Summit SCO ad Astana: il mondo sta diventando più de-occidentalizzato che mai

di Xavier Dupret

Il presidente iraniano ad interim ha sottolineato giovedì il potenziale dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai per lo sviluppo del commercio regionale.

“ Gli Stati membri della SCO hanno molte opportunità e capacità nei settori del commercio, della produzione, dell’energia, dei trasporti, dell’agricoltura, delle dogane, delle telecomunicazioni e dello sviluppo tecnologico e dell’intelligenza artificiale…, che dovrebbero essere utilizzate a beneficio del benessere delle nazioni e il consolidamento di una pace duratura e di un progresso inclusivo nella regione e nel mondo ”, ha ribadito.

Intervenendo al 24esimo vertice della SCO ad Astana, Mohammad Mokhber ha sottolineato che la questione della valuta nazionale nel commercio bilaterale era all’ordine del giorno del blocco per raggiungere il suo obiettivo finale che è la dedollarizzazione.

Ha inoltre condannato fermamente il genocidio israeliano in corso nella Striscia di Gaza sotto assedio, invitando tutti i paesi, compresi i membri della SCO, a compiere passi concreti per porre fine alla guerra e inviare aiuti umanitari a Gaza.

All’ordine del giorno della riunione del Consiglio dei capi di Stato dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai: tre temi chiave tra cui la lotta al terrorismo, il rafforzamento del partenariato e l’ingresso di un nuovo Paese membro, la Bielorussia.

Al vertice hanno partecipato anche capi di stato e leader di Kazakistan, Cina, Kirghizistan, Russia, Tagikistan, Uzbekistan, India e Pakistan.

Si prevede che i membri firmino 24 documenti di cooperazione. La SCO è stata fondata nel 2001 da Cina e Russia. Il Club Eurasiatico mira a discutere le questioni di sicurezza nella regione dell’Asia occidentale e a promuovere un ordine mondiale multipolare.

FONTE: PRESS TV

Traduzione: Gerard Trousson

5 commenti su “Summit SCO ad Astana: il mondo sta diventando più de-occidentalizzato che mai

  1. Nonostante la brutale determinazione della classe dei politici buzzurri occidentali , il mondo sta sempre più andando in un’altra direzione…chiunque sano di mente in questo momento storico cercherebbe il dialogo, se non altro per salvare quel poco che è rimasto, per fortuna Dio,nella sua infinita saggezza, ha reso i cattivi irrazionali e stupidi.

    1. Esatto Luther, buzzurri manigoldi ed ottusi. Insomma basta vedere la foto della pantegana VDL qua sotto per capirlo, o di Macron e Scholz. Saluti

  2. Lo Sco, nei fatti l’ antenato dei Brics. Unione dei paesi asiatici, mentre i secondi si sono istituiti a valenza e territorialità mondiale. Uniti assieme circa il 55% del PIL planetario. L’ era post dollaro si sta’ concretizzando sempre più, assieme al declino Nato.

  3. La SCO non è la NATO però sta ridisegnando il nuovo ordine multipolare con al centro la gigantesca industria cinese, al contrario della NATO che ha al centro il gigantesco debito americano.
    Anche la Turchia vuole entrare nella SCO, dopo aver chiesto di poter entrare nei BRICS+, assieme a paesi come la Thaylandia e la Malaysia, paesi con robuste economie e forze lavoro qualificate.
    Questo perchè si vogliono mettere in sicurezza, le banche centrali di tutto il mondo comprano oro e vendono dollari, sia in valuta che obbligazioni, dato che il debito pubblico americano è fuori controllo e che la presidenza del demente, gestita dai suoi uomini perlopiù ebrei, potrebbe presto portare gli USA verso il default assieme ad una guerra civile a bassa intensità.
    I mercati azionari americani ormai si basano su pochi titoli senza una base reale industriale, i primi 10 titoli, i quali ognuno capitalizza come il PIL di una media potenza industriale, arrivano al 20% di tutte le capitalizzazioni di borsa, Dow Jones, NASDAQ etc.
    Con l’inflazione fuori controllo e la guerra civile alle porte, voluta dall’oligarchia ebraica assolutamente non intenzionata a perdere potere e capitali, peraltro costruiti a debito, per le altre economie globali è meglio mettersi al sicuro nei BRICSì, SCO, ASEAN, perfino UE, EAEU etc.
    Il dipartimento di stato controllato dal sionista Blinken, principale gestore di Biden (la vecchietta Yellen è vicina agli 80 e pure lei è prossima ai problemi di Biden), manda ancora in giro i suoi apprendisti stregoni ad appiccare incendi, ultimamente è successo in Bolivia e Kirgyzistan ma ormai hanno il fuoco in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM