“Stare troppo in casa favorisce la ripresa dell’epidemia” secondo il Consiglio Scientifico

È in una “Nota del Consiglio Scientifico COVID-19” molto ufficiale datata 26 ottobre (e aggiornata il 28 ottobre, giorno dell’annuncio del “re-contenimento”), che troviamo questa informazione cruciale: il un calo delle presenze nei parchi e una maggiore permanenza in un “ambiente interno” favorirebbe la ripresa dell’epidemia.

Puoi scaricare la nota (https://covidinfos.net/wp-content/uploads/2020/11/note_conseil_scientifique_26_octobre_2020.pdf )- L’estratto di seguito è a pagina 9.
“Inoltre, vediamo che l’inizio del freddo tra il 17 e il 24 settembre è stato accompagnato da una diminuzione del numero di visitatori dei parchi dal 18 settembre, probabilmente riflettendo il fatto che le persone sono rimaste più nell’ interno del proprio domicilio, favorendo così la ripresa dell’epidemia ”.

fonte: https://covidinfos.net

“Sbagliare tutti insieme” permetterà ai nostri leader di sfuggire alla vendetta popolare?

di Dominique Muselet.

” Sbagliare tutti insieme “, l’espressione non è mia. L’ho preso da Laurent Faibis che stava intervistando l’economista Robert Boyer su Xerfi Canal. Quest’ultimo ha spiegato che ciò che lo ha colpito nella gestione della crisi sanitaria è stato il mimetismo. La Cina si ha ristretto l’epidemia in maniera massiccia e la maggior parte degli Stati occidentali, che tuttavia non perdono occasione per sottolineare il carattere autoritario di questa potenza asiatica, si sono precipitati nella breccia come un solo uomo, attaccando persino le misure cinesi come repressive e liberticide, arbitrarie e ingiuste, chi maltratteranno più e meglio la sua popolazione, colpevole di veicolare il virus.

L’economista sottolinea che i governi occidentali si stanno avvicinando alla crisi sanitaria come quella del 2008, quando non ha nulla a che fare con essa. Quello del 2008 è stato causato dallo scoppio di una bolla finanziaria. L’iniezione di denaro aveva permesso all’economia di ripartire. Lì la sfida è molto più grande, perché si tratta di una ricomposizione dell’economia. Come risultato delle misure, alcuni settori stanno crollando completamente, altri stanno crescendo rapidamente.

I leader sono persi. Hanno paura di essere accusati di migliaia di morti e moltiplicano le misure restrittive, copiandosi a vicenda, sperando così di garantirsi l’impunità. Purtroppo questo mimetismo “aggrava la crisi”, perché allora diventa impossibile progredire valutando le diverse esperienze ei loro risultati per definire l’approccio migliore. Nonostante tutto, ci sono, secondo Robert Boyer, alcuni casi di eterogeneità, in particolare Taiwan, che ci permettono di iniziare un’analisi del modo migliore per proteggersi.

Tutto questo è molto interessante. In poche parole, Robert Boyer dice molto.

I governi temono di essere accusati di migliaia di morti
In Francia, i governanti sono maestri nell’arte di organizzare la loro impunità. Ma il Covid-19 li ha colti di sorpresa e alcuni dei ministri che hanno gestito la prima fase della crisi si sono trovati davanti all’Alta Corte di giustizia. A loro non piace, anche se potresti pensare che alla fine non andranno benissimo, come Fabius nello scandalo del sangue contaminato.

Il governo ha quindi deciso di rafforzare la sua impunità. Quella è l’unica questione che ha più o meno risolto, perché per il resto (l’epidemia), l’improvvisazione e la repressione sono rimaste la norma. Macron ha messo in atto due soluzioni :

  • Il primo è quello evidenziato da Robert Boyer: piacciamo a tutti . Non ci sono alternative. Non abbiamo scelta.
  • Il secondo è il Consiglio di difesa, che è succeduto al Consiglio scientifico, i cui conflitti di interesse erano diventati troppo visibili. D’ora in poi, la privazione delle libertà individuali e tutte le misure più folli, più contraddittorie e più distruttive delle altre, che peraltro colpiscono solo coloro che non hanno potenti lobby per difenderle e da cui dipendiamo per gestire l’economia: i bambini, i pensionati, le casalinghe, i piccoli commercianti, gli studenti, i disoccupati, i malati, sono decisi da un Consiglio di Difesa, soggetto al segreto della difesa, e composto principalmente da alti rappresentanti dell’esercito, difesa e sicurezza, come se fosse una vera guerra e non un’epidemia. Una guerra contro chi? Contro le persone ?

Mélenchon (il leader socialista) è finalmente uscito dal suo letargo per denunciare questo funzionamento illiberale, per usare un termine che a Macron piace applicare a leader che non gli piacciono: ” Una repubblica democratica non può essere comandata da una catena di anelli dichiarati irresponsabili ” .

Isteria e psicosi di massa

Come si chiama un regime in cui un uomo governa da solo in completa segretezza?

Isteria Collettiva
Come possiamo vedere ogni giorno, non c’è bisogno di essere minacciati di azioni legali per esitare ad assumere il punto di vista opposto dell’opinione corrente, specialmente quando le persone sono trascinate da emozioni violente come la paura e odio, emozioni attentamente alimentate dal potere per ragioni di ingegneria sociale. Basta vedere come i pochi dottori e scienziati, che osano parlare contro l’isteria collettiva, vengono calunniati, diffamati, ostracizzati, minacciati.

Isteria anti Covid

Potrebbero benissimo denunciare i conflitti di interesse dei medici stipendiati che vengono a far prendere dal panico la folla sui set delle TV, mostrano le cifre indiscutibili (quelle dell’INSEE), il numero e l’età dei morti; Potrebbero ben sottolineare il fatto che non c’è un eccesso di mortalità rispetto ad altri anni, ma riportano risultati convincenti, in termini di assistenza, i paesi che utilizzano la clorochina; possono parlare di paesi che hanno adottato con successo misure che sono sia meno drammatiche che più razionali come testare, rintracciare, isolare (che non è stato fatto in Francia, secondo il professor Caumes , che non è ancora uno dei medici “di protesta”), niente aiuta , nessuno li ascolta. (………..)

Dominique Muselet

fonte: https://www.salaireavie.fr

Traduzione: Gerard Trousson

31 Commenti

  • atlas
    9 Novembre 2020

    mah. Se devo vedere giuli preferisco stare a casa mia

    • giulio
      9 Novembre 2020

      ahahahah…carina questa! però se, secondo l’ipotesi dell’articolo, morirai perchè ti sei rinchiuso in casa non darmene la colpa! Hai scelto te di preferire la morte ai giuli!

  • atlas
    9 Novembre 2020

    secondo me non c’è nulla da fare, siamo finiti

    è finita, F I N I T A. E mardunolbo ogni tanto mi scrive di carabinieri …… MA SI HA PIU’ DIGNITA’ IN GALERA che indossare una divisa OGGI

    https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/il-segretario-del-sindacato-di-polizia-mostra-un-improbabile-ciondolo-israeliano-anti-covid/370813/371421?rss&ref=twhr

    • atlas
      9 Novembre 2020

      dove siamo arrivati………dove siamo arrivati………gente che dovrebbe andare a zappare. E invece prende i soldi da cittadini che LAVORANO. Che vergogna di avervi fatto parte…anche se io ho la coscienza a posto, che ho fatto soltanto il mio dovere

      PUTIN: SCONQUASSA TUTTO !

      • giulio
        9 Novembre 2020

        ma non dicevi che ero io lo “SFASCISTA”? Ora chiedi a putin di sfasciare tutto! certo la coerenza non mi sembra che sia il tuo forte!…lo so, dirai che ai tempi dell’ucraina era giusto agire come ha agito lavrov!
        Comunque sono sicuro che finchè lavrov sarà dove sta putin non sfascerà niente!
        C’è solo una cosa che potrebbe convincere putin a fare quello che chiedi: un attacco diretto alla russia…ma quelli (biden o trump e compagnia) sono più furbi di quello che pensi…quelli non attaccheranno la russia (o la cina) direttamente…loro preferiscono strangolarla lentamente lavorandola ai fianchi e usare i vari tagliagole o i vari dissidenti “democratici” per destabilizzarla internamente.

    • Mardunolbo
      9 Novembre 2020

      Ah,ah,ah , Atlas, e quello pure ci crede: genera cationi ! Ah,ah,ah ! Genera cazzoni come tanti..
      Beh, ti rispondo come rispondevano i tanti arruolati nella RSI, in galera:
      ” Quando nel mondo la canaglia impera, la patria degli onesti è la galera !”

      • atlas
        10 Novembre 2020

        basta che non mi mettano in cella con giuli …

      • giulio
        10 Novembre 2020

        la retorica sulla patria era il forte dei fascisti…avessero almeno vinto la guerra!
        Inneggiavano alla “patria” e diventarono servi dei tedeschi.
        Fu il “gran consiglio fascista” a votare l’ordine del giorno contro mussolini…non furono nè il popolo nè i comunisti.
        Poi, con la loro sconfitta ci hanno solo regalato il dominio americano con le loro bombe nucleari sparse per l’italia .
        Molti si riciclarono come “democristiani”, (altro che “galeotti”) o addirittura “pseudo-comunisti” alla napolitano.
        Ora alzano inni ai Trump e ai salvini!

        • atlas
          10 Novembre 2020

          sempre stato democristiano (Fascista), proprio perchè non sono democratico. Destino ha voluto che per l’età mi fossi potuto arruolare nei cc solo nel 1984, a P2 inoltrata, ma avrei voluto essere in campo una decina di anni prima: quelli sinistri trasgressivi come te li avrei colpiti con un solo colpo secco, da dietro con la mano destra all’altezza del collo. Avete vinto in una guerra di terrore e morte portata avanti vigliaccamente dalla nato-usa, ma io non mi sarei arreso senza combattere, ciò che rappresentava Aldo Moro lo avrei difeso sino all’ultimo

          e mi sa che non hai nemmeno sangue duosiciliano, peggio, te la saresti vista MOLTO peggio

          • giulio
            10 Novembre 2020

            a rambo! fai solo chiacchiere.
            Tanto per cominciare non sono mai stato nè sono di sinistra…i comunisti non sono mai stati di sinistra…ma tu a questo non c’arrivi!
            In secondo luogo, hanno fatto bene a sbatterti fuori dai carabinieri e il fatto che tu da duosiciliano che straparla di “OCCUPAZIONE” ti sei arruolato nei carabinieri, cioè in un corpo che più di ogni altro è stato davvero una creazione di quello stato “itagliano” sabaudo contro cui inveisci in continuazione, dimostra tutto il tuo opportunismo.
            Quanto alle minacce dimostrano la tua vigliaccheria perchè ti saresti fatto forte della tua divisa!
            E poi chi ti assicura che non t’avrei mollato un cazzotto tra i denti marci che hai?

          • atlas
            10 Novembre 2020

            puoi sempre provarci di persona anche adesso, io a differenza di te lascio molte tracce di me su questo sito, se vuoi sai dove trovarmi. Torniamo ai vecchi tempi

  • atlas
    9 Novembre 2020

    Amicizia – > Facebook
    Cinema – > Netflix
    Compere – > Amazon
    Relazione – > Tinder
    Lavoro – > smart working
    Palestra – > app workout
    Ristorante – > food delivery
    Scuola – > Google Classroom
    Stadio – > Sky sport

    Il cosiddetto distanziamento sociale è iniziato da un pezzo, solo che non ce ne eravamo accorti.

    Il “lockdown” è solo la mietitura. D.Bernava

  • giorgio
    9 Novembre 2020

    Caro Atlas …… quanto odio gli inglesismi e gli stupidi esterofili che li usano ……

    • atlas
      9 Novembre 2020

      sono giulismi democratici, ne siamo pieni ormai, spero solo nell’inverno nucleare, vivere nel mondo sinistro di Giulio non mi attrae per niente

      metterei la firma per il purgatorio anche se, a parte le tante donne possedute e penetrate senza atto di matrimonio, non credo abbia molto altro da farmi perdonare

      • giulio
        9 Novembre 2020

        che droga usi? cambia spacciatore! quella che prendi ti causa allucinazioni!

      • Mardunolbo
        9 Novembre 2020

        ah,ah ! Questo atto di auto-accusa ti assolve da tante impurità, secondo me ! Ma meglio chiedere a Lui….un buon atto di contrizione, sempre meglio di un sedere in aria al momento di preghiera del muezzin… –

        • atlas
          10 Novembre 2020

          vedi mardunolbo, se tu non ti facessi giuliare, perchè non credo tu sia cattivo, rifletteresti su un punto: come stanno gli ebrei ? Sempre ritti no (?), il massimo dell’orgoglio

          e i cristiani ? Inginocchiati, una via di mezzo, non sono orgogliosi (e l’orgoglio viene da satana, una cosa che Dio non perdonerà, a chi ne ha una quantità anche fosse solo di un granello di sabbia Egli gli interdirà l’entrata in Paradiso). Però ancora sono frenati, non completamente con il cuore guadagnato all’Islam (subordinazione a Dio)

          e i Musulmani ? (subordinati a Dio) Essi ci mettono la faccia, si prostrano con la testa (e la testa da sola pesa più del corpo umano, dalla testa dipende tutto, subordinazione totale (come usava pregare Gesù, riportato anche dal vostro vangelo di Luca. Come usano ancora oggi i cristiani di Maàloula in Siria

          non è difficile ma è difficile. E non si arriva a questo se non lo vuole Dio. Egli è vicino a noi più della nostra vena giugulare, si frammette tra l’Anima e il cervello, Lui dirige e Lui fa errare, Destino

          • atlas
            10 Novembre 2020

            discorso a parte meriterebbe la qualifica di ‘atto sessuale illecito’, era da tanto che te lo volevo dire: su questo, c’è differenza su come lo interpreta la chiesa cattolica. Esso in se per se non è un atto riprovevole per il solo stesso fatto di esserlo (come invece lo vedono preti, monaci e suore, una mortificazione della carne), ma è regolato e vi è legislazione e sanzione per le conseguenze che poi ricadono sulla società se vi si trasgredisce

            se io svergino una ragazza e poi non la sposo, la condanno a essere puttana per tutta la vita, perchè non se la prende più nessuno, è una grande responsabilità che ci si prende innanzi a Dio. Ciò ha conseguenze negative sulla Famiglia e sulla corruzione morale della società. La donna è una proprietà dell’Uomo nel Diritto di famiglia Islamico, anche se ai giuli non piace, per Legge naturale, per retta ragione. Muhammad ha sempre evitato di penetrare più di tanto in ambito di vita coniugale, permettendo o vietando, ma, a parte certi cardini, ha lasciato molta libertà a quello che un Uomo fa con sua Moglie, o le sue concubine (schiave di guerra). Un cardine è che la Moglie buona è colei che ubbidisce.

            Certo nelle società europee, e, per taluni versi anche in società aperte al turismo, come Marocco e Tunisia, si può anche trovare applicazioni più blande, ma sempre dipende dal proprietario, dal Padre, dal Fratello, dal Marito di lei, da come ne è custode. Cmq la qualità generale delle donne, tra parabola satellitare e telenovele non è più quella delle nostre madri. Le leggi fatte da massoni contraddicono. E allora, almeno in quest’ambito, ognuno le leggi se le fa da se e se la vedrà poi con Dio. Un atto sessuale con amore, anche se con donne già moralmente corrotte )sverginate), credo attenui di molto il reato; e poi tutto dipende dall’intenzione. E io non posso sapere, in assenza di leggi Divine da parte di uno stato, se oggi una qualsiasi donna musulmana sia veritiera o menta, volendosi sposare solo per interesse materiale, economico a di altra utilità. Se non sono in grado perchè la legge non mi tutela, di possedere la moglie come un bambino che si tiene per mano, io a queste condizioni NON mi sposo. Sono abituato a metterlo non a prenderlo

          • giulio
            10 Novembre 2020

            “La donna è una proprietà dell’Uomo nel Diritto di famiglia Islamico, anche se ai giuli non piace, per Legge naturale”

            Prova a chiedere alle donne se gli piace questa legge islamica sulla subordinazione della donna!
            Io preferisco chi diceva che la donna è “l’altra metà del cielo”

          • atlas
            10 Novembre 2020

            tu sei nato innaturalmente torto e morirai naturalmente deviato, non c’è nulla che io possa scrivere per te

            la redazione non me lo permette

          • giulio
            10 Novembre 2020

            la redazione credo che non ti permetta più solo di offendere arbitrariamente, ripetutamente e volgarmente le persone come vigliaccamente sei abituato a fare …per il resto non credo proprio che t’impedisca di dire quello che ti pare e piace.
            Parla, parla pure…mister ex , approfitta pure della “democrazia” di questo sito purchè non travalichi certe linee rosse che si chiamano semplicemente rispetto delle opinioni altrui quantomeno finchè non ci sarà la rivoluzione borbonica che ti sta a cuore!

  • ANDREAROSSI
    10 Novembre 2020

    ATLAS sosterrebbe che e’ finita. Forse no! Su disinformazione.it (data 9novembre2020) e’ segnalato l’appello del dottor Luca Speciani. Quindi ognuno potrebbe attivarsi per diffondere l’appello. A Crotone il 70% dei negozianti avrebbe disobbedito contro la zona rossa, mantenendo aperto il negozio. Inoltre, unendo alcuni siti http://www.movimentolibertario.com/2020/08/vi-fermano-per-la-mascherina-ecco-come-comportarsi/ http://www.marcotosatti.com/2020/08/20/dialogo-sulla-massima-mascherina-imporla-e-legale-o-no/ http://www.movimentolibertario.com/2020/10/mascherina-allaperto-qualche-istruzione-utile/ http://www.fronteampio.it/il-premier-conte-negazionista-dello-stato-di-diritto http://www.ideawebtv.it/2020/10/24/strasburgo-impone-allitalia-il-rispetto-della-convenzione-europea-per-i-diritti-delluomo/
    io avrei capito che, in caso di contravvenzione, sarebbe possibile ottenere di fare mettere a verbale (per fare contestazione!) una dichiarazione (piu’ o meno) cosi’… ” Reso edotto il pubblico ufficiale [nome cognome o matricola identificativa] a riguardo dell’esistenza di: diritti inalienabili individuali di liberta’ umana anche derivanti dalla legge naturale; articolo 16 (liberta’ di movimento) 1 2 4 10 13 32 41 54 78 85 della COSTITUZIONE ITALIANA; art 658 ccp (procurato allarme), art 640 ccp (truffa aggravata), art 608 ccp (abuso di autorita’), art 610 ccp (violenza privata); art 5 TRATTATO INTERNAZIONALE DI OVIEDO; articolo 3, 8 (ricorso ai Tribunali), 9 (arbitrarie detenzioni), 12 (interferenze arbitrarie nella vita privata), 13 (liberta’ di movimento e di lasciare qualsiasi paese), 18 19 (liberta’ di religione e di opinione e di espressione), 20 (liberta’ di riunione), 23 (diritto al lavoro), 26 (diritto all’istruzione), 27 (prendere parte alla vita culturale) della DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI; leggi152/1975 848/1955 881/1977; art 85 T.U.L.P.S.; Grafici e Dati Ufficiali di Mortalita’ ISTAT ISS European CDC che confermano che non c’e stata e non c’e epidemia; mancanza di estrema chiarezza trasparenza per quanto riguarda la vera causa delle morti imputate alla presunta pandemia; possibilita’ di inattendibilita’ dell’esito dei Tamponi e mancanza di validita’ di Tamponi senza virus adeguatamente isolato; vigenza della CEDU e conséquente facolta’ di conferimento di giurisdizione alla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo; ecco quindi che il pubblico ufficiale comunque decide di irrogare la sanzione assumendosi ogni responsabilita’ personale derivante da questa decisione e da questa condotta “

    • giulio
      10 Novembre 2020

      ma scusa, ti sembra realistico che qualcuno fermato e contravvenzionato perchè senza mascherina si metta a citare tutti gli articoli di legge che citano i soliti professoroni del diritto?
      Poi, chiunque può citare tutti gli articoli di legge violati ma quelli (i censori) se ne fregheranno altamente e sarà già tanto se dopo aver sentito le dotte citazioni proposte, si limiteranno a fare la contravvenzione e non anche a portare il malcapitato in questura inventandosi un qualche reato di oltraggio e quant’altro!
      Meglio manifestare e tenere aperto il negozio come sembra che alcuni stanno facendo e se qualcuno si prende la contravvenzione, forse la cosa migliore è abbozzare ma non pagarla!

  • franco
    10 Novembre 2020

    Che brutta epoca dove persone che facevano lavori anonimi si trovano a gestire (malissimo) le sorti di un popolo, a questo punto meglio prendere le redini in mano e decidere noi la nostra sorte, o no!

    • atlas
      10 Novembre 2020

      è quello che sto facendo da anni. Anni in cui me ne andavo proprio, e lontano da me e dalla mia Famiglia si scatenasse pure l’inferno, ma ora non mi è più possibile. Quello scritto da Andrea Rossi poco sopra non l’ho nemmeno letto, può anche essere giusto sulla carta, anche se io credo sia colpa della carne che mangiamo, ma io non credo proprio nel sistema democratico, quindi nelle sue articolazioni. E una volta tanto posso concordare anche con delle giuliate

  • ANDREAROSSI
    10 Novembre 2020

    Caro GIULIO, non so! Abito nella pianura bergamasca. Fino a questo momento, personalmente, solo una volta mi e’ capitato di essere stato richiamato verbalmente da un membro della polizia locale, esattamente a Bergamo citta’, per questioni di mascherina. Il poliziotto era seduto al volante, quindi sul sedile anteriore dell’automobile, fermo al semaforo rosso, con il finestrino abbassato. Io ero su un marciapiede. Per quanto riguarda il richiamo verbale del poliziotto, ho spiegato che avevo tipo esenzione sullo smartfon che potevo mostrare. Per esenzione intendevo, ad esempio, una pagina di sito del Movimento Libertario salvata sullo smartfon, e altro materiale inerente salvato sullo smartfon. Il poliziotto mi spiego’ che ero libero di camminare senza essere raggiunto per essere controllato.

    • giulio
      10 Novembre 2020

      mbè ti è andata bene che hai incontrato qualche poliziotto comprensivo…ma mica tutti sono così!

  • giulio
    10 Novembre 2020

    sbruffone, le uniche tracce che lasci sono i nomi di qualche città siciliana o milano oppure parli della tunisia…mica posso mettermi a girare la sicilia o la tunisia o tutta milano per rintracciarti.

  • ANDREAROSSI
    11 Novembre 2020

    ATLAS avrebbe scritto che proprio non crede nel sistema democratico… non so quanto gli aderenti a Comunita’ politica di Avanguarda (che sarebbero collegati con la World Union of National Socialists) possano essere definiti democratici, eppure sul sito https://avanguarda.altervista.org/disponibili-moduli-per-ricorsi-alle-eventuali-sanzioni-anti-covid moduli PDF scaricabili…

    • atlas
      11 Novembre 2020

      io non credo ai giuli Andrea, è gente che tiene il cervello acceso per allegria, come a Napoli col semaforo giallo, ma non sono contagiosi, basta solo mettersi la mascherina per non sentirne il cattivo odore

      caro Andrea, per esperienza personale, in suinocrazia un conto sono le leggi, un conto la loro reale applicazione

      le uniche volte che mi sono trovato in perfetta sintonia fra Leggi e loro applicazione è stato in 12 anni di Tunisia (prima cioè del 2011. Poi la democrazia è stata imposta anche lì, dai giuli amici di Giulio…)

Inserisci un Commento

*

code