Le sanzioni statunitensi hanno gravemente aggravato la precedente cattiva gestione economica, contribuendo a una catastrofica caduta della produzione di petrolio, iperinflazione, collasso economico (la produzione è diminuita della metà dal 2016), fame e aumento della mortalità.

In breve, l’ultimo presidente imperiale ucciderà un numero sconosciuto di venezuelani per far installare il governo preferito dagli USA a Caracas.

I blocchi militari sono riconosciuti come atti di guerra ai sensi della Dichiarazione di Parigi del 1856 e della Dichiarazione di Londra del 1909. I neocon e i neoliberali non fanno caso al diritto internazionale a meno che non funzioni a favore dell’impero. Il Congresso, naturalmente, è escluso dall’equazione, avendo da tempo rinunciato alla sua responsabilità ai sensi della Costituzione.

Nel 1863, quando il presidente Lincoln impose un blocco alla Confederazione durante la Guerra di Secessione, la Corte Suprema decretò un crimine in “I casi premiati”.

Il potere di dichiarare guerra è il più alto potere sovrano ed è limitato al rappresentante della piena sovranità della nazione. È limitato esclusivamente negli Stati Uniti al suo Congresso; e l’autorità del presidente di essere il comandante in capo…. di prendere che la legge sia fedelmente eseguita, deve essere presa in connessione con il potere esclusivo conferito al Congresso di dichiarare guerra e non consente al presidente di ( farlo) o di presentare, senza atto del Congresso, guerra o alcuna delle sue disabilità o responsabilità legali, a qualsiasi cittadino degli Stati Uniti.

Le violazioni della Costituzione, i suoi articoli e le sue modifiche sono ormai di routine, tant’è che, soprattutto dopo la fine della seconda guerra mondiale e l’istituzione del sistema neoliberista di Bretton Woods, il documento di fondazione è poco più che una caratteristica attrazione turistica della Rotonda per la Charters of Freedom (sic) a Washington.

Per fortuna, alcuni americani sono in piedi e resistono alla guerra economica in corso contro Venezuela, Siria, Libia, Russia e Cina.

Fonte: Check Point Asia

Traduzione: Luciano Lago

Inserisci un Commento

*

code