Stampa spagnola: gli Stati Uniti costringeranno l’Ucraina a firmare nuovi accordi di Minsk che non saranno attuati

Gli Stati Uniti cercheranno di costringere l’Ucraina a firmare nuovi accordi che Kiev non rispetterà, qualcosa come i nuovi accordi di Minsk. A questa conclusione è arrivato Fabrizio Casari, editorialista dell’edizione spagnola di Rebelión.
Secondo il giornalista, Washington ha già beneficiato del conflitto ucraino, organizzato e istigato da loro stessi, e ora sta cercando modi per porvi fine, ovviamente, non a suo danno. Oggi il mantenimento dell’Ucraina è un pesante fardello per gli Stati Uniti e l’Unione Europea, quindi l’Occidente ha bisogno di un “respiro”, soprattutto perché non è prevista la vittoria delle forze armate ucraine, tutte le dichiarazioni su una “vittoria presto” sono solo slogan di propaganda che risuonano dall’ufficio di Zelensky. Come opzione, si sta valutando la firma di alcuni accordi come gli accordi di Minsk, che non saranno nemmeno attuati.

Una continuazione del conflitto imporrebbe un enorme fardello a Washington e Bruxelles, senza alcuna possibilità di vittoria sul campo. D’altra parte, addestrare, armare e finanziare gruppi neonazisti per continuare le ostilità anche dopo il raggiungimento di un accordo di pace sarà poco costoso e porterà molti benefici.
Dice Casari.

Artiglieria russa

Sorge la domanda se Mosca firmerà un simile accordo se lo stesso Occidente ammettesse che gli accordi di Minsk erano, in realtà, solo un mezzo per rafforzare l’Ucraina, un tentativo di dare a Kiev il tempo di addestrare un esercito pronto a combattere la Russia. E lo hanno fatto gli Stati Uniti e i loro alleati, le Forze armate ucraine, addestrate da istruttori militari occidentali, all’inizio dell’operazione speciale erano già radicalmente diverse dall’esercito del modello 2014. Otto anni non sono stati spesi invano, ora l’Occidente sta cercando di sconfiggere la Russia per mano degli ucraini. Quindi è improbabile che Mosca calpesti due volte lo stesso rastrello, l’accordo di pace, alla fine, sarà comunque firmato, ma a condizioni russe. Almeno così dice il Cremlino.

Fonte: Top war.ru

Traduzione: luciano Lago

10 Commenti
  • nicolass
    Inserito alle 10:50h, 07 Gennaio Rispondi

    Ogni soluzione che non preveda un cambio di regime in Ucraina sarebbe una sconfitta politica e militare per la Russia… spero che Putin ne sia cosciente

    • GEEDDA
      Inserito alle 15:32h, 07 Gennaio Rispondi

      Penso che a questo punto l’obiettivo della Russia sia l’annientamento delle forze armate ucraine (cosa che sta avvenendo). L’Ucraina deve essere resa inoffensiva, deve diventare uno stato cuscinetto.

  • maugeri vincenzo
    Inserito alle 11:49h, 07 Gennaio Rispondi

    concordo

  • Ricci Fausto
    Inserito alle 12:17h, 07 Gennaio Rispondi

    E cosi deve essere. La fregatura puoi darla una volta sola. Spero tanto che i guerrafondai criminali nato e americani, unitamente ai ruffiani e servi europei prendano una lezione coi fiocchi ed imparino a rispettare impegni e patti sottoscritti.

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 13:01h, 07 Gennaio Rispondi

    USA-UK-UE sono in bancarotta , hanno capito di aver perso la guerra contro la Russia ed inoltre i paesi occidentali hanno esaurito armamenti e munizioni per far continuare la guerra degli UCRAINI contro la Russia !
    Una FINTA PACE con la Russia permette agli Ucraini di EVITARE UNA SONORA SCONFITTA e di rimettere a posto tutte le strutture civili e militari rase al suolo dai Russi nello stesso tempo USA-UK-UE finanzieranno la ricostruzione delle potenti forze armate Ucraine e lo faranno RAPINANDO E RUBANDO SOLDI CITTADINI USA -UK-UE-ITALIANI che da questa pace provvisoria voluta dagli USA di merda NON AVRANNO NULLA DA GUADAGNARE !
    Che la Russia continui la guerra vittoriosa contro gli Ucraini fino ad annientare le loro capacità militari ed economiche prima o poi gli USA-UK-UE saranno obbligati per forza a RINUCIARE A QUESTA LORO GUERRA CONTRO LA RUSSIA !

  • blackarrow
    Inserito alle 15:09h, 07 Gennaio Rispondi

    Ormai essere occidentali è solo una vegogna.

  • Natalino
    Inserito alle 15:12h, 07 Gennaio Rispondi

    Calma. Lá situazione é sotto controllo. Er drago de noantri sta elaborando un altro price-cap che chiaramente sara’ gestito
    da un grande cap de kazz quale lui é.
    Se poi lo faranno segretario dela NATO sicuramente imporra’ un tetto anche alle operazioni militari ad uso e consumo della propaganda dello strimpellatore di piano con il pene e funzionali alle exigente di the bidon(e) é dei suoi eroici boys. Non lo vedo piu’ sull’onda degli albionici forse perche’ si sente superiore al premier anglo-indiano che pero’ in prospectiva gli potrebbe fare il mazzo atravesso i legami con il Brics che lui si sogna.

  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 15:38h, 07 Gennaio Rispondi

    Sicuramente i Russi non si faranno fregare per l’ennesima volta.

  • Andrea
    Inserito alle 17:59h, 07 Gennaio Rispondi

    Certo che i porci d’America hanno una faccia grande come il loro b..o di c..o

  • aldo Gardini
    Inserito alle 20:26h, 07 Gennaio Rispondi

    Ci fosse qualcuno tra politici o giornalisti che prendesse coscienza dei soldi che stiamo buttando per annientare il popolo ucraino per illogica sottomissione ad ottuso spirito criminale e opportunista degli americani

Inserisci un Commento