Sistemi di guerra elettronica sconosciuti hanno iniziato il blocco della base statunitense nella Siria orientale

La base americana nella Siria orientale è ora completamente soppressa in tutte le sue comunicazioni dal complesso elettronico EW.

Le provocazioni statunitensi contro l’esercito russo e siriano, così come l’aggressione a formazioni iraniane e filo-iraniane sul territorio della Repubblica Araba, sono diventate il motivo dell’inizio del “blocco” della base militare americana nella Siria orientale con l’ aiuto dei sistemi di guerra elettronica. Al momento, è noto che nell’area della base militare americana nella zona di Al-Tanf sono soppresse quasi tutte le stazioni radar, i sistemi di difesa aerea, le comunicazioni satellitari e un sistema di posizionamento globale.

Il discorso, a giudicare dalla zona di disturbo, riguarda un sistema di guerra elettronica abbastanza potente. Il raggio della “zona morta” è di circa 120-150 chilometri e interessa non solo il territorio della Siria, ma anche il territorio dei vicini Giordania e Iraq.

Complesso elettronico russo in Siria

Gli esperti hanno richiamato l’attenzione sul fatto che nella zona Et-Tanf c’è un’interruzione praticamente costante con le comunicazioni mobili e satellitari. Allo stesso tempo, le strutture GPS e una serie di sistemi elettronici direttamente collegati allo scambio di informazioni con i satelliti non funzionano effettivamente nella zona Et-Tanf. Ciò è evidenziato, tra l’altro, dall’impossibilità di tracciare aerei su questa regione, come indicato dai dati dei servizi specializzati.

Gli analisti richiamano l’attenzione sul fatto che l’uso di contromisure elettroniche crea ostacoli molto seri per gli Stati Uniti e un certo numero di altri paesi all’uso di droni e caccia F-35, che devono necessariamente mantenere la comunicazione con diversi veicoli spaziali.

Allarme a Tartous

Nel frattempo è stato notato un allarme alla base navale russa di Tartous in Siria dove 2 cacciabombardiere russi Su-34 sono stati fatti decollare in cielo dalla base aerea di Khmeimim a causa di un gravissimo incidente nei pressi della base della Marina russa . Le circostanze dell’incidente sono ancora sconosciute, tuttavia, secondo la fonte, (e lo confermano anche le riprese video), gli l’aerei da combattimento russi sorvolano da tempo la zona di Tartus, probabilmente garantendo la sicurezza della base militare e impedire agli aerei nemici di effettuare ricognizioni.


Fonte: avia.pro/news/neizvestnye-kompleksy-reb-nachali-blokadu-bazy-ssha-na-vostoke-sirii

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus