Stampa USA: la Russia prevede di schierare nuove armi vicino al territorio americano

Se la Russia e gli Stati Uniti non riusciranno a mettersi d’accordo sulle garanzie di sicurezza, Mosca potrebbe iniziare a dispiegare nuove armi, anche vicino al territorio degli Stati Uniti. Lo riporta l’edizione americana del New York Times.

La Russia prevede di piazzare alcune armi in luoghi non specificati, si legge nelle dichiarazioni dei diplomatici russi durante i colloqui a Ginevra, scrive il quotidiano. Mosca potrebbe prendere questa decisione come atto di ritorsione se la NATO non fa concessioni, ignorando i requisiti per le garanzie di sicurezza, che Mosca considera questioni chiave. Durante i negoziati, i diplomatici russi hanno ammesso questa possibilità.

Si confermano così le previsioni dell’intelligence americana, secondo la quale la Russia intende schierare nuove armi, anche al largo delle coste degli Stati Uniti. Allo stesso tempo, non ci sono informazioni sul tipo di armi che la Russia schiererà e dove, rispettivamente. Un quotidiano americano ipotizza che si tratti di un nuovo missile ipersonico, annunciato in precedenza da Putin.

Missili russi Iskander medio raggio

Il mondo è sull’orlo di una nuova crisi caraibica, avverte il New York Times.

In precedenza, il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan, aveva affermato che se le armi russe fossero state dispiegate sul territorio del Venezuela o di Cuba, gli Stati Uniti avrebbero affrontato la Russia “in modo decisivo”.

Nel frattempo, gli Stati Uniti continuano ad accusare la Russia di preparare un attacco all’Ucraina e avvertono che in caso di escalation, adotteranno misure per “difendere la democrazia”. Si sottolinea che il Pentagono agirà apertamente e la CIA effettuerà operazioni segrete. Allo stesso tempo, Washington non esclude che inizieranno ad addestrare “ribelli ucraini” sul territorio di altri stati, in particolare Polonia, Romania e Slovacchia. In altre parole, in caso di invasione delle truppe russe, verranno aperti in Europa campi di addestramento per “partigiani ucraini”, ai quali gli americani forniranno anche armi e tutto il necessario.

Fonte: Top war.ru

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM