Stratcom ha lanciato l’avviso di un possibile conflitto nucleare


Gli Stati Uniti devono prepararsi alla guerra nucleare: il comando strategico USA (STRATCOM) ha avvertito che i conflitti imprevedibili di oggi potrebbero intensificarsi rapidamente ''laddove i paesi considerano l'uso del nucleare come la loro opzione meno negativa ”
Il comando strategico degli Stati Uniti sta dando testimonianza al Congresso nella sua revisione della posizione strategica .

In un’anteprima, il comando ha detto che il conflitto oggi non è “né lineare né prevedibile”
Lo stesso comando spaziale statunitense ha annunciato che fornirà anche prove sullo stato delle sue forze.
Il generale James Dickinson ha dichiarato che Cina e Russia stanno preparando armi spaziali…
Di JACK NEWMAN (PER MAILONLINE)

Il Comando strategico degli Stati Uniti avvertirà nella sua dichiarazione annuale sulla posizione che lo “spettro del conflitto oggi” potrebbe portare rapidamente a una guerra nucleare.
Il comandante Charles Richard testimonierà questa settimana alla Commissione per i servizi armati della Camera e alla Commissione per i servizi armati del Senato .

La revisione della postura è la questione di cui si informa il Congresso circa lo stato del comando strategico e su cosa intende fare con la sua richiesta di budget 2022. Il Comando strategico degli Stati Uniti avvertirà nella sua dichiarazione annuale sulla posizione che lo “spettro del conflitto oggi” potrebbe portare rapidamente a una guerra nucleare

Il rapporto determina anche la prontezza del comando al combattimento, la sua visione strategica e le probabili cause di conflitto nel prossimo futuro.
Nelle sue dichiarazioni il Comando Strategico ha enunciato lunedì un’anteprima della sua dichiarazione: “Lo spettro del conflitto oggi non è né lineare né prevedibile.

“Dobbiamo tenere conto della possibilità di un conflitto che porti a condizioni che potrebbero indurre molto rapidamente un avversario a considerare l’uso del nucleare come la loro opzione meno negativa”.

La testimonianza sarà ascoltata martedì e mercoledì e sarà consegnata dal comandante Richard insieme al comandante del comando spaziale statunitense James Dickinson.

Prima della revisione, ha detto che il suo gruppo ha la difficile posizione di cercare di prepararsi per una guerra che non è mai stata combattuta prima.

Il comandante Charles Richard testimonierà questa settimana alla Commissione per i servizi armati della Camera e alla Commissione per i servizi armati del Senato.

Il generale dell’esercito ha dichiarato a The Hill : “Il comando spaziale degli Stati Uniti deve affrontare un dilemma unico in quanto non possiamo pianificare i conflitti futuri in base a come abbiamo combattuto i conflitti precedenti, anche se fossimo inclini a farlo. Piuttosto, ci stiamo preparando per la guerra non ancora combattuta.

‘Perché dobbiamo prepararci a un tale conflitto quando lo spazio è stato tradizionalmente un dominio pacifico, aperto a tutti per l’esplorazione, ei cui benefici migliorano la vita di praticamente ogni essere umano sulla Terra?

“Come presto testimonierò al Congresso, la risposta è perché concorrenti altamente capaci si rendono conto degli straordinari vantaggi militari ed economici che le capacità spaziali danno agli Stati Uniti e ai nostri alleati”.

La testimonianza sarà ascoltata martedì e mercoledì e sarà consegnata dal comandante Richard insieme al comandante del comando spaziale statunitense James Dickinson (nella foto).

Il comandante Dickinson ha osservato che la Cina sta sviluppando rapidamente capacità spaziali militari, comprese armi anti-satellite, mentre la Russia ha già condotto una serie di test sui missili spaziali.

Tali minacce potrebbero danneggiare i sistemi di comunicazione statunitensi e la “straordinaria dipendenza” dell’Occidente dallo spazio per la tecnologia moderna.

La revisione militare arriva in un momento di difficili relazioni con la Russia in mezzo a importanti esercitazioni militari nel Mar Nero che hanno spinto Joe Biden a inviare due unità navali nella regione.

Vladimir Putin ha schierato più di 100.000 soldati lungo il confine ucraino e in Crimea, dove lunedì è stato rivelato un nuovo campo militare dalle immagini satellitari.

Le immagini satellitari di un’area vicino al lago Kachyk in Crimea hanno rivelato un nuovo campo militare russo e un sottocampo che sono stati costruiti tra il 15 marzo e il 13 aprile in mezzo a un più ampio accumulo di truppe al confine con l’Ucraina
L’esercito di Mosca dice che sta conducendo esercitazioni lungo la frontiera in risposta alle mosse dell’alleanza militare occidentale NATO che “minacciano la Russia”.

L’Ucraina sta spingendo l’Occidente per un sostegno più pratico mentre cerca di scoraggiare qualsiasi ulteriore aggressione da Mosca in un conflitto che sta già logorando le relazioni USA-Russia.

Forze Ucraine

Biden ha chiesto al presidente russo di “allentare” le tensioni e ha proposto un vertice che potrebbe svolgersi in Finlandia nei prossimi mesi.

La mossa è stata salutata come una vittoria da Mosca, dopo che Biden aveva precedentemente preso una linea dura contro Putin, definendolo “un assassino” e rifiutandosi di incontrarlo sulla base del fatto che era troppo impegnato.

Nota: L’annuncio riportato dal comandante Charles Richard di un potenziale conflitto nucleare che potrebbe scatenarsi in qualsiasi momento è molto significativo di quale sia il clima che si respira nei circoli del potere militare e politico degli Stati Uniti.

Fonte: Dailymail.com

Traduzione e nota: Luciano Lago

14 Commenti
  • Roberto
    Inserito alle 21:58h, 24 Aprile Rispondi

    Sono sicuro che il divieto di spostamento e il coprifuoco serve a utilizzarci come scudi umani e mantenere inalterato il regime dittatoriale instaurato per l’occasione. Il Covid c’entra come scusa per tenere l’Europa sotto assedio americano.

    • Alberto
      Inserito alle 23:19h, 24 Aprile Rispondi

      Io invece ci vedo un modo molto oggettivo dei militari di descrivere la loro in situazione perche’ il “potere” dia le sue in indicazioni, cioe’ di scegliere come gestire un percorso che contempla che l’altro,messo alle strette , userebbe bombe atomiche. Ma come dicono i nazisti USA , i russi sono troppo intelligenti,ma va noi li prenderemo per fame.

  • Marte
    Inserito alle 22:01h, 24 Aprile Rispondi

    Il nostro Figliuolo ha almeno il doppio delle “figurine” del comandante americano Richard. Speriamo che noi ce la caviamo.

    • Mardunolbo
      Inserito alle 00:38h, 25 Aprile Rispondi

      Ah,ah,ah ! Vero !

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 03:43h, 25 Aprile Rispondi

      fatico a trovare un ufficiale, non italiano, che abbia le stesse mostrine che ha il nostro caro figliuolo

  • La soluzione
    Inserito alle 22:05h, 24 Aprile Rispondi

    Proclami da veri dementi. E acclamato che una guerra nucleare è autodistruttiva, perciò solo dei dementi possono rischiare un conflitto del genere. Per cui ciò che dice questo svasato è semplicemente chiedere più soldi per la difesa.

  • Nessuno
    Inserito alle 22:44h, 24 Aprile Rispondi

    Si stanno cagando sotto. Hanno risolto sempre tutto con la guerra standosene sicuri all’altro capo del mondo. Ma ora la pacchia è finita

  • Hannibal7
    Inserito alle 22:56h, 24 Aprile Rispondi

    Parlano così perché non hanno nulla di meglio da sfoderare in una guerra se non il nucleare
    Pur sapendo comunque che in una guerra nucleare globale non ci sarebbero vincitori
    Ma a loro sta bene così
    Se non avrò io l’egemonia nel mondo non l’avrai nemmeno tu….

  • Savo
    Inserito alle 23:09h, 24 Aprile Rispondi

    Una domanda , sapete a che livello di allarme sono le forze armate usa con il DEFCON?

    • Nessuno
      Inserito alle 01:42h, 25 Aprile Rispondi

      Pare siano al 3

  • Fenoldi
    Inserito alle 23:26h, 24 Aprile Rispondi

    Forse pensano di rimanere indenni e le loro elucubrazioni mortifere, i loro piani di distruzione totale riservarli all’umanità indifesa. Poi non è un caso che tutto ciò sia ben occultato dai media di regime (per così dire ufficiali). Non una parola, un flash sino ad oggi sulla grave situazione ai confini del Donbass e l’escalation che si profila.. . Nulla, solo le notizie, i mantra che da un anno monopolizzano in maniera vergognosa i loro indecenti telegiornali per mantenere le masse sottomesse e preda della paura continua.

  • Mardunolbo
    Inserito alle 00:51h, 25 Aprile Rispondi

    Il generale americano sta solo riprendendo quel che Putin ha detto esplicitamente.
    Se il ministro della Difesa Usa è quell’individuo che ha chiesto alle gerarchie di esaminare uno x uno i soldati per evitare che si formino gruppi “razzisti” “antinegri” , sono ” a posto” !
    Il degrado nelle forze armate ameri-cojons sta raggiungendo livelli inimmaginabili solo 10 anni fa.
    Le armate europee vanno dietro in quanto a preparazione e motivazioni ideali….
    A queste disgregazioni aggiungasi la presenza di lgbt-dl-k e la situazione diventa chiara a chiunque abbia un briciolo di conoscenza militare o logica.
    Quindi diventa chiaro pure che il generale intende chiere laute elargizioni dal Congresso; inizialmente per sistemare tre tipi di latrine…x maschi, x femmine, x trans. Poi fondi per pappare meglio,possibilmente stando all’estero in missioni, quindi, per ultimo, per aggiornamento armi.

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 03:48h, 25 Aprile Rispondi

      lei ha ragione sullo stato delle truppe statunitesi (e aggiungerei nato), ma sorvola su un fatto importante : oggi una eventuale guerra non la combatti come nel 45 principalmente con le truppe di terra
      a parte che già allora l’aviazione giocava un ruolo fondamentale, non parliamo della marina specie coi sommergibili, ma oggi bastano missili intercontinentali, ipersonici, attacchi hacker a reti elettriche ed informatiche (vedi progetto del tentato golpe a Misk), attacco coi droni
      le truppe arrivano dopo, a lavoro quasi già completato

  • antonio
    Inserito alle 08:38h, 25 Aprile Rispondi

    la strategia di Sansone, il dottor Strangelove, Kissinger e il crollo finale del Tempio