Tessera sanitaria a vita: l’OMS pubblica una guida per la certificazione elettronica delle vaccinazioni

Un nuovo passo avanti verso una sorveglianza di massa nel mondo globale

Il 27 agosto l’OMS ha appena pubblicato una guida molto rivelatrice per il nostro futuro riguardante la certificazione elettronica delle vaccinazioni, al tempo dell’eterna pandemia di Covid. Questa guida globale prevede in particolare la possibilità di estendere il monitoraggio elettronico ad altre vaccinazioni e incoraggia tutti i paesi membri a utilizzarlo, a livelli diversi a seconda della reattività della propria popolazione. Insomma, se ci sottomettiamo, arriviamo all’ Health Pass (passaporto sanitario) per sempre ! Il “nuovo mondo” mette a punto i suoi strumenti.

L’OMS, che ha visto decuplicare la propria funzione di governo grazie alla crisi del Covid, intende perpetuare il proprio potere al di là dei rischi della scomparsa o della comparsa di un virus o di un altro. L’interesse è il trasferimento dei meccanismi di governance a un livello superstatale, un sistema in cui gli Stati sono solo strutture di esecuzione. Così, il 27 agosto è stata pubblicata da OM S.

Secondo il documento stesso, oltre agli “esperti” dell’OMS, ha invitato persone della Banca Mondiale (apprezzeremo la dimensione sanitaria), PATH (un’organizzazione globale focalizzata su “equità sanitaria” e “innovazione” finanziata più di 20% dal governo americano e oltre il 50% da fondazioni, tra cui Bill Gates, Bloomberg o la Opn Society di Soros), l’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile, la direzione generale della Commissione europea per la salute e la sicurezza alimentare, il ministro della salute della Nuova Zelanda, Commissione Europea Direzione Generale della Comunicazione e della Tecnologia, Ernst and Young Law Firm, SNOMEDInternational (organizzazione internazionale per lo sviluppo degli standard terminologici sanitari – in breve, responsabile dello sviluppo della Novlangue santé), il ministero canadese responsabile della politica dell’immigrazione e dei rifugiati (questione, come vediamo oggi in Francia, in realtà e stranamente legata Covid), università, gruppi tecnologici, ecc. E nell’ultima frase di ringraziamento, troviamo questo:

Questo lavoro è stato finanziato dalla Fondazione Bill e Melinda Gates, dal governo dell’Estonia, dalla Fondation Botnar, dallo Stato del Kuwait e dalla Fondazione Rockefeller. “

Nessun commento.

Nell’introduzione, apprendiamo che questa è una guida intermedia per i paesi per avere un approccio globale in questo contesto mutevole – eppure, non molto mutevole da circa due anni …

” L’attuale documento è scritto per la pandemia globale COVID-19 in corso; quindi, l’approccio è progettato per rispondere all’evoluzione della scienza e ai bisogni immediati dei paesi in questo contesto in rapida evoluzione; per questo motivo, il documento è pubblicato come guida provvisoria . L’approccio potrebbe eventualmente essere esteso per acquisire lo stato di vaccinazione per proteggersi da altre malattie. “

Quindi i paesi non hanno un “bisogno immediato” di curare questa malattia, hanno un “bisogno immediato” di istituire un certificato elettronico di vaccinazione, che può essere esteso ad altre malattie se necessario. E quando c’è la volontà, c’è il bisogno.

Per restare nel mondo dell’assistenza , è ben spiegato che si tratta solo di uno strumento che permette di accertare elettronicamente l’esistenza di una vaccinazione. Se è uno strumento, è neutrale. Certamente… questo quindi mette in piedi gli strumenti “semplici” del nuovo mondo, il mondo della sorveglianza.
Un mondo che ha bisogno dell’elettronica per realizzare la sua fantasia. E una scusa morale per farla passare: il culto della salute.

E poche frasi dopo, possiamo già vedere apparire l’incentivo, soprattutto per i viaggi:

” Inoltre, in risposta al consiglio dell’IHR CE al Segretariato, l’OMS sta lavorando attivamente per aggiornare il design dell’ICVP per accogliere lo stato COVID-19 dei viaggiatori, compresa la vaccinazione, la storia dell’infezione e i risultati dei test coerenti con il DDCC: Specifiche VS. In relazione all’ICVP, l’IHR CE raccomanda inoltre agli Stati parti “il riconoscimento di tutti i vaccini COVID-19 che hanno ricevuto l’elenco degli usi di emergenza dell’OMS nel contesto dei viaggi internazionali. Inoltre, gli Stati parti sono incoraggiati a includere informazioni su COVID-19. -19 stato, in conformità con la guida dell’OMS, all’interno del libretto dell’OMS contenente il certificato internazionale di vaccinazione e profilassi; e di utilizzare la versione digitalizzata quando disponibile .

Lo strumento non è più così neutrale, ha già implicazioni liberticide. Ma in nome della salute, certo, Amen! L’illusione della neutralità tecnologica è molto utile nella costruzione di qualsiasi sistema di governance – che ha proprio bisogno di mettere in atto i propri strumenti per funzionare.

E questa deriva è perfettamente radicata in questa Guida, che ha due obiettivi: stabilire l’atto di vaccinazione nel quadro della politica vaccinale classica e soprattutto, per quanto riguarda l’attualità, dimostrare la vaccinazione per uno scopo che non ha niente di sanitario:

” 2. PROVA DELLA VACCINAZIONE: i registri delle vaccinazioni possono anche fornire la prova dello stato di vaccinazione per scopi non correlati all’assistenza sanitaria. “

Viene così dato lo strumento dell’apartheid sanitario . L’uso dipenderà, secondo questa Guida, dalla ” maturità sociale ” del paese, in altre parole, la popolazione è o non è pronta per questa sorveglianza. In ogni caso, questo certificato elettronico deve essere predisposto da ciascun paese membro dell’OMS, in modo diverso a seconda della situazione specifica del paese, della popolazione. Vediamo, ad esempio, che in Russia il rifiuto massiccio porta a una maggiore cautela da parte delle autorità pubbliche, meno integrate nella globalizzazione e ancora dipendenti dall’opinione nazionale.

Le persone hanno il diritto di essere vaccinate con prodotti recenti. Ognuno ha il diritto di fare la sua scelta. Ma nessuno può, in una società che rispetta l’uomo nella sua umanità, condizionare l’accesso alla vita sociale a un vaccino, i cui effetti collaterali non possono essere determinati in nessun momento.

Prendersi cura della popolazione è un obbligo per ogni Paese che si rispetti e che rispetti la sua popolazione. L’assistenza sanitaria non può ridursi, in un Paese civile, alla vaccinazione obbligatoria di tutti con un prodotto appena uscito dai laboratori e alla reclusione dei malati, senza cure adeguate.

E non dimentichiamo che ogni sistema totalitario si instaura grazie alla passività delle popolazioni.

Fonte: Russie Politics

Traduzione: Gerard Trousson

5 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 20:20h, 31 Agosto Rispondi

    Una tessera sanitaria globale che contiene tutti i dati e le malattie dei singoli individui sul pianeta, così possono monitorare in tempo reale gli effetti dei veleni e dei virus che diffondono e questo per aggiustare la mira.
    Diffondevano già le malattie ma avevano difficoltà a valutarne gli effetti, ora possono e con comodità estrema

  • Farouq
    Inserito alle 20:23h, 31 Agosto Rispondi

    Chiaramente per la tessera faranno firmare l’informativa sulla privacy, così i polli si sentiranno tutelati prima di essere macellati

  • Nicholas
    Inserito alle 23:56h, 31 Agosto Rispondi

    A presto installeranno il chip sotto cutaneo, così avranno il controllo Completo su ogni essere vivente.
    Tutto, va secondo i loro piani.

  • Giorgio
    Inserito alle 09:54h, 01 Settembre Rispondi

    Le èlite procedono secondo i loro piani criminosi …….
    ma nessun artefatto umano potrà sconfiggere le leggi della natura …….
    il risveglio sarà brusco e doloroso ……

  • Sandro
    Inserito alle 16:39h, 01 Settembre Rispondi

    Eppure, nella lingua italiana, quando andavo a scuola, ricordo di essermela cavata sempre benino. Malissimo nell’unica materia supponente, al tempo obbligatoria; nonostante tutto non riesco a decifrare la seguente frase contenuta nell’articolo: “Ma nessuno può, in una società che rispetta l’uomo nella sua umanità,……….” Qualcuno sa darmi un aiutino? Ringrazio anticipatamente. 

Inserisci un Commento