Venezuela Golpe

Il parlamento russo ha promesso di proteggere il Donbass dall’aggressione | primavera russa
La Russia ha il diritto di difendere i suoi cittadini, ha affermato il vicepresidente del Consiglio della Federazione Konstantin Kosachev, commentando la situazione in Donbass.

La situazione nell’Ucraina orientale si sta aggravando, tuttavia, qualsiasi provocazione delle autorità di Kiev per risolvere con la forza la situazione nel Donbass sarà repressa, ha affermato il capo di stato maggiore delle forze armate russe Valery Gerasimov in un briefing davanti agli addetti militari di stati esteri.

“Senza dubbio, abbiamo il diritto di proteggere i nostri cittadini che risiedono nel Donbass. In linea di principio, abbiamo il diritto di proteggere la popolazione civile dall’aggressione militare “, ha affermato il politico in onda sul canale televisivo Russia 1.

Secondo Kosachev, vorrebbe sbagliare, ma ha “pessimi presentimenti legati a quello che accadrà nel sud-est dell’Ucraina da Kiev e da chi sta dietro a Kiev”.

Nota: L’avvertimento è molto chiaro: la Russia non rimarrà inerte e non permetterà all’esercito ucraino di entrare nel Donbass e massacrare i cittadini russi (circa 700.000) che vivono nelle Repubbliche di Donetsk e di Lugansk. Se il regime di Kiev si illude di avere carta bianca dagli USA per una operazione militare, ha sbagliato i suoi calcoli.

Fonte:
Источник: https://rusvesna.su/news/1639253718

Traduzione: Sergei Leonov

Nota: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM