Trame Statunitensi Per Sostituire Le Forze Militari In Iraq Con Agenti Addestrati Dalla CIA


di Drago Bosnic

BAGHDAD – Un importante esperto di sicurezza iracheno ha avvertito che gli Stati Uniti stanno tentando di sostituire il proprio personale militare in Iraq con forze addestrate dalla CIA per proteggere i loro interessi nel paese.

Gli Stati Uniti stanno cercando di sostituire le unità militari presenti in Iraq con un numero di forze addestrate sotto la supervisione della CIA allo scopo di sostenere i loro interessi nel paese”, ha dochiarato Adnan al-Kanani, un esperto di sicurezza iracheno, al sito web di notizie al-Ahd in lingua araba di lunedi.

Altrove, lo stesso al-Kanani ha criticato i gruppi politici in Iraq per le posizioni deboli contro le trame statunitensi, avvertendo che Washington ora sta cercando di condurre un’azione militare in Iraq dopo l’approvazione del parlamento per espellere le forze americane. Le sue osservazioni sono state in linea con le precedenti richieste del parlamento e dei militari iracheni affinché tutte le truppe straniere lasciassero il paese arabo il prima possibile.

I legislatori iracheni hanno approvato all’unanimità un disegno di legge il 5 gennaio, chiedendo il ritiro di tutte le forze militari straniere guidate dagli Stati Uniti dal paese in seguito all’assassinio del generale Soleimani, insieme ad Abu Mahdi al-Muhandis, vice capo del PMU, e ai loro compagni in un attacco aereo statunitense.

Le unità di mobilitazione popolare irachena (PMU), meglio conosciute con il nome arabo Hashd al-Sha’abi, in una dichiarazione all’inizio di questo mese, hanno denunciato le forze statunitensi con sede nel loro paese come “occupanti”, impegnandosi a far terminare l’occupazione del paese arabo fino alla liberazione totale. I gruppi di Hashd al-Sha’abi hanno dichiarato che d’ora in poi le truppe statunitensi nel paese arabo saranno trattate come “forze di occupazione“, secondo quanto riferito da PressTV.

La dichiarazione ha citato il rifiuto degli Stati Uniti di ritirare le sue loro dall’Iraq e le loro “continue aggressioni” contro il paese, come ragioni della loro decisione.

“Avete dimostrato a tutti che siete una forza di occupazione e che rispettate solo il linguaggio della forza; su queste basi verrete trattati come occupanti ”, recita la dichiarazione delle Hashd al-Sha’abi.

L’esperto iracheno ha anche affermato che le operazioni militari delle forze di resistenza irachene sono una risposta fondamentale alle aggressioni statunitensi.

“Siate consapevoli che tutte le operazioni che sono state condotte finora contro di voi sono state solo una piccola risposta alle vostre aggressioni poiché la decisione di eseguire operazioni [contro le forze statunitensi] non era stata presa in quel momento”, ha aggiunto.

Forze sciite irachene

Nella dichiarazione hanno sottolineato che le recenti minacce statunitensi per colpire le forze di resistenza mirano a coprire i propri fallimenti. La dichiarazione è stata firmata da Asa’ib Ahl al-Haq, Harakat Hezbollah al-Nujaba, Kata’ib Sayyid al-Shuhada, Kata’ib al-Imam Ali, Harakat al-Awfiy’a, Saraya Ashura, Harakat Jund al-Imam e Saraya al-Khurasani.

Alla fine di marzo, l’altro gruppo del PMU Kata’ib Hezbollah ha fatto saltare il coperchio da un complotto dell’esercito americano per effettuare enormi operazioni aeree – sostenute da truppe di terra – contro le basi della forza anti-terrorismo d’élite, che è attualmente impegnata ad aiutare il governo nella lotta contro una nuova pandemia di coronavirus.

https://www.fort-russ.com/2020/04/us-plots-to-replace-military-forces-in-iraq-with-cia-trained-agents/

Fonte: FRN

Traduzione: Luciano Lago

6 Commenti

  • Teoclimeno
    15 Aprile 2020

    Gli ameri-cani le loro guerre preferiscono sempre farle combattere agli atltri.

  • Farouq
    15 Aprile 2020

    Proteggere i loro interessi in Iraq, cosa vuol dire? quali interessi?

    Solita frase che nessuno osa indagare

  • Farouq
    15 Aprile 2020

    Più che il petrolio (c’è ne per tutti basta pagare, non c’è bisogno di andare lì armati) Penso al piano Kivunim camuffato da “interessi nazionali”

    • Teoclimeno
      16 Aprile 2020

      Egregio Signor FAROUQ, la ringrazio per il suo prezioso intervento. Il Piano Kivunim, e cioè il piano per la balcanizzazione del Medio Oriente, ha un duplice scopo: destabilizzare il Medio Oriente per favorire l’egemonia geostrategica dello Stato canaglia di Israele, sulla regione, ed al contempo, permettere ai cani USA di appropriarsi a gratis della linfa vitale che fa girare il mondo, il petrolio. Mi creda Signor Farouq, di petrolio è vero che ce n’è molto, ma non cosi tanto come pensa la gente. Abbiamo raggiunto il Picco mondiale della produzione nel 2005. Inoltre per gli ameri-cani controllare il petrolio, ha anche lo scopo di sostenere il Petrodollaro. Anche questo un argomento molto interessante, ma che per non annoiarla preferirei trattare in un altro momento. La ringrazio ancora per il suo prezioso intervento che aiuta a tenere vivace la discussione. Tante belle cose, a lei ed a tutte le persone che le sono care. TEOCLIMENO

  • Manente
    15 Aprile 2020

    Ottima idea ! (sic…) In questo modo iracheni, siriani e russi li potranno fare a pezzi tranquillamente senza “complicazioni” con gli Usa !!!

Inserisci un Commento

*

code