Tensione Russia-Usa in una nuova fase: Washington crea una base in Albania

L’esercito americano installerà un posto di comando in Albania per lo spiegamento delle sue forze speciali nei Balcani, ponendo una sfida alla Russia.

In una dichiarazione rilasciata giovedì, il Comando per le operazioni speciali europee (SOCEUR) dell’esercito americano ha annunciato giovedì che stabilirà una base militare in Albania per aumentare l’efficacia della sua presenza nell’area.

Il maggiore generale David H. Tabor, comandante SOCEUR, ha affermato che l’iniziativa rafforza i partenariati con gli alleati dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) nella regione e “aumenta la flessibilità delle operazioni e delle forze speciali convenzionali nella regione”.

“La capacità di muoversi e addestrarsi rapidamente nei Balcani, in stretto coordinamento con altre forze alleate e associate, ha reso l’Albania il posto migliore per questo sforzo”, ha spiegato.

Secondo una dichiarazione SOCEUR, l’ubicazione del quartier generale in Albania “fornirà una maggiore interoperabilità” con gli alleati albanesi dell’Alleanza Atlantica e “un accesso significativo agli snodi di trasporto nei Balcani e una maggiore flessibilità logistica”.

Cosa sta succedendo nei Balcani?

Negli ultimi anni, gli Stati Uniti hanno manifestato la loro volontà di rafforzare la propria presenza nei Balcani, in mezzo alla crescente influenza della Russia in questa regione. In effetti, la penisola balcanica è diventata un terreno di gioco di potere nel mondo.
In effetti, Washington mantiene contingenti militari di lunga data in Kosovo, Albania, Bosnia e Macedonia, in risposta alla crescente presenza della Russia nella penisola balcanica che la vede come una minaccia al suo dominio.
Tutto questo mentre Russia e Occidente non hanno superato le tensioni sorte dopo la crisi in Ucraina e l’annessione della Crimea alla Russia nel 2014, poiché la tensione tra le due potenze si è intensificata con la militarizzazione dell’Europa da parte della NATO e degli Stati Uniti.

Le autorità russe hanno avvertito, in particolare, dell’aumento del militarismo dell’Alleanza Atlantica nei paesi balcanici, misura che il blocco militare occidentale ha approvato nel 2016 nell’ambito di un piano di espansione nell’Europa orientale, che prevedeva il dispiegamento di battaglioni multinazionali in Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia, nel quadro di una politica di contenimento russa.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

6 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 10:00h, 08 Gennaio Rispondi

    poi ci sono i democratici, quelli che si fanno sierizzare e che impongono la mascherina su per il naso e il lasciapassare. Quelli sono la loro base quì

  • Nessuno
    Inserito alle 11:36h, 08 Gennaio Rispondi

    He He Pensavano che togliendo il comunismo l’occidente gli avrebbe spalancato le porte. Benvenuti nel mondo reale. È dall’epoca dei cavalieri teutonici che i tagliagola d’occidente mirano alle risorse di quelle terre, e non la smetteranno mai.

  • Nessuno
    Inserito alle 11:39h, 08 Gennaio Rispondi

    Una base dell’SVR in Venezuela? Così tanto per creare qualche noia in Colombia o sventare i continui golpe contro la Bolivia

  • FRANCO
    Inserito alle 11:42h, 08 Gennaio Rispondi

    Mi sembra che la parte Russia non abbia capito o forse gli c0nviene non capire se dai un dito gli altri ti prendono il braccio, per cui se puoi ed hai i mezzi è meglio contrattaccare e dare una lezioncina, dopo ci penseranno non una ma dieci volte a rifarlo o addirittura ti dovranno chiedere il permesso.

  • Antonio Iacona
    Inserito alle 13:29h, 08 Gennaio Rispondi

    GLI AMERICANI VOGLIONO LA GUERRA. Vogliono la guerra alla Russia ma contro l’Europa. Ci sarebbe prima di tutto da chiedersi ma che ci fanno questi americani a migliaia di chilometri da casa loro ? Perchè non se ne stanno a casa loro ? Potrebbero dire per difenderci, ma gli americani difendono solamente i loro interessi. Provocano i conflitti dai quali dicono di volerci difendere per renderci loro sudditi. L’Europa ha vissuto un periodo di pace che ha portato benessere e l’ha resa più forte ma questo non va bene agli USA che stanno facendo di tutto per provocare un conflitto in casa nostra, in Europa che ne verrà sicuramente indebolita. Un rapporto di buona collaborazione con la Russia arricchirebbe e renderebbe più forte l’Europa e questo terrorizza gli USA che vedono messo in gioco il loro predominio e il loro potere sui servi europei.

  • Gio
    Inserito alle 20:14h, 08 Gennaio Rispondi

    PUTIN HA LE MANI LEGATE,SENNÒ POTEVA METTERE MISSILI E CREARE UNA BASE IN SERBIA CHE SAREBBE STATO PIU FACILE FARE SCACCO MATTO ALLA NATO,E 8N PIU 2 BASI IN VENEZUELA, MA PURYROPPO NN PUO FARLO

Inserisci un Commento