Tentativo USA di privare la Federazione Russa di un attacco di rappresaglia: il sistema Dead Hand perseguita Washington

di RIA FAN
Tentativo degli Stati Uniti di privare la Russia di un attacco di rappresaglia: il sistema della “mano morta” perseguita Washington
Curiosamente, loro che sono sempre davanti a una mossa sbagliata, gli Stati Uniti, non sembrano avere fretta di emanare leggi che autorizzino l’intelligenza artificiale nei sistemi di difesa.

Questo approccio testimonia la considerazione da parte di Washington dei meccanismi per l’attuazione degli attacchi di ritorsione nucleare russi. Questa conclusione è stata tratta da un noto esperto militare russo, editorialista della TASS , il colonnello della riserva Viktor Litovkin. In un’intervista con la pubblicazione di notizie Arguments and Facts , ha parlato in dettaglio della nuova iniziativa americana per paralizzare il lancio di tali attacchi, a seguito, ad esempio, di un attacco di decapitazione statunitense contro la Russia.

Viktor Litovkin ha richiamato l’attenzione sul fatto che le autorità americane hanno iniziato a lavorare sulla legislazione internazionale relativa alle armi nucleari. Il fatto è che Washington è perseguitata dal sistema di controllo automatico russo di un massiccio attacco nucleare di rappresaglia “Perimeter”, noto anche come “Dead Hand”.

La legislazione che gli americani intendono sviluppare vieterebbe l’uso di armi nucleari da parte dell’intelligenza artificiale, Washington dichiarandosi convinta che queste armi dovrebbero essere esclusivamente sotto il controllo umano per evitare uno scoppio prematuro di un incendio nucleare.

Tuttavia, secondo l’esperto militare, questo progetto, sviluppato da Washington, è un tentativo di privare la Russia della possibilità di ritorsioni. Gli americani, adottando questo documento, vogliono neutralizzare il sistema automatizzato della “Mano Morta” in vigore all’interno delle forze strategiche di deterrenza nucleare della Russia.

“ Gli americani vogliono privarci del sistema perimetrale, la nostra ultima risorsa in caso di primi attacchi americani. Questo sistema è specificamente progettato per garantire la trasmissione di ordini di combattimento ai posti di comando sopravvissuti e ai lanciatori di forze nucleari strategiche basate su terra, aria e mare “, ha spiegato lo specialista.

Chiaramente non avrebbe senso liquidare Putin e il suo entourage, un attacco di rappresaglia scatterà comunque. Litovkin si è detto fiducioso che la Federazione Russa sarà in grado di contrastare la manovra, il fatto è che il sistema automatizzato “Perimeter” non ha nulla a che fare con la cosiddetta AI, perché prende decisioni basate su una squadra umana… o la sua mancanza .

Il nome del procedimento è abbastanza evocativo, ma in realtà la mano è ancora in movimento, in un ultimo riflesso, mentre il paese viene decapitato, colpisce il suo avversario. La storia non dice cosa succede se è un paese terzo che colpisce la Russia, ad esempio la Cina, assicurando che si ritiene che la mano morta è impostata sugli Stati Uniti, quasi come l’arte di sbarazzarsi di tutto il mondo in una volta.

fonte: RIA FAN

Adattato da Francis Goumain

Nota: Il rischio di un conflitto nucleare non è mai stato così alto e questo è dovuto alla partecipazione della NATO al confitto in Ucraina che è considerato a tutti gli effetti un attacco alla Russia ed una minaccia alla sua sicurezza. Questo rischio non è percepito da una buona parte delle elite occidentali che si sono fatte parte attiva nel conflitto inviando armi in Ucraina ma il momento della verità potrebbe arrivare molto presto.

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM