Smentite le voci di una tregua mentre prosegue il massacro a Gaza: 12.300 vittime circa, di cui 5.000 bambini e 3.300 donne


Le forze israeliane non sono riuscite a raggiungere gli obiettivi annunciati nella loro aggressione contro Gaza, che sono quelli di neutralizzare la capacità di confronto dei gruppi di resistenza, distruggere le loro capacità missilistiche e umane, prendere di mira i suoi leader o le loro famiglie, e rimuoverli in uno stato sconfitto per cancellare gli effetti del 7 ottobre e sfollare i palestinesi dal nord della Striscia di Gaza.

L’occupazione ha deciso di iniziare quella che ha definito “la seconda fase dell’operazione militare”, il che dovrebbe significare che è stata completata la prima fase, ma queste “fasi” sono rimaste inchiostro sulla carta a causa dell’assenza di risultati militari reali raggiunti finora, nonostante la riduzione delle dimensioni della guerra di terra contro Gaza e i massacri realizzati della popolazione civile, attaccando la regione settentrionale, con i bombardamenti distruttivi. Domenica il portavoce dell’esercito israeliano ha ammesso che due militari israeliani sono state uccisi durante gli scontri in corso nel nord della Striscia di Gaza.

Dopo questo riconoscimento, il numero dei morti tra l’esercito israeliano dal 7 ottobre è salito a 380.

Il portavoce ha detto che i due morti erano: il sergente Benjamin Meir Arli del 101° battaglione, brigata paracadutisti, e il secondo era il capitano di riserva Roi Pepper, caposquadra dell’unità Yahalom, corpo di ingegneria di combattimento.

La dichiarazione aggiunge che anche un soldato è stato gravemente ferito sabato, durante i combattimenti nel nord della Striscia di Gaza.

L’annuncio dell’uccisione di questi due soldati arriva poche ore dopo che l’occupazione aveva annunciato l’uccisione di 6 dei suoi ufficiali e soldati , durante gli scontri di terra nella Striscia di Gaza. I media israeliani hanno riferito che oltre ai 6 morti, 8 soldati sarebbero rimasti gravemente feriti a seguito degli scontri di terra a Gazvilidiretti contro obiettivi che hanno raso al suolo intere aree a Jabalia, Beit Hanoun, Al-Shati, i quartieri di Sheikh Radwan e Karama e le torri del settore principale.

Tuttavia la resistenza continua a dirigere attacchi dolorosi contro l’occupazione e le sue forze d’invasione, beneficiando della riduzione dei contatti con loro nelle aree urbane, che dà un importante vantaggio alla resistenza e neutralizza le capacità dell’aviazione israeliana di fornire protezione antincendio. per soldati e veicoli blindati.
Oggi è stato riferito che si sono verificati feroci scontri tra combattenti della resistenza e le forze di occupazione, soprattutto a Beit Hanoun, che negli ultimi giorni è diventata un’arena per il confronto diretto a distanza zero con l’intensificarsi delle battaglie, soprattutto nell’asse nord-occidentale, dove i combattenti della resistenza sono riusciti a dare la caccia a molti soldati dell’ occupazione con granate a razzo, armi da cecchino e armi da mischia.

Le Brigate Al-Qassam hanno annunciato oggi, sabato, che i loro combattenti della resistenza sono riusciti a tendere un’imboscata a una forza di fanteria israeliana e a far esplodere un ordigno antiuomo contro i soldati di occupazione a sud-ovest di Gaza, oltre a distruggere completamente o parzialmente 17 veicoli israeliani in tutte le aree dell’incursione nella Striscia di Gaza.

Come annunciato oggi, come risposta, il bombardamento di “Tel Aviv” con una raffica di missili in reazione ai massacri sionisti contro i civili, e il lancio di un drone sulle folle occupanti a est della regione centrale, oltre al bombardamento della Sito militare “Mars” e kibbutz “Nirim” con uno sbarramento di missili e folle di occupazione a est di Khan Yunis con colpi di mortaio.
Le vittime fra i soldati dell’occupazione si ritiene che siano maggiori di quelle dichiarate.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

5 commenti su “Smentite le voci di una tregua mentre prosegue il massacro a Gaza: 12.300 vittime circa, di cui 5.000 bambini e 3.300 donne

  1. Troppo pochi 380 soldati nazisti …. non mi sembra un gran successo. Gli psicopatici hanno uccisi oltre 12.000 persone, di cui quasi la metà BAMBINI…

  2. Tranquillo hamas sa combattere bene e presto se ne accorgeranno le famiglie dei soldati, Israele perderà, gli ebrei non hanno perso la copertura dell’aviazione,nessuno sa combattere come hamas ha il fattore X e grande capacità, sono obbiettivo.

  3. I sionisti stanno combattendo su tre fronti, a Gaza, dove continua lo sterminio dei civili, in Cisgiordania, dove le milizie sioniste stanno attaccando Jenin uccidendo e arrestando civili innocenti, e a nord sul confine libanese, dove Hezbollah risponde colpo su colpo grazie ai continui rifornimenti iraniani che riescono ad arrivare grazie all’aeroporto militare russo di Hmeimimm, il che schiera la Russia chiaramente da parte dei palestinesi.
    I vertici militari russi ed iraniani si incontrano continuamente, facendo il punto della situazione e favorendo lo scambio di armi e tecnologie nelle due direzioni.
    Intanto il governo estremista sionista sta facendo passare una legge che applica la pena di morte ai prigionieri politici palestinesi, per eliminare fisicamente migliaia di prigionieri nelle carceri sioniste.
    Un quarto fronte per i sionisti si sta aprendo nel Mar Rosso dove gli yemeniti hanno sequestrato una nave portacontainer di proprietà sionista, la Galaxy Leader.
    Tira una brutta aria per il regime sionista.

  4. Gli Israeliani hanno assassinato senza una ragione né un motivo almeno 3300 donne Palestinesi sicure è certe in soli 40 giorni !!
    Tutto va bene per i media italiani fascisti-femministi impegnatissimi a linciare tutto il sesso maschile italiano e a mettere alla gogna e scatenare odio e violenza contro tutti quei pochi uomini italiani o stranieri che per gelosia corna o perché respinti hanno ucciso la loro donna !
    Naturalmente se è una donna italiana o straniera che uccide perché gelosa respinta o cornificata il suo uomo tutto va bene e quasi non né viene data notizia !
    P.S- Qualcosa NON mi quadra affatto né mi piace questo losco andazzo mediatico italico di moda da anni !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM