Testimoni oculari: corpi dispersi dopo il nuovo massacro delle Foi a Gaza City

L’ultimo massacro da parte delle forze di occupazione israeliane ha provocato la morte di dozzine di persone a decine di metri dalla casa presa di mira e un incendio che non è stato ancora spento, sottolineando che decine di persone rimangono intrappolate sotto le macerie.
“I corpi erano sparsi a decine di metri dall’edificio preso di mira”, hanno detto testimoni oculari ad Al Mayadeen dopo che le forze di occupazione israeliane hanno preso di mira un edificio per la famiglia al-Sawaf in piazza Shawa a Gaza City come parte del genocidio in corso nella Striscia di Gaza.

I residenti della città hanno chiesto alla protezione civile e alle ambulanze, attraverso Al Mayadeen , di intervenire e spegnere l’incendio provocato dall’attacco. Cercano assistenza per salvare le persone intrappolate all’interno e fornire aiuto ai feriti nelle vicinanze, soprattutto considerando che diverse aree della Striscia stanno sperimentando blackout di comunicazione e internet.

Inoltre, il corrispondente di Al Mayadeen ha riferito che l’occupazione stava bombardando indiscriminatamente case abitate nella Striscia di Gaza, in concomitanza con l’operazione di terra lanciata, sottolineando che i raid e gli anelli di fuoco israeliani erano concentrati nella regione settentrionale della Striscia di Gaza. , e nelle vicinanze dell’ospedale indonesiano.

Il bilancio delle vittime di Gaza sale a 12.000 in seguito agli attacchi israeliani
L’ufficio stampa delle autorità di Gaza ha reso noto che a causa degli attacchi israeliani nella Striscia di Gaza sono morte oltre 12.000 persone, tra cui 5.000 bambini.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

6 commenti su “Testimoni oculari: corpi dispersi dopo il nuovo massacro delle Foi a Gaza City

  1. La prima cosa che viene in mente guardando queste immagini è se Adolf Hitler fosse il “peggio del Diavolo” che ci viene descritto? Motivo per cui l’ antisemitismo è diventato anacronistico e dovrebbe diventare argomento degli storici. Tristezza grandissima nel vedere autorità italiane e main stream appiattite sulla posizione dei macellai razzisti. Questa vicenda lascerà il segno.

  2. Siamo arrivati a 12.000 vittime palestinesi contro le circa 1.200 ebraiche del 7 ottobre ! Bene, i sionisti hanno raggiunto la proporzione del 10 a 1 di memoria nazista … Vuoi vedere che supereranno, e di molto, questa “proporzione”, ora che hanno il primato a portata di mano ? E infatti un ministro del governo sionista aveva proposto l’uso di armi atomiche per fare più in fretta e non perdere altro tempo ! D’altra parte un popolo che si proclama “eletto” non può essere secondo a nessuno !

  3. Probabilmente lo scopo di questo demoniaco genocidio era attirare prima Hezbollah e quindi Libano e Siria, nonchè da ultimo l’Iran, nella guerra, per poi farli attaccare dalle forze aeronavali americane.
    L’Iran e i suoi alleati non ci sono cascati e quindi i sionisti si stanno sfogando uccidendo decine di migliaia di arabi a Gaza e Cisgiordania.
    La cosa inquietante è che anche un analista americano realista come Douglas McGregor sostiene che bisogna salvare l’entità sionista.
    Pare la favola della rana e dello scorpione, la rana cristiana e lo scorpione ebraico, i più o meno cristiani americani ed europei non capiscono che questo popolo capace di tante orribili stragi per poterle commettere mette cristiani e musulmani gli uni contro gli altri, tra l’altro con molto successo.
    I musulmani sono stati uccisi a milioni dagli attacchi NATO in Medio Oriente, e quindi i milioni di profughi provocati da questi attacchi si sono riversati in Europa, prendendosela non con le ormai sparute ed anziane, anche se molto ricche ed egemoni, oligarchie ebraiche, ma con la popolazione cristiana.
    McGregor è un emerito imbecille.

  4. Intanto nessuno interviene per fermare questo genocidio. Proclami, mimacce, belle parole di sostegno alla Palestina ma i palestinesi continuano a morire e la terra si riduce sempre più. A breve non esisterà più la Palestina

  5. Ma come genocidio ? 12000 morti lo chiamate genocidio… suvvia ne restano 1988000 di palestinesi , alla velocità a cui si riproducono torneranno pari nel
    Giro di poche settimane … u. Genocidio come lo definite voi a bisogno di una organizzazione e una logistica molto più determinata ,i bombardamenti mirati come li stanno facendo gli scappleati sono a basso costo umano direi …comunque dispiace per i bambini che muoiono quotidianamente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM