Un Gruppo Di Miliziani Iracheni Cattura Un Video Termico Che Mostra Come Riferito Che Gli Elicotteri Statunitensi Trasportano Terroristi ISIS Dalla Siria All'Iraq (VIDEO) Video: https://www.fort-russ.com/2020/05/major-group-of-iraqi-militia-captures-a-thermal-video-reportedly-showing-us-helicopters-transporting-isis-terrorists-from-syria-to-iraq-video/ BAGHDAD - Il movimento iracheno al-Nujaba ha pubblicato un video che è stato registrato dalle telecamere termiche di Hashd Al-Shaabi (forze...

Fidelicu Giuntini Proprio mentre l’intervento russo a sostegno del governo di Damasco sembra aver capovolto le sorti del conflitto che dilania la Siria da quasi cinque anni, nel “dibattito” mediatico inizia sempre più ad affermarsi – come via d’uscita a una situazione militare in cui la caduta di Assad rappresenta ormai un miraggio – la proposta del “Sunnistan”, uno stato sunnita che inglobi gran parte della Siria e una buona metà dell’Iraq. Il progetto è stato fortemente sostenuto il 24 novembre, sulle pagine del New York Times, dall’influente neocon John Bolton, e ripresa due giorni dopo da Massimo Gaggi sul Corriere della Sera, con l’emblematico titolo “Uno Stato sunnita per battere l’Isis”. Che suona più o meno come se, negli Stati Uniti delle mai sopite pulsioni razziste, qualcuno avesse intitolato: “Supremazia bianca per combattere il Ku Klux Klan”.

Il Presidente Vladimir Putin ha annunciato che pretende di mettere in moto una missione speciale per recuperare il controllo della città di Al-Raqqa, nel nord della Siria. Nel contesto di questo piano, Mosca intende schierare 150.000 truppe per la riconquista di tale città , il feudo del gruppo terrorista dell'ISIS (Stato Islamico), lo ha rivelato questa Domenica il giornale The Daily Star. Citando una fonte anonima , The Daily Star spiega che " è molto chiaro che la Russia vuole ripulire il nord del paese (Siria) , tenendo sotto controllo Al-Raqqa ed le sue risorse del petrolio e gas intorno alla città di Palmira", nella provincia di Homs. La fonte aggiunge che, per raggiungere questo obiettivo, sarebbe vitale espellere l'ISIS da Al-Raqqa, quella che viene considerata come la capitale (di fatto) della banda dei Takfiri.