Tre navi da sbarco della Marina americana con marines a bordo si stanno dirigendo verso la Siria. In allarme le forze russe e siriane.

In direzione della Siria, sono in navigazione in queste ore tre navi da sbarco della Marina americana con marines a bordo.

Poche ore fa, tre navi d’assalto anfibie americane, che trasportavano marines, sono entrate nel Mar Mediterraneo, passando per lo Stretto di Gibilterra.
Inizialmente, si presumeva che le navi da guerra americane sarebbero rimaste nella parte occidentale del Mar Mediterraneo, tuttavia, queste ultime si sono spostate verso est, in relazione a questo, ci sono rischi che la marina americana possa spostarsi verso la Siria.
Tuttavia potrebbe esserci un’altra opzione: le navi possono dirigersi verso il Mar Nero, zona che è più sicura per la Russia e i suoi alleati, altrimenti verso l’Egitto, per essere inviate in Medio Oriente.
Secondo i dati a disposizione della risorsa Avia.pro, il gruppo di navi anfibie americane comprende la nave d’assalto anfibio universale Iwo Jima, la nave d’assalto anfibio San Antonio e il trasporto anfibio Carter Hall, che può trasportare fino a 2, 5mila marines americani.

Navi d sbarco USA

Le risorse informative richiamano l’attenzione sul fatto che l’apparizione nel Mar Mediterraneo di tre navi da sbarco americane con marines a bordo ha coinciso con la partenza di un gruppo d’attacco di portaerei della Marina britannica nella regione, il che non esclude la possibilità che Stati Uniti e Gran Bretagna agiranno insieme.


Подробнее на: https://avia.pro/news/v-storonu-sirii-napravlyayutsya-tri-desantnyh-korablya-vms-ssha-s-morpehami-na-bortu

Traduzione: Sergei Leonov

17 Commenti
  • Giorgio
    Inserito alle 09:14h, 24 Maggio Rispondi

    Questi, non paghi degli smacchi subiti, cercano ancora guai …… e insisti oggi ….. insisti domani …… prima o poi li trovano ……

  • Monk
    Inserito alle 09:16h, 24 Maggio Rispondi

    Gentile redazione, apprezzo il lavoro che svolgete, ma basta con questi titoli che prefigurano l’ennesima guerra tra massacratori di pellerossa e bolscevichi: tra cani non si azzannano e spartiscono il bottino, questa è la regola più antica del mondo, funziona nella strada e in politica. Noi tapini dobbiamo ingoiare le feci degli anglonasoni che da tempo hanno preso tutte le contromisure per polverizzarci senza l’aiuto di un solo colpo di cannone: cribbio, non notate come ci stiamo auto annientando per una semplice influenza un po’ più forte di altre? Questi ci indurranno al suicidio di massa sghignazzando goduti nel constatare quanto siamo coglioni.

  • Monk
    Inserito alle 09:30h, 24 Maggio Rispondi

    Scusate l’ot ma è interessante

    La tragedia della funivia ha colpito cinque famiglie, tre residenti in Lombardia, una in Emilia Romagna e una in Calabria. In particolare, una famiglia residente a Pavia era di origini israeliane. A seguire l’elenco delle vittime: Biran Amit, nato in Israele il 2 febbraio 1991 e residente a Pavia Peleg Tal, nata in Israele il 13 agosto 1994 e residente a Pavia Biran Tom, nato a Pavia il 16 marzo 2019 e residente a Pavia Cohen Konisky Barbara, nata in Israele l’ 11 febbraio del 1950 Cohen Itshak, nato in Israele il 17 novembre 1939 Shahaisavandi Mohammadreza, nato in Iran il 25 agosto 1998, residente a Diamante (Cosenza) Cosentino Serena, nata a Belvedere Marittimo (Cosenza) il 4 maggio del 1994 e residente a Diamante (Cosenza) Malnati Silvia, nata a Varese il 7 luglio del 1994, residente a Varese Merlo Alessandro, nato a Varese il 13 aprile del 1992, residente a Varese Zorloni Vittorio nato a Seregno, Milano, l’8 settembre del 1966, residente a Vedano Olona (Varese); la moglie Elisabetta Persanini, di 37 anni, insieme al loro figlio di sei anni, Mattia Gasparro Angelo Vito, nato a Bari il 24 aprile 1976, residente a Castel San Giovanni (Piacenza) Pistolato Roberta, nata a Bari il 23 maggio del 1981, residente a Castel San Giovanni (Piacenza). – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Piemonte-Incidente-alla-funivia-Stresa-Mottarone-cade-cabina-4aed704f-1042-487e-b1fc-74fc1595515b.html

    • Giorgio
      Inserito alle 13:21h, 24 Maggio Rispondi

      Sulla funivia c’erano, tra gli altri, 4 sionisti e un iraniano ………. certo mi domando se ci sia qualcos’altro al di là di quello che pare un incidente ……
      non so …. zuffa a bordo ….. sabotaggio ….. Ma certo che dove ci sono sionisti ci sono sempre disastri ……..

      • Monk
        Inserito alle 15:50h, 24 Maggio Rispondi

        L’ipotesi della zuffa è la più verosimile

        • atlas
          Inserito alle 16:24h, 24 Maggio Rispondi

          si deve dubitare di tutto. E cmq la Pistolato, da Triggiano (Bari), era un medico ‘vaccinatore’ … un’intervento Divino indubbiamente c’è stato

          • Giorgio
            Inserito alle 19:06h, 24 Maggio

            4 sionisti e 1 vaccinatore in meno ….. non sono di per se una brutta notizia …… spiace per tutti gli altri ……
            mentre proprietari e gestori se fanno la cresta sulle manutenzioni, vedasi ponte Morandi, andrebbero appesi ad uno di quei tralicci e lasciati li a marcire …..

        • Renato 21
          Inserito alle 17:24h, 24 Maggio Rispondi

          Scusa ma , cosa diavolo si sta insinuando ?? “zuffa a bordo ” ? ….. ma come cavolo si fa durante una zuffa a staccare il cavo di traino e manomettere il freno ?? …mah

          • atlas
            Inserito alle 02:32h, 25 Maggio

            pare sia stato ‘tranciato’ di netto

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 10:37h, 24 Maggio Rispondi

    Se l’arrivo della soldataglia yankee imbarcata dovesse comportare un reale pericolo per la Siria, i russi dovrebbero rinforzare in fretta e furia il loro apparato militare in loco (anche in termini di truppe a terra).
    Oppure potrebbero essere nel mediterraneo per dare supporto ai loro compari ebrei che occupano la Palestina.
    O anche potrebbero dare supporto (prevalentemente intimidatorio nei confronti dei russi e de ipatrioti del Donbass) ai loro cari mercenari ukronazisti …
    Vedremo.

    Cari saluti

    • Niko
      Inserito alle 14:05h, 24 Maggio Rispondi

      Come si puo’ fare per far avere questo dispaccio al consiglio della difesa russo ? in modo che siano preparati e possano prendere queste misure ?

  • Marcp
    Inserito alle 11:50h, 24 Maggio Rispondi

    Sembra tutto fatto per fare boicottare le elezioni, magari facendo esplodere qualche bomba chimica in modo da giustificare un’intervista militare contro Assad . Certo che le studiano di tutte pur di continuare a foraggiare la guerra e vendere le loro sporche armi e in questo sudiciume c’è anche la nostra italietta serva del potere anglo/sionista.

  • ARMIN
    Inserito alle 12:16h, 24 Maggio Rispondi

    Le perdite americane e inglesi nelle guerre sono TRAGICHE, MOLTO, MA MOLTO PIU’ ALTE DI QUELLE CHE DICHIARANO.

    Le codiddette élite “onnipotenti” hanno paura di ammettere le reali perdite, hanno paura della Rivolta.

    Accadde con la Guerra del Vietnam, per es., dove gli americani e c. morivano come le mosche, ma i dati furono censurati, nonostante ciò, ci sono stati di milioni di manifestanti in America contro la guerra, e le “élite” IMPAURITE comandarono al presidente Johnson di iniziare la ritirata..

    Auguri.

  • antonio
    Inserito alle 13:22h, 24 Maggio Rispondi

    una granita di Granit potrebbe bastare ?

  • antonio
    Inserito alle 14:51h, 24 Maggio Rispondi

    la politica delle cannoniere è tramontata, ora cii sono i sommergibili atomici stella rossa sotto le palle

  • luther
    Inserito alle 20:48h, 24 Maggio Rispondi

    poveracci! questi sono alla disperazione… non saano proprio più che fare.Ma chi penseranno mai si spaventare? boh!

  • Hannibal7
    Inserito alle 05:26h, 25 Maggio Rispondi

    https://avia.pro/news/rossiya-perebrosila-v-siriyu-dalnie-bombardirovshchiki-tu-22m3-video
    ….
    La contromossa della Russia
    Anche se la traduzione del testo molte volte lascia a desiderare,si può capire che i russi non stanno a guardare
    …..

Inserisci un Commento