Terrore e crisi di nervi tra i coloni mentre missili iraniani colpiscono i loro obiettivi nel bombardamento della Palestina occupata


Si sono diffuse scene video di droni iraniani che cadono sui loro obiettivi nella Palestina occupata, provocando enormi esplosioni.

Le scene hanno mostrato una serie di esplosioni in diverse aree colpite dai droni iraniani lanciati ieri sera.
Anche altri videoclip hanno mostrato scene di incendi ed esplosioni in diverse aree prese di mira, in uno stato di estremo panico e pianto tra i coloni.

Le scene pubblicate hanno confermato, nonostante la severa censura dell’occupazione, che l’Iron Dome e i sistemi di intercettazione non sono riusciti a impedire alle forze iraniane di colpire i loro obiettivi e a proteggere le città occupate e le installazioni militari prese di mira.
Ieri sera la forza aerospaziale della Guardia rivoluzionaria iraniana ha annunciato di aver preso di mira i territori palestinesi occupati con dozzine di missili e droni, in risposta all’aggressione dell’entità sionista contro il consolato iraniano a Damasco.

La dichiarazione rilasciata dal Comando delle Guardie Rivoluzionarie conferma che l’operazione, denominata “Wada Sadiq”, rientra “nel quadro della punizione del regime sionista per i suoi crimini”, compreso l’attacco alla sezione consolare dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran a Damasco e il martirio di leader e consiglieri militari iraniani.

Nel comunicato si spiega che l’operazione è stata effettuata con l’approvazione del Consiglio Supremo di Sicurezza Nazionale, sotto la supervisione dello Stato Maggiore Generale delle Forze Armate, con il sostegno degli uomini della Repubblica Islamica dell’Iran, il sostegno del Ministero della Difesa e sostegno delle Forze Armate.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

5 commenti su “Terrore e crisi di nervi tra i coloni mentre missili iraniani colpiscono i loro obiettivi nel bombardamento della Palestina occupata

  1. Finalmente l’attacco a primavera c’e stato. Non come nei significa bagnati di Netanyahu, ma c’e stato. I sionisti hanno scassato lê balle a tutto mondo per almeno 20 con lá storia dell’attacco all’Iran a primavera.
    Sembra che loro desideri si siano um pó come dire invertiti. Khamenei in occasione delle celebrazioni annuali della giornata di AL QUDS há piu volte proclamado che il regime sionista sarebbe caduto nel 2025. Veremos se e’ un buon profeta.

  2. Era ora che il criminale Stato Ebraico Terrorista e Genocida anche se prottto dagli USA e dai paesi NATO assaggiasse cosa vuol dire essere BOMBARDATI !
    Adesso ci sarà la risposta Israeliana e forse dei paesi USA & NATO !
    Israele e i paesi USA & NATO terroristici e guerrafondai non devono assolutamente più “vincere ” nessuna guerra !
    Mi auguro che la Russia e la Cina finalmente intervengano militarmente contro gli USA e contro tutti i paesi NATO tra cui Israele !
    Sono stanco di fare la vita del miserabile Barbone schiavo Italiano che mantiene il Terrorismo Internazionale e le guerre di invasione e occupazione del mondo libero fatte dagli USA da alcune nazìoni NATO e da Israele
    BASTA!

  3. Israele non deve solo essere sconfitta sul campo. Il loro marcio popolo che da decenni s’ accampa sul massacro sistematoco dei palestinesi con noncuranza, e l’ occupazione coatta delle loro case, deve capire cos’è il vero terrore. La paranoia e la paura. La devastante sensazione d’ essere sempre in pericolo di vita che non ti permette di dormire. Quindi implodere anche psicologicamente dall’ interno. Solo così capiranno che l’ unica vera opzione che hanno di poter sopravvivere e’ ritirarsi dai territori occupati illegalmente, darsi i confini certi di stato e riconoscere uno stato certo di Palestina. Un piano di condivisione della Capitale sulla falsariga di Berlino Est/Ovest. Basta sistemi missilistici e muri. Ma pace, rispetto e convivenza civile!

  4. Lollo 73 hanno comprato ,negli ultimi 10 anni mezza Patagonia e ora,guarda caso in Argentina comanda Milei, filo -Sion.A pensar male perché?Se useranno l’atomica e infeteranno la Regione porteranno lì il Tempio …Un’altra diaspora.Io ,sai ,ho amici li in Israele e anche a Toronto .Ho notizie diverse ,diciamo,più interne ,per capirci.Comunque con questa giusta risposta iran.,finalmente possiamo dire che è finita L’IMPUNITÀ DI ISRAELE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM