TELECOM DELLA GERMANIA SCEGLIE HUAWEI DELLA CINA PER COSTRUIRE LA SUA RETE 5G, NONOSTANTE LE PRESSIONI DEGLI STATI UNITI

Uno dei principali operatori tedeschi di telefonia mobile, Telefónica Deutschland, si sta rivolgendo alla Huawei e a Nokia per aiutare con lo spiegamento della rete nazionale 5G, ignorando le pressioni degli Stati Uniti sul rifiuto dell’azienda cinese.
,

“La società Telefónica Deutschland ha in programma di fare affidamento su partner strategici comprovati, come la Nokia e Huawei nel suo accesso alla rete 5G”, ha detto il portavoce della società in una dichiarazione ufficiale il Mercoledì. Lo stesso ha aggiunto che i fornitori devono soddisfare i requisiti di sicurezza che i regolatori tedeschi devono ancora determinare.

La decisione è arrivata quando Washington ha affermato che Huawei rappresenta un rischio per la sicurezza e potrebbe essere utilizzata dal governo cinese per operazioni di spionaggio, un’accusa che la società con sede a Shenzhen ha ripetutamente respinto. Gli Stati Uniti hanno già inserito nella lista nera l’azienda e stanno attualmente facendo pressioni sui loro alleati europei affinché facciano lo stesso.

Mentre Telefónica Deutschland è impegnata con la Huawei, il parlamento tedesco sta cercando di introdurre un ulteriore controllo parlamentare sulle operazioni dell’azienda. Berlino potrebbe anche inasprire le linee guida sulla sicurezza quando si tratta di 5G, il che potrebbe rendere le apparecchiature dei fornitori soggette a certificazione. In precedenza, il governo tedesco ha difeso la decisione di consentire a Huawei l’accesso al proprio mercato, affermando che non avrebbe escluso Huawei dalla distribuzione di reti 5G.

L’unità Telefónica de España operante con il marchio O2 in Germania prevede di lanciare la rete superveloce nel 2020. Coprirà Berlino, Amburgo, Monaco, Colonia e Francoforte alla fine del 2021. La fase successiva vedrà l’infrastruttura 5G in 30 città tedesche con una popolazione totale di 16 milioni di persone entro la fine del 2022.

La scorsa settimana, il Portogallo è diventato l’ultimo paese a sfidare gli avvertimenti statunitensi. UU., Dal momento che ha annunciato che non vieterà a Huawei di costruire reti 5G. All’inizio di quest’anno, la Spagna ha lanciato i suoi primi servizi mobili commerciali 5G nel paese utilizzando apparecchiature Huawei. Anche il principale operatore svizzero Sunrise ha lanciato una rete commerciale tridimensionale in collaborazione con Huawei.
Washington si è mostrato molto contrariato dalla decisione dei paesi europei e sta cercando di introdurre altre sanzioni e misure restrittive contro le società che collaborano con la cinese Huawei. Tuttavia la minaccia delle sanzioni fino ad oggi si è mostrata inefficace e questo si spiega per il fatto che ormai le sanzioni USA sono divenute una arma spuntata quando vengono utilizzate da Washington per eliminare la concorrenza.

Fonte: RT News

Traduzione : Sergei Leonov

4 Commenti

  • amadeus
    12 Dicembre 2019

    OK !!!

  • eusebio
    12 Dicembre 2019

    L’impero anglosionista non ha più i soldi per tenere in piedi il complesso militare-industriale per tenere testa alla Cina che si sta riarmando e allora cerca di spremere le province rimaste, quelle del Sud America che si ribellano e non hanno più soldi e quelle europee che idem non ce la fanno più e vogliono liberarsi della NATO o della UE, le due manifestazioni dell’impero.
    Chiedono quindi aiuto a Russia e Cina affinchè si arrivi ad una piena sconfitta o militare o economica dell’impero stesso.

  • Woland
    13 Dicembre 2019

    Attendiamo a breve un “attentato islamico” in Germania.

    • atlas
      13 Dicembre 2019

      o delle brigate rosse a Milano e di ordine nuovo a Roma

Rispondi a Woland cancella risposta

*

code