Strage a Gaza Israele

L’ultimo massacro da parte delle forze di occupazione israeliane ha provocato la morte di dozzine di persone a decine di metri dalla casa presa di mira e un incendio che non è stato ancora spento, sottolineando che decine di persone rimangono intrappolate sotto le macerie.
“I corpi erano sparsi a decine di metri dall’edificio preso di mira”, hanno detto testimoni oculari ad Al Mayadeen dopo che le forze di occupazione israeliane hanno preso di mira un edificio per la famiglia al-Sawaf in piazza Shawa a Gaza City come parte del genocidio in corso nella Striscia di Gaza.

I residenti della città hanno chiesto alla protezione civile e alle ambulanze, attraverso Al Mayadeen , di intervenire e spegnere l’incendio provocato dall’attacco. Cercano assistenza per salvare le persone intrappolate all’interno e fornire aiuto ai feriti nelle vicinanze, soprattutto considerando che diverse aree della Striscia stanno sperimentando blackout di comunicazione e internet.

Inoltre, il corrispondente di Al Mayadeen ha riferito che l’occupazione stava bombardando indiscriminatamente case abitate nella Striscia di Gaza, in concomitanza con l’operazione di terra lanciata, sottolineando che i raid e gli anelli di fuoco israeliani erano concentrati nella regione settentrionale della Striscia di Gaza. , e nelle vicinanze dell’ospedale indonesiano.

Il bilancio delle vittime di Gaza sale a 12.000 in seguito agli attacchi israeliani
L’ufficio stampa delle autorità di Gaza ha reso noto che a causa degli attacchi israeliani nella Striscia di Gaza sono morte oltre 12.000 persone, tra cui 5.000 bambini.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus