STATI UNITI E ALLEATI CERCANO UN CAMBIO DI REGIME IN RUSSIA


Scritto da Eric Zuesse

Il 10 marzo, il National Post canadese ha titolato “Il cambio di regime a Mosca ‘sicuramente’ l’obiettivo, dice Joly” e ha riferito che “il ministro degli Esteri Mélanie Joly ha sollevato la possibilità di un cambio di regime a Mosca. … ‘L’obiettivo è sicuramente quello di indebolire la capacità della Russia di lanciare attacchi molto difficili contro l’Ucraina. Vogliamo anche assicurarci che Putin e i suoi facilitatori siano tenuti a rendere conto’, ha affermato. ‘Faccio sempre la differenza tra il regime e la gente di un dato paese, il che è fondamentale.’”

Il 26 marzo 2022, Bloomberg News ha sbandierato “Joe Biden chiede un cambio di regime a Mosca poiché paragona l’invasione agli orrori della seconda guerra mondiale” e ha riferito che “Joe Biden ha fatto appello direttamente al popolo russo con paragoni tra l’invasione dell’Ucraina e gli orrori della seconda guerra mondiale mentre invitava Vladimir Putin ad andarsene. “Per l’amor di Dio quest’uomo non può rimanere al potere”, ha detto sabato il presidente degli Stati Uniti, chiedendo un cambio di regime a Mosca durante un discorso dalla Polonia. Ha detto ai russi che non sono “nostri nemici”.

Perché non ci sono stati appelli, all’interno degli Stati Uniti e dei suoi alleati, per un “cambio di regime in America” ​​quando il presidente degli Stati Uniti George W. Bush ha palesemente mentito agli americani inducendoli a invadere e distruggere un paese che non rappresentava una minaccia per l’America , l’l’Iraq (mentre che – per contrasto : l’Ucraina ha sicuramente fatto parte e costituisce una regione affine per storia con la Russia)?

Ancora Biden il 21 febbraio 2023 a Varsavia: “Gli appetiti dell’autocrate non possono essere placati. Devono essere contrastati. Gli autocrati capiscono solo una parola: No. No. No.

Biden nel 1999:

Contrariamente ai propagandisti statunitensi e alleati, quella guerra in Ucraina non è iniziata il 24 febbraio 2022 quando la Russia ha invaso l’Ucraina, ma nel febbraio 2014, quando l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama aveva iniziato entro giugno 2011 a pianificare che entro e non oltre il 1 marzo 2013 all’interno dell’ambasciata ucraina degli Stati Uniti si doveva eseguire il piano , e poi il 20 febbraio 2014 per culminare il piano nel colpo di stato, pilotato dagli Stati Uniti che ha rovesciato e sostituito il presidente neutralista democraticamente eletto dell’Ucraina , e ha sostituito lui e il suo governo con personaggi fantoccio degli Stati Uniti, selezionati come leader del nuovo regime ucraino, controllato da Washington e che odia rabbiosamente la Russia .

E, ora, il 17 marzo 2023, NBC News titola “La Corte penale internazionale emette un mandato di arresto per Putin per presunti crimini di guerra in Ucraina” e riferisce che i regimi statunitensi e alleati stanno avviando un caso presso la Corte penale internazionale – che non ha giurisdizione sulla Russia, sull’Ucraina e sugli Stati Uniti, che tutte e tre le nazioni hanno rifiutato di ratificare e quindi non sono soggette alla giurisdizione di quella Corte (poiché non è una corte “universale” come lo è la Corte internazionale di giustizia delle Nazioni Unite ) – avviando questo “caso” puramente propagandistico contro la Russia.
Perché NON l’hanno fatto contro l’America e il Regno Unito, quando quei regimi hanno invaso e distrutto l’Iraq SOLO sulla base di bugie? (cosa che la Russia certamente non ha fatto nel caso dell’Ucraina ora controllata dagli Stati Uniti)?

La stessa Wikipedia rende abbastanza chiaro questo fatto elementare su quella Corte, affermando: “Essa manca di giurisdizione territoriale universale e può solo indagare e perseguire reati commessi all’interno degli Stati membri, crimini commessi da cittadini di Stati membri o crimini in situazioni deferite alla Corte da il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite”. Gli Stati Uniti ei loro alleati stanno portando questo caso come veicolo di propaganda, ma la Corte stessa, ‘indagando’ su questo caso che esula dalla sua giurisdizione, sta distruggendo qualsiasi pietosa credibilità internazionale che aveva.
Qualsiasi tribunale che svolga mai una funzione puramente propagandistica non potrà mai più essere preso sul serio da nessuna persona seria. Sta umiliando qualcuno. È semplicemente imbarazzante in sé. Gli Stati Uniti ei loro alleati disprezzano non solo il pubblico ma anche questa Corte per fare questo.

Biden minaccia il cambio di regime in Russia

Inoltre: le accuse degli Stati Uniti e dei loro alleati secondo cui il cambio di regime viene chiesto solo contro la leadership di un paese, e non contro il popolo del paese, è ridicola, perché le lunghe storie di quei paesi aggressori di cambi di regime imposti contro i governi che volevano rovesciamenti – come Cile, Afghanistan, Iraq, Siria, Ucraina e tutto il resto – sono sempre stati di male in peggio contro l’opinione pubblica dei paesi presi di mira. Inoltre, l’U.S. regime ha ripetutamente chiarito in modo esplicito che, nonostante tutta la devastazione che la sua invasione, la continua occupazione e i massicci furti sulla Siria che hanno portato l’inferno sul suo popolo, il governo degli Stati Uniti si rifiuta assolutamente di permettere qualsiasi ricostruzione avvenga in Siria a meno che gli Stati Uniti non controllino quel paese .

Sebbene gli Stati Uniti e i loro alleati chiedano un cambio di regime sia in Russia che in Cina, i leader sono quelli che quei due paesi hanno avuto per lungo tempo con livelli di approvazione molto più alti da parte dei loro cittadini rispetto a quelli che i leader degli Stati Uniti e dei paesi alleati hanno da parte loro ; i cambi di regime dovrebbero essere effettuati piuttosto nei paesi degli Stati Uniti e alleati piuttosto che nei paesi presi di mira.

Gli Stati Uniti e i loro alleati mentono patologicamente, come fanno con la NATO:

La NATO non è una minaccia per la Russia”. “La NATO ha cercato di costruire un partenariato con la Russia, sviluppando il dialogo e la cooperazione pratica in aree di interesse comune. La cooperazione pratica è stata sospesa dal 2014 in risposta all’annessione illegale e illegittima della Crimea, Ucraina, da parte della Russia, che la NATO non riconoscerà mai”. “La NATO non è in guerra con la Russia”.

Come si può credere e rispettare tali Governi?

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM