TRATTO DALLA MIA INTERVISTA RILASCIATA ALLA TV RUSSA (Ouday ramadan)


Giornalista: come fa la Francia a calibrare i suoi passi, fra la condanna al terrorismo al suo interno, e il suo appoggio ai gruppi fondamentalisti all’estero?

O.R.: a prescindere della natura dell’attentato, sia che si tratti di un attentato terroristico, oppure di un crimine di mala vita, dobbiamo porci moltissime domande.

Per esempio: a chi giova l’attentato di Strasburgo?
Come mai questo attentato avviene proprio in questa fase che sta attraversando la Francia, in questi momenti di altissima tensione fra il governo e i gilet gialli?

Perché proprio Strasburgo, città simbolo del Parlamento Europeo?

Siamo di fronte ad un attacco organizzato dalle stanze oscure dei servizi segreti, in collaborazione con i gruppi terroristici?

Come mai tutti questi attentatori, presenti e passati , sono sempre tutti schedati dalle Forze dell’Ordine, ma rimangono sempre in libertà, liberi di agire indisturbati?
In questo caso, addirittura l’abitazione del “terrorista” di Strasburgo, era stata perquisita la mattina stessa dalla polizia.

Dopo questo attentato definito terroristico, il governo francese inasprirà le leggi di emergenza, per porre fine alle proteste, come hanno fatto gli Usa, con il pretesto del terrorismo?

Per rispondere alla tua domanda, la Francia è come il Re nudo di fronte al terrorismo.

Nel mondo ha contribuito a alimentare il terrorismo, abbattendo legittimi governi, facendo crescere a dismisura il clima del fanatismo e del terrorismo.

in Europa, ha appoggiato politiche a favore dell’immigrazione selvaggia, ma in territori di altri stati, importando spesso terroristi islamici provenienti da stati aggrediti, e destabilizzati, proprio dalla Francia.
Un esempio per tutti, la Libia e la Siria.

Ouday Ramadan

(Giornalista ed attivista siriano) Nella foto in alto Ouday Ramadan con la first lady della Siria, Asma al-Assad.

4 Commenti

  • atlas
    14 Dicembre 2018

    la Francia combatte gli ultimi (manovalanza della delinquenza comune) dei wahhabiti salafiti in patria, ma poi come democrazia e paese nella nato finanzia e addestra i criminali salafiti wahhabiti in Siria. Che sia questo il pluralismo ?

  • atlas
    14 Dicembre 2018

    oh, non se ne prende uno vivo

  • Max Tuanton
    14 Dicembre 2018

    Guardi musulmano fa senza fare tante distinzioni speciose manierismi scoglionanti sui Nomi ,di sti figli del deserto gli.italiani non ne possono piu se poi ci mette I negher I ROM gli ebrei come parenzo lerner o mustro e I massoni come bisi che girano sempre con quel pendolo da vacca di montagna della milka gli italiani superstiti diventeranno gioco forza dei novelli Charles Bronson

    • atlas
      15 Dicembre 2018

      guarda, io da Fascista, Nazional Socialista, Siciliano, ora Musulmano, sono abituato sin da bambino ad essere bombardato per l’essere CONTRO. Se ho subito traumi (di cui cmq vado fiero) e ogni tanto mi arriva il sangue alla testa per cui perdo il controllo di tutte le mie risorse umane sono giustificato

      tu che scusa hai…i tuoi genitori hanno anche figli ‘normali’ ?

Inserisci un Commento

*

code