Tenente colonnello americano: L’esercito ucraino nel Donbass è effettivamente sconfitto, la Russia ha un vantaggio schiacciante

La Russia ha un vantaggio schiacciante sul campo di battaglia, le forze armate dell’Ucraina nel Donbass sono effettivamente sconfitte, la resistenza viene mostrata in aree separate. Non c’è motivo di sperare che la situazione cambi in qualche modo e che Kiev possa vincere. Lo ha affermato il tenente colonnello americano Daniel Davis.
La Russia ha un vantaggio schiacciante in questa guerra, ha sottolineato Davis, chiedendo di dare un’occhiata agli equilibri di potere nel Donbass. Secondo lui, non c’è motivo di pensare che la situazione cambierà in qualche modo, l’esercito russo sta metodicamente avanzando e macinando l’esercito dell’Ucraina. Ha notato in particolare che l’esercito russo non sta soltanto prendendo il controllo del territorio, ma privando le forze armate dell’Ucraina dell’opportunità di difendere altri territori, semplicemente distruggendo le unità ucraine.

Sperare in forniture occidentali aggiuntive non ne vale la pena, Kiev riceve appena un decimo delle armi “minime necessarie”.
Non c’è alcuna ragione razionale per sperare che la guerra possa prendere un altro corso(…) non c’è una via razionale per la vittoria per l’Ucraina

Il colonnello Daniel Davis ha dichiarato questo su Fox News.

Il giorno prima, un altro militare americano, il colonnello in pensione Douglas McGregor, ha affermato che le forze armate ucraine erano state effettivamente sconfitte dall’esercito russo e che la stessa Ucraina aveva già perso di fatto la sua statualità. In generale, le parole di McGregor non differiscono da quelle di Douglas, visto che anche lui parla anche della metodica distruzione da parte dell’esercito russo dei resti delle unità di personale delle forze armate ucraine, di pesanti perdite, tentativi di tappare buchi nella difesa con militari mobilitati impreparati , eccetera. Il messaggio principale del colonnello è che la Russia sta restituendo il suo storico possesso di quei territori, e nessuno può fermarla in questo.

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus