di The Saker La scorsa settimana, Vladimir Putin, assieme ad un gran numero di dignitari e ospiti nazionali e stranieri invitati all'evento, ha inaugurato la più grande moschea d'Europa; la nuova Grande Moschea di Mosca. Questo è stato un grande evento, atteso da migliaia di musulmani russi che vivono a Mosca e che, in passato, non avevano altra scelta, per fare le loro preghiere, che scendere in strada per causa della mancanza di una moschea che fosse abbastanza grande per contenere tutti. La realtà è che la maggioranza dei musulmani in preghiera nel centro di Mosca non volevano soltanto un più ampio spazio, ma cercavano un riconoscimento ufficiale della loro esistenza e della loro importanza per la Russia. Ora, questo riconoscimento tanto atteso è finalmente arrivato e nel centro della famosa città di Mosca, ci saranno minareti d'oro di 240 mt. che, con eleganza , si complementeranno con le cupole tradizionali della Chiesa Ortodossa. Tuttavia, mi piacerebbe manifestare che questo evento rappresenta ancora di più che il semplice riconoscimento del ruolo dell' importanza dell'Islam nella moderna Russia, penso piuttosto che sia l'espressione di una scelta di civiltà profonda.