Stratcom ha lanciato l’avviso di un possibile conflitto nucleare


Gli Stati Uniti devono prepararsi alla guerra nucleare: il comando strategico USA (STRATCOM) ha avvertito che i conflitti imprevedibili di oggi potrebbero intensificarsi rapidamente ''laddove i paesi considerano l'uso del nucleare come la loro opzione meno negativa ”
Il comando strategico degli Stati Uniti sta dando testimonianza al Congresso nella sua revisione della posizione strategica .

In un’anteprima, il comando ha detto che il conflitto oggi non è “né lineare né prevedibile”
Lo stesso comando spaziale statunitense ha annunciato che fornirà anche prove sullo stato delle sue forze.
Il generale James Dickinson ha dichiarato che Cina e Russia stanno preparando armi spaziali…
Di JACK NEWMAN (PER MAILONLINE)

Il Comando strategico degli Stati Uniti avvertirà nella sua dichiarazione annuale sulla posizione che lo “spettro del conflitto oggi” potrebbe portare rapidamente a una guerra nucleare.
Il comandante Charles Richard testimonierà questa settimana alla Commissione per i servizi armati della Camera e alla Commissione per i servizi armati del Senato .

La revisione della postura è la questione di cui si informa il Congresso circa lo stato del comando strategico e su cosa intende fare con la sua richiesta di budget 2022. Il Comando strategico degli Stati Uniti avvertirà nella sua dichiarazione annuale sulla posizione che lo “spettro del conflitto oggi” potrebbe portare rapidamente a una guerra nucleare

Il rapporto determina anche la prontezza del comando al combattimento, la sua visione strategica e le probabili cause di conflitto nel prossimo futuro.
Nelle sue dichiarazioni il Comando Strategico ha enunciato lunedì un’anteprima della sua dichiarazione: “Lo spettro del conflitto oggi non è né lineare né prevedibile.

“Dobbiamo tenere conto della possibilità di un conflitto che porti a condizioni che potrebbero indurre molto rapidamente un avversario a considerare l’uso del nucleare come la loro opzione meno negativa”.

La testimonianza sarà ascoltata martedì e mercoledì e sarà consegnata dal comandante Richard insieme al comandante del comando spaziale statunitense James Dickinson.

Prima della revisione, ha detto che il suo gruppo ha la difficile posizione di cercare di prepararsi per una guerra che non è mai stata combattuta prima.

Il comandante Charles Richard testimonierà questa settimana alla Commissione per i servizi armati della Camera e alla Commissione per i servizi armati del Senato.

Il generale dell’esercito ha dichiarato a The Hill : “Il comando spaziale degli Stati Uniti deve affrontare un dilemma unico in quanto non possiamo pianificare i conflitti futuri in base a come abbiamo combattuto i conflitti precedenti, anche se fossimo inclini a farlo. Piuttosto, ci stiamo preparando per la guerra non ancora combattuta.

‘Perché dobbiamo prepararci a un tale conflitto quando lo spazio è stato tradizionalmente un dominio pacifico, aperto a tutti per l’esplorazione, ei cui benefici migliorano la vita di praticamente ogni essere umano sulla Terra?

“Come presto testimonierò al Congresso, la risposta è perché concorrenti altamente capaci si rendono conto degli straordinari vantaggi militari ed economici che le capacità spaziali danno agli Stati Uniti e ai nostri alleati”.

La testimonianza sarà ascoltata martedì e mercoledì e sarà consegnata dal comandante Richard insieme al comandante del comando spaziale statunitense James Dickinson (nella foto).

Il comandante Dickinson ha osservato che la Cina sta sviluppando rapidamente capacità spaziali militari, comprese armi anti-satellite, mentre la Russia ha già condotto una serie di test sui missili spaziali.

Tali minacce potrebbero danneggiare i sistemi di comunicazione statunitensi e la “straordinaria dipendenza” dell’Occidente dallo spazio per la tecnologia moderna.

La revisione militare arriva in un momento di difficili relazioni con la Russia in mezzo a importanti esercitazioni militari nel Mar Nero che hanno spinto Joe Biden a inviare due unità navali nella regione.

Vladimir Putin ha schierato più di 100.000 soldati lungo il confine ucraino e in Crimea, dove lunedì è stato rivelato un nuovo campo militare dalle immagini satellitari.

Le immagini satellitari di un’area vicino al lago Kachyk in Crimea hanno rivelato un nuovo campo militare russo e un sottocampo che sono stati costruiti tra il 15 marzo e il 13 aprile in mezzo a un più ampio accumulo di truppe al confine con l’Ucraina
L’esercito di Mosca dice che sta conducendo esercitazioni lungo la frontiera in risposta alle mosse dell’alleanza militare occidentale NATO che “minacciano la Russia”.

L’Ucraina sta spingendo l’Occidente per un sostegno più pratico mentre cerca di scoraggiare qualsiasi ulteriore aggressione da Mosca in un conflitto che sta già logorando le relazioni USA-Russia.

Forze Ucraine

Biden ha chiesto al presidente russo di “allentare” le tensioni e ha proposto un vertice che potrebbe svolgersi in Finlandia nei prossimi mesi.

La mossa è stata salutata come una vittoria da Mosca, dopo che Biden aveva precedentemente preso una linea dura contro Putin, definendolo “un assassino” e rifiutandosi di incontrarlo sulla base del fatto che era troppo impegnato.

Nota: L’annuncio riportato dal comandante Charles Richard di un potenziale conflitto nucleare che potrebbe scatenarsi in qualsiasi momento è molto significativo di quale sia il clima che si respira nei circoli del potere militare e politico degli Stati Uniti.

Fonte: Dailymail.com

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus