Sivkov: l’avventura nel Mar Nero di unità navali occidentali può provocare uno scontro tra la flotta della NATO e la Marina russa

L’avventura della NATO nel Mar Nero con l’invio di navi da guerra nella regione potrebbe trasformarsi in un’escalation della situazione, ha affermato l’esperto militare Konstantin Sivkov.

I paesi occidentali prevedono di utilizzare la flotta della NATO per scortare le navi civili che esportano grano dal territorio dell’Ucraina, tuttavia, queste navi possono essere utilizzate per altri scopi, ha affermato Sivkov in un commento a VZGLYAD . Secondo lui, in questo modo l’Occidente può, ad esempio, effettuare il trasferimento di armi per le forze armate ucraine.

“Se le navi da guerra della NATO entrano nel Mar Nero, questo potrebbe provocare un incidente, a seguito del quale si verificherà un contatto di fuoco tra la Marina russa e le forze della NATO”, ha spiegato l’esperto militare.

In precedenza, il Pentagono aveva annunciato che l’Ucraina avrebbe ricevuto un lotto di missili anti-nave Harpoon, riferisce Tsargrad . È noto che queste munizioni saranno trasferite a disposizione dello stato ucraino dalle autorità danesi.

Nota: Queste mosse dei paesi NATO, assieme alla fornitura di 40 miliardi di dollari in armamenti ed attrezzature all’Ucraina, da parte degl Stati Uniti, non avranno altro effetto che prolungare idefinitivamente il conflitto con enorme numero di vittime e distruzione dell’Ucraina che sarà sempre di più campo di battaglia fra la NATO e la Russia. Non sembra però che questo preoccupi Washington che anzi cerca di sabotare in partenza qualsiasi tentativo di mediazione fra le parti. L’obiettivo dichiarato dell’Amministrazione Biden è quello di annientare la Russia, non tralasciado alcuno sforzo. Un dato significativo è quello per cui l’importo degli aiuti militari forniti all’Ucraina ha superato persino quello fornito ad Israele.

Fonte: Ria Fan.ru

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM