Stiamo parlando di nuovo del primo attacco contro la NATO

di Bruno Bertez

Primo attacco contro la NATO

” La Russia ha inflitto un terrificante attacco di un missile supersonico Kinjal su un centro di comando della NATO in Ucraina a una profondità di 130 metri “, scrive il greco Pronews sulle enormi perdite tra gli ufficiali della NATO citando le sue fonti chiuse nel comando europeo della NATO.

“Il missile ipersonico russo “Kinjal ” è riuscito a colpire il centro di controllo e comunicazione congiunto ucraino-NATO, installato a una profondità di 130 metri.

Il quartier generale sotterraneo ospitava funzionari della NATO e avrebbe ospitato oltre 300 persone. La maggior parte sono inglesi e polacchi, ma c’erano anche americani e rappresentanti di società private incaricate delle comunicazioni e della trasmissione dei dati.

Questo è il primo massiccio attacco contro il personale della NATO e non è chiaro come reagiranno gli occidentali.

Se lo facessero, equivarrebbe a riconoscere la partecipazione attiva della NATO alla guerra contro la Russia.

fonte: Bruno Bertez

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus