Stoltenberg chiede agli alleati della NATO di consentire all’Ucraina di colpire il territorio russo

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha invitato gli alleati della NATO che forniscono armi all’Ucraina a revocare il divieto sul loro utilizzo nell’attacco contro obiettivi militari in Russia.

Citazione : “È giunto il momento per gli alleati di considerare se dovrebbero eliminare alcune delle restrizioni che hanno imposto sull’uso delle armi che hanno donato all’Ucraina. Soprattutto ora che molti combattimenti sono in corso a Kharkiv, vicino al confine, negare all’Ucraina la possibilità di usare queste armi contro obiettivi militari legittimi sul territorio russo rende molto difficile per loro difendersi”.

Dettagli: Stoltenberg ha osservato che i russi continueranno a premere e guadagnare piccole posizioni e sono pronti a pagare un prezzo molto alto per questi piccoli guadagni.

Il suo capo ha anche criticato gli alleati europei che avevano promesso un milione di colpi di artiglieria: “Non abbiamo visto niente di simile”.

Stoltenberg ha riconosciuto il rischio di escalation. Secondo lui la sfida è “impedire che questa guerra diventi una vera e propria guerra tra Russia e NATO in Europa”. Ma ha sottolineato la differenza tra fornitura di armi, addestramento e azione militare: “Forniamo addestramento, forniamo armi, munizioni all’Ucraina, ma non saremo direttamente coinvolti dal territorio della NATO nelle operazioni di combattimento sopra o in Ucraina. Quindi questa è una cosa diversa .”

Stoltenberg e soci

Ha anche commentato la proposta di schierare truppe in Ucraina se il suo governo lo richiede, un’idea sostenuta dal presidente francese Emmanuel Macron: “Non è questo il piano… Non abbiamo alcuna intenzione di inviare truppe di terra della NATO in Ucraina perché il nostro scopo… è stato duplice: sostenere l’Ucraina come facciamo, ma anche garantire che non si trasformi la situazione in un conflitto su vasta scala.”

Nota: Mentre Stoltenberg parla e si contraddice da solo, non vuole l’escalation ma, secondo lui, utilizzare armi della Nato per colpire obiettivi sul territorio russo non produrrebbe una escalation. Stoltenberg finge di non sapere che già adesso gli ucraini (sotto controllo Nato) hanno colpito obiettivi civili sul territorio russo. Inoltre Stoltenberg ignora l’ammonimento del presidente Putin a non varcare l’ulteriore linea rossa e i russi hanno iniziato ad esercitarsi con le armi nucleari tattiche in risposta agli attacchi della Nato. Tutto questo non interessa a Stoltenberg ad ai guerrafondai della Nato che perseguono i loro obiettivi di attaccare la Russia ad ogni costo e rovesciare il governo di Putin. La logica e il buon senso non hanno posto tra i responsabili militari e politici della Nato. Qualche cosa mi dice che avranno presto un dura sorpresa.

Fonte : Stoltenberg in un’intervista con The Economist + Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

18 commenti su “Stoltenberg chiede agli alleati della NATO di consentire all’Ucraina di colpire il territorio russo

  1. Le parole di questo guerrafondaio, servo e demente, leccapiedi dell’élite ebrea che governa gli usa, non hanno alcun valore, valgono soltanto come menzogna spudorata, perché da molto tempo i suoi naziukro colpiscono il territorio russo, con armi fornite dagli atlantisti.

    Cari saluti

  2. Maledetto assassino. La violenza non risparmia coloro che la servono: spero che la sentenza valga per te, maggiordomo del cimitero di ogni dignità, libertà e speranza umana.

  3. Secondo me il sig. Stoltenberg è un (scusate il termine) deficiente. I russi farebbero bene a cominciare con gli omicidi mirati (come fanno da decenni americani ed israeliani) e liberarci da tanti idioti presenti nelle istituzioni europee. Un altra cosa che potrebbero fare è convincere gli ebrei e loro sodali cristiano – evangelisti che il Messia scenderà giù nel nord della Groenlandia.

  4. Stolt emberg, un nome una garanzia. Pagliaccio da baraccone tenta da due anni di nascondere alle opinioni pubbliche, come se gliene importasse, il servilismo EU ai sionisti americani. Loro malgrado, ben sapendo d’ esser di fatto impotenti, si sono fatti trascinare in un conflitto che vorrebbero vincere con il minimo coinvolgimento. Ma non sanno come fare. Rivelata, nonostante le palesi bugie, la vera faccia della Nato. Non un organizzazione che tenta di stabilizzare la pace, ma in entità dedita al terrorismo ed alla guerra. Una società malata che lucra su morte e distruzione. Ma falliranno miseramente.

  5. Lo stolto stoltemberg crede a qualcosa privo di qualsiasi genere di riscontro e di responsabilità: come tale da irresponsabile avrà un risposta che la sua stoltaggine non gli consente di prevedere.

  6. Ma questo squilibrato mentale nonche’ servo anglofolo , evidentemente non si rende conto dei rischi che corre il suo paese che , non risulta avesse avuto in passato attriti e contenziosi , possibile che in Norvegia non ci sia nessuno che lo porti alla ragionevolezza ? Se poi e’ un calcolo economico cinico e distruttivo e’ un altro problema , dal momento che a costui e al suo paese , la guerra alla Russia farebbe stracomodo dal momento che le tensioni di questi anni in europa , hanno fatto incassare fior di miliardi per gas e petrolio alla Norvegia . Ma noi che caxxo centriamo !
    Il problema e’ tutto qui , i paesi del mediterraneo devono staccarsi dai russofobici del nord , pena , finire nel baratro con essi . Ne vale la pena ?

  7. Dove vive sulla luna, gli ucraini colpiscono da mesi il territorio russo colpiscono obbiettivi civili perché sono terroristi, non gli interessano gli obbietivi militari.

  8. Mi sta veramente sulle palle questo pappagallo. Al di la dell’aspetto emotivo però, riconosco che è solo un burattino agli ordini degli anglosionisti.

  9. E’ la volta buona che i russi finalmente radono al suolo sia l’Ucrania che noi. Mi dispiace solo per i poveri giovani soldati che non sono riusciti a scappare da quei macellai e la popolazione compresi noi che non c’entra nulla.

  10. Lo so che mi ripeto, ma la nota a fine articolo di LUCIANO LAGO è impeccabile e implacabile ! Quanto a Stoltenberg, non saprei chi è il peggiore tra lui, Borrel, Von der Pfizer, Blinken … oltre al servilismo, in cui noi italiani abbiamo il primato, tra quelli che ho citato è una bella sfida a chi il Q.I. più basso !

  11. Non solo gli anglo Sion stanno arrestando tutti gli ucraini validi, anche all’estero per mandarli a morire, e vogliono bombardare a tappeto la Russia, pare che in Bulgaria le forze armate stiano richiamando tutti gli uomini validi per registrarli, forse per richiamarli, addestrarli e mandarli in Ucraina a combattere.
    In Serbia con l’accusa di genocidio vogliono scatenare un’ondata di terrorismo islamico, probabilmente con attentati in realtà del Mossad, mentre negli stati baltici i russi vengono arrestati e torturati.
    Sarebbe ora che la Russia si tolga i guanti con i suoi nemici, soprattutto quelli con la kippah.

  12. Un sito serio come questo, merita chiarezza ( per Annibal …), pur restando ferma la liberta’ di opinione ! IL Cristianesimo ( evangelico…che si richiama agli insegnamenti originari…) Non condivide le dottrine dei rabbini ebrei e neppure le ideologie di supremazia e dominio etnico- finanziario Askenazita! Due percorsi lontani e separati nei primi cristiani ( in gran parte ebrei autentici …) Se si legge il Nuovo Testamento , si trovano numerose affermazioni della chiara separazione dottrinale ! Uno ( dei tanti esempi ) nelle parole dell’ apostolo Paolo nella I lettera ai Tessalonicesi :
    “….poiche’ anche voi avete sofferto da parte dei vostri connazionali ( ebrei n.d.r.) le stesse tribolazioni che quelle chiese hanno sofferto da parte dei Giudei, i quali hanno ucciso il Signore Gesu’ e i profeti, e hanno cacciato noi; essi non piacciono a Dio e sono nemici di tutti gli uomini, impedendoci di parlare agli stranieri ( i non ebrei n.d.r.) perche’ siano salvati. Colmano cosi’ senza posa la misura dei loro peccati; ma ormai li ha raggiunti l’ ira finale ” Nessun politicamente corretto !!!
    Per la cronaca pochi anni dopo , le legioni romane conquistano Gerusalemme e distruggono il Tempio con una enorme carneficina….
    Se qualche gruppo (minoritario) nel vasto mondo evangelico Usa ha le idee ( o il portafoglio…) confuse , non cambia la verita’ del vero insegnamento cristiano
    Il Messia e’ gia’ venuto circa 2000 anni fa’ e tornera’ alla fine dei Tempi stabiliti
    Puo’ piacere oppure no; si puo’ credere oppure non credere in piena liberta’ ..ma rimane importante evitare ” confusione” ed enunciare gli insegnamenti in modo veritiero

    Il Messia e’ gia’ venuto ed e’ predicato ovunque nel mondo da quasi 2.000 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM