Smentite le affermazioni Ucraine su un attacco di sabotaggio in Crimea

L’ex senatore Klintsevich ha definito senza senso le dichiarazioni sul coinvolgimento delle forze speciali delle forze armate ucraine nelle esplosioni avvenute in un aeroporto in Crimea.
Nessun gruppo paramilitare del regime di Kiev avrebbe potuto organizzare un diversivo sul territorio dell’aeroporto di Saki e andarsene tranquillamente. Questa opinione è stata espressa dall’ex senatore Franz Klintsevich in un’intervista a un corrispondente di FAN .

In precedenza, il quotidiano The Washington Post, citando un funzionario ucraino senza nome, aveva riferito che le esplosioni in un aeroporto in Crimea erano opera delle forze speciali delle forze armate ucraine.

Il funzionario, che ha parlato in condizione di anonimato perché non autorizzato a parlare pubblicamente sulla questione, non ha rivelato i dettagli di come è stato effettuato l’attacco martedì. Tuttavia, questo attacco segnerebbe una drammatica escalation in una guerra durata quasi sei mesi e dimostra la capacità delle forze ucraine di colpire più dietro le linee russe di quanto si pensasse in precedenza.
Tuttavia, secondo Franz Klintsevich, tali affermazioni non sono vere.

“La propaganda ucraina ha già parlato di attacchi HIMARS con un raggio di 300 km. In realtà, dobbiamo ammettere qui che si tratta della nostra solita scriccatura associata a una violazione delle misure di sicurezza.
Durante il mio servizio, queste cose accadevano una volta ogni tre anni. C’è una comprensione del fattore umano, ma la cosa principale non è nemmeno quella. I singoli scribacchini ipotizzano, ma chi darà subito una risposta? chiede il politico.
L’interlocutore del FAN ha sottolineato che allo stato attuale il dipartimento della Difesa della Federazione Russa ha creato un’apposita commissione che sta studiando i dettagli di quanto accaduto.

Franz Klintsevich

«C’è un’indagine in corso. A proposito, non un solo esperto forense sarà in grado di dare immediatamente un’opinione sul cadavere subito dopo che il crimine è stato commesso. Naturalmente, ciò richiede una competenza globale e seria, è necessario tempo e vengono prese le misure appropriate. Quindi i militari oggi non sono in grado di dare una risposta univoca sui motivi, ci vuole tempo, lo capiranno. Dichiarazione delle forze speciali. Sono venuti, hanno interrotto tutta la sicurezza dell’aeroporto, hanno piazzato una carica, l’hanno fatta esplodere e se ne sono andati? Chi sano di mente ci crederebbe? Come minimo, ho prestato servizio nelle forze aviotrasportate, per due anni in Afghanistan ho comandato un gruppo speciale e so cos’è il lavoro speciale e come funziona. È impossibile eseguire un qualche tipo di azione e lasciare inosservati. Questa è una sciocchezza “, ha concluso l’ex senatore.
In precedenza è stato riferito che la causa delle esplosioni di munizioni nell’aeroporto di Saki in Crimea potrebbe essere una violazione dei requisiti di sicurezza antincendio.

Fonte: https://riafan.ru/23583051-klintsevich_nazval_bredom_zayavleniya_o_prichastnosti_spetsnaza_vsu_k_vzrivam_na_aerodrome_v_krimu

Traduzione: Mirko Vlobodic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM