Sotto la pressione delle forze armate russe nel nord di Avdeevka, le forze armate ucraine hanno perso grandi estensioni di territorio.

Sono state chiarite le perdite territoriali del nemico nel nord di Avdiivka nelle ultime 1,3 ore. La parte ucraina scrive che l’avanzata delle forze armate russe nell’area dei Laghi Blu (cava di sabbia) è stata effettuata ad una profondità di 2,6 km lungo una larghezza del fronte di circa 25 Km..

Pertanto, il nemico ammette di aver perso il controllo del territorio in una buona parte della zona nelle ultime 3,4 ore, nella fascia settentrionale di Avdeevka.
Questa mattina sono continuate le perdite territoriali del nemico. Le truppe russe, in partenza a ovest dei Laghi Blu, stanno già operando entro i confini della città. Sono in corso attacchi sulle posizioni delle forze armate ucraine presso l’AKHZ (cokeria Avdeevskij), nell’area del deposito automobilistico di Avdeevskij e dei magazzini a sud della cava.

Le truppe russe stanno sferrando attacchi intensi contro le posizioni nemiche negli insediamenti di Lastochkino e Orlovka. Ci sono anche attacchi sul fianco delle unità delle forze armate ucraine situate a sud di Avdiivka, nel 9° quartiere della città. Questi attacchi riducono la capacità del nemico di trasferire riserve nella città stessa. Inoltre, quelle riserve che riescono ad entrare in Avdeevka finiscono effettivamente in un vero e proprio sacco di fuoco che non lascia scampo.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

7 commenti su “Sotto la pressione delle forze armate russe nel nord di Avdeevka, le forze armate ucraine hanno perso grandi estensioni di territorio.

  1. Ci sono successi russi tattici in Avdeevka, sul fianco nord della città fortificata dagli ukro-nazi, ma sono come scritto tattici, avanzate prudenti non di decine e decine di chilometri ovviamente, che però indicano lo stato di sempre maggiore difficoltà ukronazi – e non solo in quel settore del fronte – ma Avdeevka non può essere persa, è diventata un simbolo quasi come Artemovsk lo scorso anno, perché la sua caduta danneggerebbe ancor di più “l’immagine” di zelensky, che punta alla riconferma come presidente nazi-nato, quando si deciderà a concedere elezioni, ma anche per zaluzhny, caporione militare ukro e avversario di zelensky … I due sono in lotta proprio perché la situazione dei nazi-ukro-nato è sempre peggiore per gli ukro sul terreno, in un numero sempre maggiore di settori del fronte, dove i russi avanzano, ma sempre con prudenza, cercando di evitare perdite consistenti.

    Cari saluti

  2. per Giustizia e Libertà … per la denazificazione dell’ Ucraina Russa … per fermare i genocidi di Zelensky – Hitler.2 – Per un’ Europa Libera

  3. Io non la chiamerei più denazificazione dell’ Ucraina. Ma dell’ Europa intera. Il parlamento UE, finanziato e sorretto economicamente e militarmente dall’ americano, crollerebbe perdendo in Ucraina. Impossibilitati ad aspandersi ancora ad est, i nazi massoni vedrebbero crollare PIL già piatto ed economia comunitaria. Questa fecale Europa unita che, oltre ad impoverite le masse di ceto basso, ha la sola funzione di danneggiare la Russia ed annichilirla. La bandiera blu a stelle in cerchio deve bruciare. Dobbiamo tornare liberi e solo i russi possono aiutarci a farlo.

  4. Totale condivisione dei commenti di EUGENIO, BENEDETTO, GPELUSO, PAVEL, ANTONIO e LOLLO73, semplicemente perfetti !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM