Sistemi di armi russe recentemente rivelate: implicazioni politiche

Di The Saker

Per chi è interessato alle implicazioni militari delle recenti rivelazioni di Vladimir Putin sui nuovi sistemi d’arma russi, consiglierei l’eccellente articolo intitolato ” Le implicazioni dei nuovi sistemi d’arma della Russia ” di Andrei Martyanov che offre una superba analisi di cosa significano queste nuove armi per gli Stati Uniti e, in particolare, per la Marina degli Stati Uniti. Quello che voglio fare qui è qualcosa di un po ‘diverso e guardare alcune delle conseguenze più politiche di queste ultime rivelazioni.

Le prime due delle cinque fasi del dolore: negazione e rabbia

In questo momento, gli anglo-sionisti stanno subendo qualcosa di molto simile ai primi due dei cinque livelli del modello Kübler-Ross Grief: negazione, rabbia, contrattazione, depressione, accettazione.

Per lo più questo si manifesta nelle critiche sulla qualità dei video presentati da Putin e da semplici incantesimi su “queste armi esistono solo sulla carta”. Questo è assolutamente normale e non durerà a lungo. Questo tipo di rifiuto è un normale meccanismo di coping la cui funzione principale è “ammorbidire il colpo”, ma non qualcosa su cui basare una vera politica o strategia. Tuttavia, vale la pena di indagare sul perché esattamente queste rivelazioni hanno innescato una reazione così potente in quanto le cose sono un po ‘più complicate di quanto potrebbero apparire prima.

In primo luogo, una sorprendente rivelazione: il dispiegamento di questi sistemi d’arma non cambia radicalmente l’equilibrio nucleare tra Russia e USA, almeno non in termini di stabilità del primo colpo.

Sì, è vero che l’arsenale nucleare statunitense sta diventando sempre più antiquato, soprattutto se confrontato con quello russo e, sì, è vero che in un’intera famiglia di tecnologie i russi ora sono chiaramente molti anni avanti rispetto agli Stati Uniti. Ma no, questo non significa che la Russia potrebbe farcela con un primo attacco contro gli Stati Uniti (né potrebbe, per quella materia, gli Stati Uniti potrebbero ottenere un primo attacco contro la Russia). Entrambi i paesi possiedono capacità di lancio di testate nucleari più che sufficienti, anche se le loro forze dovessero essere ridotte del 90% per qualsiasi presunto primo colpo disarmante  (di contrappeso) . Il punto è che l’avvertimento di Putin non era affatto di minacciare l’Occidente o di suggerire che la Russia potesse perseguire una guerra nucleare di successo, tutt’altro! Innanzi tutto, il suo discorso era un caso molto necessario di psicoterapia pubblica . Si potrebbe dire che la sua intenzione era quella di costringere l’Impero a entrare nei prossimi, più costruttivi, tre stadi di dolore: contrattazione, depressione e accettazione.

Sistemi missil Iskander

Portare un senso di realtà in un Impero profondamente delirante

I leader dell’Impero, insieme ai loro droni ideologici sottoposti al lavaggio del cervello , vivono in un mondo completamente distaccato dalla realtà. Questo è il motivo per cui Martyanov scrive che gli USA ” continuano a risiedere nella loro bolla che li isola da qualsiasi voce esterna di ragione e pace ” e che il discorso di Putin mirava a ” costringere le élite americane, se non alla pace, almeno in qualche forma di sanità mentale, dato che sono attualmente completamente distaccati dalle realtà geopolitiche, militari ed economiche di un mondo emergente “. Martyanov spiega che:

Élite di potere americane, la maggior parte delle quali non ha mai prestato servizio in uniforme, né ha mai frequentato seri istituti accademici militari e la cui esperienza in gravi questioni militari-tecnologiche e geopolitiche è limitata a un paio di seminari sulle armi nucleari e, nel migliore dei casi , gli sforzi del Congressional Research Service semplicemente non sono qualificati per comprendere la complessità, la natura e l’applicazione della forza militare. Semplicemente non hanno punti di riferimento. Eppure, essendo un prodotto della cultura pop-militare americana, nota anche come porno e propaganda militare, queste persone – questa raccolta di avvocati, “scienziati” politici, una cucina che cucina dottrine geopolitiche e militari deliranti e senza interruzioni, può capire una cosa di sicuro, e cioè quando i loro poveri cari ottengono un occhio di bue sulla schiena o sulla fronte .

Il fatto che nel mondo reale queste élite abbiano avuto un occhio di bue sulle spalle per decenni non cambia il fatto che sono anche riusciti a convincersi che potrebbero rimuovere quell’occhio di bue con il ritiro dal trattato ABM e circondando la Russia con i lanciatori anti-missile. Il fatto che alcuni (molti? Molti?) Politici americani si siano resi conto, almeno nelle loro menti, che i loro sistemi ABM non avrebbero mai veramente protetto gli Stati Uniti da un contrattacco russo non aveva molta importanza perché c’erano alcuni americani statunitensi univoci fattori psicologici che hanno reso irresistibilmente attraente la nozione di un sistema ABM:

sistema sarmat-icbm

1) Un sistema ABM ha promesso l’ impunità degli Stati Uniti : l’impunità è, insieme alla superiorità militare, uno dei grandi miti americani. Dai tempi di  Reagan, con queste “armi che uccidono le armi” all’attuale crisi in Corea, gli americani statunitensi hanno sempre cercato impunità per le loro azioni all’estero: lasciare che tutti i paesi anneghino in un oceano di fuoco, omicidi e caos finché la nostra “patria” rimane l’intoccabile cittadella sacrosanta. Dalla seconda guerra mondiale gli americani americani hanno ucciso molti milioni di persone all’estero, ma quando è arrivato l’11 settembre (senza dubbio che si trattava ovviamente di una bandiera falsa) il paese ha subito uno shock clinico causato dalla perdita di circa 3’000 civili innocenti. Prima quelle sovietiche, e poi più tardi, Le armi nucleari russe hanno promesso di consegnare molte decine di milioni di morti se l’URSS / Russia viene attaccata ed è per questo che girare la fiaba di uno “scudo” ABM era così allettante anche se tecnologicamente parlando era un sogno irrealizzabile (Reagan’s ” Star Wars “) o un sistema estremamente limitato in grado di arrestare al massimo alcuni missili (l’attuale sistema ABM in Europa). Ancora una volta, i fatti non contano affatto, almeno non nella politica americana o nella psiche collettiva degli Stati Uniti.

2) Un sistema ABM ha promesso un’enorme ricchezza finanziaria per il complesso militare-industriale americano straordinariamente corrotto per il quale milioni di americani americani lavorano e che ha reso molti di loro straordinariamente ricchi. Francamente, sospetto che molte (la maggior parte?) Persone coinvolte nei programmi ABM si siano rese conto che era uno spreco di tempo, ma fino a quando i loro conti bancari erano pieni di soldi, semplicemente non gli importava: hey, pagano io – lo prenderò!

3) La cultura militare statunitense non ha mai avuto molta enfasi sul coraggio personale o sul sacrificio personale (per ovvi motivi). Le varie varianti della fiaba ABM consentono agli americani americani di credere che la prossima guerra sarebbe combattuta per lo più premendo pulsanti e facendo affidamento sui computer. E se le vere bombe iniziano a cadere, lasciale cadere da qualche altra parte, preferibilmente su alcune remote persone marroni che, beh, non sono altrettanto preziose per Dio e per l’umanità come noi, la “nazione indispensabile” dei Bianchi WASP.

Aggiungete a questo una credenza quasi religiosa (un dogma, davvero) nel mito della superiorità tecnologica americana e comprendete che i leader russi cominciarono a rendersi conto che le loro controparti americane stavano gradualmente dimenticando di avere un occhio di bue dipinto sulle loro schiene. . Quindi, quello che ha fatto Putin è semplicemente dipingerne altri, diversi, solo per assicurarsi che i leader statunitensi tornino alla realtà.

L’obiettivo del discorso di Putin era anche quello di dimostrare che sia Obama (“l’economia russa è a brandelli”) e McCain (“la Russia è una stazione di servizio mascherata da paese”) sbaglia. Il messaggio russo alle élite al potere degli Stati Uniti era semplice: no, non solo non siamo rimasti indietro tecnologicamente dietro di te, in molti modi siamo avanti  di decenni di te, nonostante le sanzioni, i tuoi tentativi di isolarci, il drammatico calo dei prezzi dell’energia oi tuoi tentativi di limitare il nostro accesso ai mercati mondiali (lo sviluppo di successo di questa nuova generazione di sistemi d’arma è un chiaro indicatore dello stato reale della ricerca fondamentale in Russia in tali ambiti sono le leghe avanzate, le nanotecnologie, il super-calcolo, ecc.) .

Per i guerrafondai del Pentagono, il messaggio è stato altrettanto chiaro e duro: spendiamo meno del 10% di quello che puoi spendere in difesa/aggressione globale; abbineremo il vostro vantaggio quantitativo con la nostra superiorità qualitativa. In poche parole, combatti con i dollari, combatteremo con il cervello. I propagandisti statunitensi, che amano parlare di come la Russia usa sempre un gran numero di soldati non qualificati e armi stupide ma brutali, ora hanno a che fare con un paradigma di cui non hanno completamente familiarità: un soldato russo è molto più preparato, molto meglio equipaggiato, molto meglio comandato e il loro morale e forza di volontà è quasi infinitamente più alto di quello del tipico soldato americano. Per una cultura militare usata per ripetere meccanicamente che tutto quello che ricava su di esso è “il migliore del mondo” o anche “il migliore della storia” questo tipo di nuova realtà arriverà come uno shock molto doloroso e la maggior parte risponderà entrando in profondità di rifiuto. A coloro che credevano nella narrativa (storicamente completamente falsa) degli Stati Uniti e di Reagan che mandava in rovina l’Unione Sovietica attraverso una corsa agli armamenti di successo, deve essere molto strano avere una sorta di “luoghi scambiati” con la cattiva vecchia URSS e trovarsi nel situazione di dover affrontare il fallimento indotto dalla spesa militare.

Nulla cambierà nell’Impero delle Illusioni (almeno per il prossimo futuro)

A proposito di bancarotta. Le recenti rivelazioni hanno confermato ciò che i russi avvertono da anni: tutte le immense somme di denaro spese dagli USA nelle difese ABM sono state completamente sprecate. La Russia ha trovato e implementato una risposta asimmetrica che rende l’intero programma ABM degli Stati Uniti completamente inutile e obsoleto. Inoltre, come sottolinea anche Martyanov, l’attuale struttura delle forze della flotta di superficie statunitense è stata resa sostanzialmente obsoleta e inutile, almeno contro la Russia (ma si può essere certi che la Cina segua da vicino). Potenzialmente, questo stato di cose dovrebbe avere ripercussioni tettoniche e immense: immense somme di denaro dei contribuenti statunitensi sono state completamente sprecate, le strategie nucleari e navali degli Stati Uniti sono state completamente fuorviate, l’intelligence ha fallito (sia a livello di acquisizione che a livello analitico), i politici statunitensi hanno preso decisioni disastrose e questo è tutto un “ammasso” totale bip “che dovrebbe innescare Dio sa quante indagini, dimissioni e numerose sanzioni, amministrative o addirittura criminali. Ma, ovviamente, assolutamente nulla di tutto ciò, assolutamente nulla, accadrà. Non una singola testa rotolerà …

Nell’impero delle illusioni”I fatti semplicemente non contano affatto. In realtà, prevedo che il programma ABM ora auto-evidentemente inutile procederà come se nulla fosse accaduto. E, in un certo senso, è vero.

Il pubblico generale zombificato degli Stati Uniti non verrà informato di ciò che sta accadendo, coloro che capiranno saranno marginalizzati e impotenti a fare qualsiasi cambiamento, come per i parassiti corrotti che hanno fatto milioni e miliardi da questo totale spreco di denaro dei contribuenti, avere troppa posta in gioco per gettare la spugna. Infatti, poiché gli Stati Uniti sono ora gestiti da Neocons, possiamo facilmente prevedere cosa faranno. Faranno ciò che i neocon fanno sempre: raddoppiare. Così, dopo che è diventato di dominio pubblico che l’intero schieramento ABM degli Stati Uniti è inutile e obsoleto, aspettarsi un’ulteriore iniezione di denaro da parte di “Congressisti” patriottici ( il mio tentativo di essere politicamente corretto!), circondato da bandiere che Spiegheranno al pubblico lobotomizzato che stanno “prendendo una posizione ferma” contro “il dittatore russo” e che gli orgogliosi Stati Uniti di A non dovranno crollare al “ricatto nucleare russo”.

Per quanto riguarda l’USN, questo non sarà nemmeno un argomento. Quindi un ragazzo russo (voglio dire Martyanov) ha scritto alcune cose per la recensione di Unz. Che importa? Questa è solo più “propaganda russa”, ovviamente. Sarà liquidato prima ancora che venga analizzato e inevitabilmente la conclusione rassicurante sarà, come sempre, “siamo al primo posto”, ” Britannia America governa le onde” e tutto il resto dei soliti ammiragli sciovinisti statunitensi non scioccanti hanno dato da mangiare al pubblico per decenni. Inoltre, tieni presente che le persone intelligenti dell’USN, e ce ne sono in abbondanza, sapevano cosa stava succedendo da sempre, ma non avevano alcuna influenza né mantenuto il silenzio per ovvi motivi di carriera.

La realtà è che ciò che Martyanov chiama ” il mito americano della superiorità tecnologica ” è così profondamente radicato nella psiche collettiva statunitense che è diventato parte dell’identità nazionale e che non può, mai, essere sfidato con successo. Anche se Putin decidesse che video e discorsi semplicemente non bastano e hanno deciso di fare una dimostrazione dal vivo, gli zombi che sventolano bandiera nei media, nel governo e nel pubblico troveranno un modo per negare tutto, far finta che non sia successo, o metti un sorriso misterioso sui loro volti e rispondi a qualcosa del tipo ” Sì, carino, ma se solo sapessi delle super-armi non ti mostreremo!! “(come ha effettivamente scritto un drone ,” ci deve essere un’arma nella manica degli Stati Uniti che verrebbe usata in caso di attacco. “). Quindi, per il prossimo futuro, aspettiamo che la negazione collettiva continui.

drone sottomarino russo Vlad

Quando la tua testa è nella sabbia, il tuo culo è nell’aria”

Eppure, la realtà esiste. Non importa quanto i propagandisti statunitensi abbiano provato a farlo girare, negarlo, offuscarlo o respingerlo, qualcosa di molto fondamentale è cambiato negli Stati Uniti. Uno di questi elementi della realtà che col tempo inizierà a filtrare lentamente nelle menti del popolo degli Stati Uniti è che la loro amata “patria” e loro stessi sono ora personalmente e direttamente a rischio. In effetti, per la prima volta nella storia, gli Stati Uniti sono ora bersagliati da potenti armi convenzionali che possono raggiungere qualsiasi obiettivo all’internogli Stati Uniti.

Non solo, ma a differenza dei cattivi vecchi ICBM, i lanci dei sistemi di armi, che ora possono colpire ovunque negli Stati Uniti, i missili da crociera, sono estremamente difficili da rilevare e possono dare agli Stati Uniti poco o nessun tempo di preavviso. Sapevamo già dei missili da crociera russi 3M-54 Kalibr e del KH-101/102con intervalli di 2600 km e 5500 km (o più). Vladimir Putin ha ora annunciato che anche la Russia ha missili da crociera a propulsione nucleare la cui portata è essenzialmente infinita. Tieni presente che questi missili sono molto difficili da rilevare poiché il loro lancio non genera un forte segnale termico, essi pilotano la maggior parte della loro traiettoria a velocità subsoniche (solo accelerando alla fine), la loro firma termica è quindi molto bassa, i loro risultati di forma una sezione trasversale radar molto bassa e possono volare molto in basso (pisolino della terra) corsi di volo che ulteriormente li nasconde. La cosa migliore, tuttavia, è che possono essere lanciati da ciò che esternamente sembra essere un normale contenitore commerciale.

Ciò che Putin ha ora ufficialmente aggiunto a questo arsenale sono i missili da crociera con una gamma infinita che potrebbe, in teoria, distruggere un posto di comando nel, ad esempio, nel Midwest degli Stati Uniti, mentre veniva sparato dall’Oceano Indiano meridionale o dal Mare di Tasmania. Ancora meglio, la piattaforma di lancio non ha bisogno di essere una nave della Marina russa, ma potrebbe essere qualsiasi nave commerciale (merci, pesca, ecc.), Anche una nave da crociera. Gli aerei da trasporto pesante russi potrebbero anche consegnare tali “contenitori” in qualsiasi luogo, per esempio, in Africa o addirittura in Antartide e colpire il centro di Omaha da lì con una testata convenzionale o nucleare. Questo è anche un fondamentale punto di svolta.

Al contrario, si può pensare al nuovo siluro a propulsione nucleare come a una sorta di “missile da crociera sottomarino” con capacità simili a quelle di navi di superficie o installazioni costiere. Tranne che questo “missile da crociera subacquea” potrebbe “volare” sotto la calotta polare. Inutile dire che tutti questi missili da crociera possono, se necessario, essere armati di testate nucleari.

Ma non è solo la terraferma degli Stati Uniti che è ora bersaglio. Tutte le installazioni militari statunitensi in tutto il mondo possono ora essere attaccate lasciando agli Stati Uniti poco o nessun tempo di reazione.

Non è un’esagerazione dire che questo è veramente un cambiamento radicale, persino una rivoluzione, nella guerra moderna. Detesto ammetterlo, ma questo è anche uno sviluppo indesiderato dal punto di vista della stabilità del primo colpo, poiché mette in pericolo un buon segmento della triade nucleare statunitense, insieme a quasi tutti i siti militari e convenzionali di importanza vitale negli Stati Uniti. Detto questo, l’intera colpa di questa situazione deve essere attribuita alle politiche arroganti e irresponsabili degli Stati Uniti dopo il disastroso ritiro degli Stati Uniti dal Trattato ABM nel 2002. Inoltre, Sono fiducioso che i russi siederanno volentieri con gli americani ed esploreranno ogni ragionevole mezzo per giungere a un accordo reciproco per ripristinare la stabilità del primo colpo tra questi due paesi. Nessuno, oltre ai leader corrotti del MIC degli Stati Uniti, ha ovviamente bisogno di qualsiasi tipo di corsa agli armamenti tra la Russia e gli Stati Uniti o gli enormi costi associati a tale sforzo. Ma dal momento che questa corsa agli armamenti probabilmente continuerà (come detto sopra, i Neocons raddoppieranno sempre), la Russia ha un enorme vantaggio in questa gara per due motivi chiave ha bisogno di qualsiasi tipo di corsa agli armamenti tra la Russia e gli Stati Uniti o gli enormi costi associati a tale sforzo. Ma dal momento che questa corsa agli armamenti probabilmente continuerà (come detto sopra, i Neocons raddoppieranno sempre), la Russia ha un enorme vantaggio in questa gara per due motivi chiave ha bisogno di qualsiasi tipo di corsa agli armamenti tra la Russia e gli Stati Uniti o gli enormi costi associati a tale sforzo. Ma dal momento che questa corsa agli armamenti probabilmente continuerà (come detto sopra, i Neocons raddoppieranno sempre), la Russia ha un enorme vantaggio in questa gara per due motivi chiave

Sottomarino nucleare russo

1) A differenza della Russia, gli Stati Uniti, per ragioni di prestigio assolutamente idiote, si rifiutano categoricamente di ridimensionare i loro inutili ABM e i programmi di acquisizione navale centrati su carrier e tutti i fondi stanziati per cercare effettivamente di contrastare queste capacità russe saranno spesi in cima, non invece di questi programmi inutili e obsoleti. La Russia, al contrario, spenderà i suoi soldi in programmi che fanno davvero la differenza.

2) Gli Stati Uniti ora sono drammaticamente in ritardo in moltiaree chiave che hanno tutti lunghi cicli di sviluppo. Sinceramente, non riesco nemmeno a immaginare come gli Stati Uniti si staccheranno da tali disastri progettuali come la nave da combattimento littorale (LCS) o, anche il peggiore di tutti, l’F-35. Proprio come la Russia negli anni ’90, gli Stati Uniti sono oggi governati da corrotti codardi incompetenti che semplicemente non hanno le carte in regola per intraprendere una vera e significativa riforma militare e, di conseguenza, le forze armate statunitensi soffrono problemi che andranno molto peggio prima che migliorino di nuovo. Per ora la differenza tra la Russia di Putin e gli Stati Uniti di Trump è tanto semplice quanto severa: la Russia spende i suoi soldi per la difesa, gli Stati Uniti spendono i loro soldi per arricchire politici corrotti e uomini d’affari. Con questo insieme di parametri, gli Stati Uniti non hanno alcuna possibilità in nessuna corsa agli armamenti, indipendentemente dal talento e dal patriottismo degli ingegneri o soldati statunitensi.

La Russia e gli Stati Uniti sono già in guerra e la Russia sta vincendo

La Russia e gli Stati Uniti sono stati in guerra almeno dal 2014 (ho avvertito circa quest’anno , anno dopo anno ). Finora, questa guerra ha avuto circa l’80% di informazioni, il 15% di economia e il 5% di cinetica. Ma questo potrebbe cambiare molto, e all’improvviso. La Russia ha quindi intrapreso un immenso sforzo per prepararsi contro un attacco sia convenzionale che nucleare da parte dell’impero anglo-ionista. Ecco alcune delle misure che sono state prese in questo contesto: (elenco parziale, non esaustivo!)

In risposta alla convenzionale minaccia NATO proveniente dall’Occidente:

Putin ha ordinato la ricreazione del primo esercito di carri armati . Quest’esercito di carri armati includerà due divisioni di carri armati (i migliori nell’esercito russo – la seconda guardie della divisione motori a motore Tamanskaya e la quarta divisione di carri armati Kantemirovskaya ), e un totale di oltre 500 carri armati T-14 Armata. Questo esercito di carri armati sarà supportato dalla ventesima armata delle armate combinate (in corso). Questo sarà ciò che è stato chiamato “Shock Army” durante la Seconda Guerra Mondiale e la Guerra Fredda.
Il dispiegamento del sistema missilistico operativo-tattico Iskander-M (completato)
Il raddoppio delle dimensioni delle forze aeree aerotrasportate da 36’000 a 72’000 (in corso).
Creazione di una guardia nazionale : che comprenderà truppe del ministero dell’Interno (circa 170’000 soldati), personale del ministero delle situazioni di emergenza, le forze di polizia antisommossa OMON (circa 40’000 soldati), le forze di reazione rapida SOBR ( circa 5000+ soldati), il Centro di designazione speciale delle forze di reazione operativa e dell’aviazione del Ministero degli affari interni, comprese le unità delle forze speciali “Zubr”, “Rys” e “Iastreb” (circa 700+ operatori) per un totale di circa 250.000 soldati che probabilmente raggiungeranno i 300.000 uomini nel prossimo futuro.
L’acquisizione e il dispiegamento di caccia e intercettori avanzati multiruolo e di superiorità aerea (MiG-31BM, Su-30SM, Su-35S e, presto, MiG-35 e Su-57).
Implementazione di sistemi di difesa aerea S-400 e S-500 insieme a radar a lunghissima distanza.
L’adozione di circa il 70% di sistemi nuovi e moderni in tutte le forze armate.
In risposta all ‘”accerchiamento” ABM della Russia da parte degli Stati Uniti:

Lo schieramento della RS-28 Sarmat ICBM con veicoli di rientro manovrabili ipersonici
Lo schieramento di missili da crociera a lungo raggio armati convenzionalmente
Lo schieramento di un missile da crociera a propulsione nucleare con una portata praticamente illimitata
Lo schieramento di un sommergibile non pilotato a propulsione nucleare con gamma intercontinentale, altissima velocità, propulsione silenziosa e capace di muovere grandi profondità
Il dispiegamento del missile ipersonico Mach 10 Kinzhal con una autonomia di 2’000 chilometri
Lo schieramento di un nuovo missile strategico Avangard capace di velocità di Mach 20
Questa lista è lungi dall’essere esaustiva, c’è molto più che manca tra cui nuovi sottomarini, (propulsione indipendente dall’aria, convenzionale diesel-elettrico, attacco nucleare e SSBN), aerei da attacco, nuovi veicoli corazzati di vario tipo, nuovi avanzati (alto tech) equipaggiamento individuale di soldato, nuovi sistemi di artiglieria, ecc. ecc. Ma di gran lunga l’elemento più importante nella preparazione russa per affrontare e, se necessario, respingere qualsiasi aggressione occidentale è il morale, la disciplina, l’allenamento e la determinazione del russo soldati (così potentemente illustrati in diversi esempi recenti in Siria). Diciamo solo che in confronto i militari degli Stati Uniti e dell’UE (o i loro comandanti,

Se vuoi la pace, prepara la guerra

La realtà è, naturalmente, che nessuno in Russia pianifica una guerra, ha bisogno di una guerra o vuole una guerra. In realtà, la Russia come paese ha bisogno di molti più anni di pace (anche relativa). Primo, perché il tempo è ovviamente dalla parte della Russia e che l’equilibrio militare con gli Stati Uniti sta rapidamente cambiando a favore della Russia. Ma non meno importante è il fatto che, a differenza degli Stati Uniti che lottano per conflitti, guerre e caos, la Russia ha gravemente bisogno di pace per affrontare i suoi problemi interni ancora molto numerosi che sono stati trascurati per troppo tempo. Il problema è che l’intero sistema politico e l’economia degli Stati Uniti sono completamente dipendenti da uno stato di guerra permanente. Quella, combinata con una hybris imperiale potenziata da una russofobia sempre più pronunciata è un mix potente e potenzialmente pericoloso che non lascia alla Russia altra possibilità che “scoprire le sue zanne” e impegnarsi in qualche sciabola da sciabola. Quindi il discorso di Putin basterà a svegliare le élite dominanti dell’Impero dal loro tormento delirante?

Probabilmente no. In effetti, a breve termine, potrebbe avere l’effetto opposto.

Ricordi quando i russi hanno deviato l’attacco pianificato di Obama contro la Siria? La reazione degli Stati Uniti è stata di innescare il Maidan. Purtroppo, mi aspetto che qualcosa di simile succederà presto, molto probabilmente sotto forma di un attacco Ukronazi su vasta scala contro il Donbass questa primavera o durante la Coppa del Mondo di questa estate. Ovviamente, indipendentemente dall’effettivo esito di un tale attacco (già discusso qui ), ciò non influirà in alcun modo sulla reale correlazione delle forze tra la Russia e l’Impero. Ma si sentirà bene (i neoconservatori amano la vendetta in tutte le sue forme). Possiamo anche aspettarci ulteriori provocazioni in Siria (già discusse qui). Quindi e per il prevedibile futuro, i russi dovranno continuare il loro corso attuale, certamente frustrante e persino doloroso, e mantenere un atteggiamento relativamente passivo ed evasivo che l’Impero ei suoi sicofanti interpreteranno prevedibilmente come un segno di debolezza. Lasciarli. Finché nel mondo reale il potere attuale (morbido o duro) dell’Impero continua a diminuire, purché il MIC statunitense continui a sfornare sistemi di armi incredibilmente costosi ma militarmente inutili, purché i politici USA siano impegnati a dare la colpa a tutto “Interferenza russa” mentre non fa nulla per riformare la propria economia e le proprie infrastrutture,

La Russia deve continuare a percorrere una strada molto stretta: agire in modo sufficientemente evasivo da evitare di provocare uno scontro militare diretto con gli Stati Uniti e, allo stesso tempo, inviare segnali sufficientemente chiari per impedire agli americani americani di interpretare l’evasività della Russia come un segno di debolezza e poi fare qualcosa di veramente stupido. L’obiettivo finale russo è semplice e ovvio: ottenere una disintegrazione graduale e pacifica dell’impero anglo-ionista unita a un graduale e pacificosostituzione di un mondo unipolare governato da un egemone, da un mondo multipolare amministrato congiuntamente da nazioni sovrane rispettose del diritto internazionale. Pertanto, qualsiasi risultato catastrofico o violento è altamente indesiderabile e deve essere evitato se possibile. La pazienza e l’attenzione saranno molto più importanti in questa guerra per il futuro del nostro pianeta che non le reazioni rapide e il clamore. Il “paziente” deve essere restituito alla realtà un passo alla volta. Di Putin 1 marzo st discorso passerà alla storia come un passo del genere, ma saranno necessari molti più di tali passaggi prima che il paziente finalmente si sveglia.

Fonte:   Unz Review

Traduzione: Sergei Leonov

36 Commenti

  • Jack
    11 marzo 2018

    Guarda,io non sono qua per fare polemiche e soprattutto non voglio e non ho bisogno di convincere nessuno, non faccio parte
    di nessun partito e di nessun movimento. Sono un uomo libero! (Ovviamente fino a ché non mi finiscono i soldi per non fare un
    razzo..ah ah..dopo di ché la libertà sarà soltanto un bellissimo ricordo) Detto questo, tuttavia il tuo entusiasmo mi sembra un poco
    eccessivo. Andiamo,una persona intelligente come tè! Prova , se avrai tempo o voglia a leggere questo piccolo e modesto articolo
    scritto con tutta umiltà, quattro anni fa’.

    http://zret.blogspot.it/2014/06/il-ruolo-di-putin-e-della-russia.html#.WqR6idThCt8

  • Silvia
    11 marzo 2018

    Grazie per l’apprezzamento. PS. Ma nell’Occidente di adesso c’e’ la democrazia?

  • HERZOG
    11 marzo 2018

    Ma nessuno scatenera’ niente tutte tattiche Ebree per tener Nella paura il popolino che cosi deve solo a pensare a lavorare e nel tempo libero a Come decelebrarsi meglio con liquame televisivo oppure computer e altri mezzi di distrazione studiati da secoli per inculare meglio i goym .Provate leggere Wikipedia ” operazione sansone” il deterrente col quale I Giudei riescono a farla sempre franca .Sul giudeo e LA giudea che commentano sono contento che traconsanguinei vadano d’accordo l’endogamia e l’incesto tra quella genia e’ una tradizione millenaria, auguri per I prossimi Pogrom

    • atlas
      11 marzo 2018

      qui di filogiudeo americ ano ci sei solo tu (che ti mascheri) non certo io. Silvia non lo so, ma leggo che scrive quello che pensa ed è sempre meglio così

  • Riki
    11 marzo 2018

    Interessante! quando scrive: “eppure essendo un prodotto della cultura pop-militare americana nota anche come porno e propaganda militare”

    • Riki
      11 marzo 2018

      Infatti noi siamo una porno colonia USA con gli attori in tv che recitano il copione dettato dalla agenda 21

  • Riki
    11 marzo 2018

    mi piace o non mi piace è politically correct – non lo metto ciao b.giornata

  • Tania
    11 marzo 2018

    7 miliardi di esseri umani farebbero 7 miliardi di partiti, e vedono il mondo come è in 7 miliardi di modi.
    Ma la verità è una, non ci possono essere due verità, se mi spingi sotto il treno quella è la verità, ma se uno guarda da una angolazione diversa forse pensa che invece di buttarmi sotto il treno stai tentando di trattenermi, lui la vede così la scena, quindi come faccio a capire quale è la verità? Se cado sotto il treno l’intenzione era maligna, se non cado sotto il treno l’intenzione era l’altra, aveva visto bene l’altro.
    Uguale per tutto, sono i fatti che contano, vedere chi ci guadagna, come finisce la storia.
    I fatti dicono che sulla Terra esiste un unico popolo che si dice “diverso” da tutto il resto del mondo. Dice di essere un popolo eletto dal suo Dio che però è anche quello che ha fatto tutto, i cieli, la terra, gli uomini, poi ha deciso di volere solo loro, gli ebrei, ma guarda te… I fatti dicono che sono gli ebrei a detenere il totale controllo del denaro, sono gli ebrei a possedere gli USA che hanno trasformato in un paese di cittadini/militari dove tutto deve ricondurre al servizio della guerra, propaganda, lavaggio del cervello della massa, in Israele è pressoché uguale, ogni cittadino in realtà è un militare, questi due paesi sono perennemente in stato di guerra, perché? Questi sono fatti. Sono qui, ora, tutti li possono constatare. Da questi fatti basilari si dipana il resto di quello che sta succedendo, naturalmente altri attori partecipano, al servizio degli ebrei.
    “Sono i più intelligenti”
    E chi se frega, che sennò cosa devo pensare, che aveva ragione Hitler quando parlava della razza pura, quella bella, biondi occhi azzurri, tutti quelli non così, kaputt?
    Qualcuno dimostri l’innocenza degli ebrei, no?

    • claudio
      11 marzo 2018

      Non ho ben capito il discorso quindi mi limito a fare una precisazione: Hitler parlava di Razza Ariana a causa delle ” teorie idiote che vengono dal nord ” cit. Cav. Benito Mussolini e cioè il piano kalergi che è del 1925 e prevedeva l’estinzione della razza bianca in favore di un meticciato senza arte ne parte grazie al mescolamento con razze negre e di tutto il mondo importate in europa.. quello a cui assistiamo da 30 anni e più.. quindi la reazione di Hitler fu la salvaguardia della germanicità, dell’europa bianca e Cristiana. E così pure Mussolini.. a tal proposito ti consiglio il video del discorso di Mussolini a reggio calabria nel 1938.. dura 8,17 minuti, ne vale la pena.. da li capisci che Loro sapevano tutto e tu lo capisci perchè ne sai qualcosa, lo vedi tutti i giorni e lo paghi sulla tua pelle, come me…

      • Tania
        11 marzo 2018

        Beh, io ho sono stata sul modo di dire, molto dilettantisticamente, non volevo fare un preciso discorso storico, tu sei entrato nel vero merito, io ho citato un luogo comune su Hitler, molto superficiale e ignorante, era per dare l’idea, capisco che detto così potevo offendere l’intelligenza e la conoscenza storica di qualcuno, ma l’ho detto lo stesso, scusami, sono una persona parecchio ignorante e non so neppure quanto intelligente, preferisco non indagare. Solo che mi appassiono alle questioni degli uomini, ogni azione umana mi conduce alla curiosità di analizzarla, seppur con i miei mezzi limitati, credo sia una questione di carattere.

        • claudio
          11 marzo 2018

          Tania, se ti riferisci a me non devi scusarti di nulla, anzi.. siamo tutti, chi più chi meno, ignoranti.. c’è chi se ne rende conto come te oppure me e chi invece pensa di essere tanto istruito ed intelligente ed invece è solo ridicolo, non basta infatti cambiare casacca per ritenersi superiore e spiegare tutto con teorie bislacche apprese dai beduini del deserto.. Hitler che ammirava maometto non si può sentire da tanto è stupida..

          • lister
            11 marzo 2018

            “Vi sono stati anche momenti in cui la comunità islamica ha guardato con grande interesse e speranza a specifici modelli o movimenti politici europei,
            come quelli fascista e nazista, contrapponendosi con forza ai sistemi liberali e democratici e a quelli socialisti.
            Nel suddetto periodo, sia Hitler che Mussolini, seppure con modalità diverse, accarezzarono a lungo un vasto piano di cooperazione con il mondo arabo-palestinese
            che ebbe come scopo la debritannizzazione del Medio Oriente e la defrancesizzazione del Nordafrica; un piano che nel 1942 –
            in concomitanza con l’offensiva del generale Rommel in direzione di Alessandria d’Egitto e con quella, sempre dell’Asse, in direzione del Caucaso, avrebbe dovuto culminare
            nell’ambiziosa “Operazione Aida”. Facendo affidamento sulla cooperazione dei popoli musulmani che dimoravano tra il delta del Nilo, la Mesopotamia e lo stretto dei Dardanelli.
            “Aida” prevedeva una gigantesca manovra a tenaglia, tra l’Egitto e la transcaucasia intesa a fracassare la resistenza sovietica e a strappare il Medioriente al controllo britannico.
            Ora, una prospettata e ben organizzata rivolta antinglese dell’Islam, capeggiata dai leader nazionalisti arabo-palestinesi, che non avevano digerito le pesanti conseguenze della dottrina Balfour,
            avrebbe consentito alle forze dell’Asse di porre – complici i movimenti panislamisti-nazionalisti anti-occidentali e anti-democratici – una sicura ipoteca su una vittoria finale, e totale, del secondo conflitto mondiale.
            Oggi, a distanza di tanto tempo, tutto ciò potrebbe apparire alla stregua di uno scenario fantapolitico, ma non è così.
            Se ‘Aida’ non andò in porto non fu infatti per un improvviso cedimento o ripensamento dell’Islam filo-tedesco o filo-italiano (cioè quasi tutto l’Islam degli anni Quaranta), bensì per la debolezza dell’apparato bellico italo-tedesco,
            e per l’intervento degli Stati Uniti che fornirono ai sovietici e ai britannici quegli aiuti che permisero a questi di vanificare il mega progetto ‘Aida’.”

            Erano, dunque, gli islamici che guardavano con interesse al Fascismo ed al Nazismo e NON viceversa. E se, da parte di Mussolini ed Hitler, vi fu interesse per gli islamici (non per l’Islam), era solamente per motivi POLITICI.
            E questi furono vanificati dall’intervento degli americani, orchestrati, come sappiamo, dalla lobby sionista.

      • claudio
        11 marzo 2018

        Ma perchè non la smetti di rompere le balle con sto pedofilo di maometto?? Ci vuole tanto ad aprire gli occhi e togliersi le fette di prosciutto da sopra?? Peccato che non si possano mettere foto in questo blog, forse capiresti meglio ma ti basta fare una piccola ricerca su internet e guardare i simboli delle nazioni in guerra nel 40/45 per renderti conto che americani e russi avevano ed hanno come simbolo una stella, chi d’argento e chi rossa. Mentre la germania combatteva sotto le insegne dei cavalieri teutonici CRISTIANI!! UNA CROCE. Tanardo, beduino, tornatene a cuccia..

  • Riki
    11 marzo 2018

    Esiste una legge universale, se vai contro .. ne subirai le conseguenze. Il problema è non tener conto di questo e continuare a sbagliare . Nessuno è escluso: noi paghiamo per i nostri piccoli sbagli, l’umanità paga caro per gli sbagli che sta facendo.

    • Riki
      11 marzo 2018

      la propaganda che dice che stiamo entrando in un epoca tecnologica avanzata e quindi migliore, è l’entrata in un mondo snaturalizzato di uomini robot idioti e sottomessi al 100% all’elite. non è politically correct ma è così

      • Riki
        11 marzo 2018

        se è colpa dei giudei o delle spice girl non lo so sta di fatto che se l’umanità non prende coscienza di ciò, è finita

      • Tania
        11 marzo 2018

        Concordo al 2000×100, solo che in qualche modo subiamo il fascino della tecnologia, non ne so il perché, cioè non capisco fino a che punto è lavaggio del cervello, plagio, delle masse, e quanto una parte del noi profondo è come nella tecnologia riconoscesse una familiare, è strana come sensazione. Mi chiedo, perché se dico ai miei figli per 10 anni ogni giorno tieni a posto la tua stanza, non riesco a plagiarli? Scusa l’esempio cretino, ma insomma, il plagio avviene in corrispondenza di una risposta positiva, anche inconsapevole, certo, anzi, per la maggioranza vale proprio l’inconsapevolezza.

  • Riki
    11 marzo 2018

    nella fabbrica di troll del governo usa – è il titolo di un articolo che ho letto sul blog Aurora di A. Lattanzio – Questo funziona pari pari anche in Italia !

  • Matteo pigozzo
    11 marzo 2018

    Ma basta leoni e iene in natura sono nemici hanno qualche scontro ma niente più. Gli altri carnivori minori hanno i loro spazi. Poi ci sono le prede. Fine.

    • Tania
      11 marzo 2018

      Se fosse così semplice saremmo a posto, e chi avrebbe niente da dire?

      • Tania
        11 marzo 2018

        Evidentemente qui nessuno di noi vuole fare la preda.
        Io no di sicuro. Se è per questo non voglio fare neppure il leone e nemmeno la iena,non ne ho mica bisogno, tu pensa che io voglio fare Dio, non per fare Dio, ovvio, ma per dire che io ho una natura divina, altro che leoni e iene e prede…
        Noi abbiamo una natura divina, quando ce lo metteremo in testa non sarà mai troppo tardi.

  • Paolo
    11 marzo 2018

    Ho capito molto di piu l’articolo tradotto dal signore russo che i vostri commenti.

  • claudio
    11 marzo 2018

    Possibile che non sai vivere senza di me?? Devi sempre mettermi in mezzo alle tue troiate, alle tue farneticazioni ai tuoi sproloqui?? Perchè mi cerchi sempre?? Mo è diventato brigante.. tu stai fuori come un poggiolo…

  • Anonimo
    11 marzo 2018

    La Russia ha allarmato l’Occidente, perchè è desiderio di Putin di evitare la propagazione della Guerra in Medio Oriente e nell’Est Europa ed in seguito in Russia, in tutto l’Oriente del Mondo. Non ha nessun desiderio di attaccare ma di difendersi e di far riflettere l’Elite Occicentale che in caso di Guerra la risposta sarà simmetrica. L’Occidente è pronto ad accettare pesanti perdite nel suo territorio? Gli USA sono pronti a ricevere perdite nel suo Territorio? Per gli USA non accadeva da secoli. Putin è come se avesse detto: siete pronti ad osservare la distruzione delle vostre città?

  • claudio
    11 marzo 2018

    Lascia stare i discorsi politici fatti per piacere. Pensa ai simboli che sono quelli che contano in tutte le religioni. E il simbolo è la croce dei cavalieri teutonici. Ti basta guardare su internet. Inoltre è chiaro anche ai somari che le 2 grandi guerre sono state fatte per distruggere la razza bianca cristiana europea e favorire l’invasione di orde di beduini islamici ignoranti come bestie
    . Da facebook i tuoi padroni circoncisi mi hanno bannato a causa del mio essere fascista.
    eppoi slam nazi fascio è chiaramente terminologia comunista quindi giudea. Ti dico di non rompere i coglioni quando rompi i coglioni, non che, come fai tu, ti cito e ti offendo quando non ti cerco.

    • claudio
      11 marzo 2018

      Te stai proprio fuori di testa… non hai stabilità mentale.. secondo tevsei tutto ed il suo contrario.. e questo perchè?? Perchè hai una personalità schizoide.. pur di aver ragione dichiareresti di essere cinese.. sei pure autoreferenziale, citi te stesso, pubblichi link della tua pagina o profilo facebook.. ma tu non stai bene.. io avevo pagine, gruppi, profili inneggianti al Duce e me li hanno chiusi diverse volte finche mi hanno bannato da facebook in via definitiva.. e, si, presento la cosa come una medaglia conquistata sul campo.. se le tue battaglie su fb fossero reali come mai non ti hanno bannato?? Evidentemente non sono l’unico a pensare che sei un poveraccio chiacchierone ma innocuo oppure un utile strumento di propaganda, nel senso che trolli le persone per sviare la conoscenza.. hai criticato ed offeso lister che ha cercato, con educazione, sforzo di ricerca e voglia di diffondere la Verità solo perchè ha cercato di farti capire, molto meglio di me, che tali discorsi erano politici e che era l’islam a guardare alle emergenti forze libere del mondo aspirando a farne parte.. te ti devi calmare veramente, lo dico per te, guarda, la tua spasmodica ricerca di stare sempre a galla alla fine la paghi.. magari ti viene un infarto o una ischemia cerebrale.. non dico che mi dispiacerebbe, ma comunque voglio avvertirti anche se mi stai fortemente sulle balle.. nazista è un termine inventato dai giudei. Fascio è uso comune dei centri sociali che così definiscono tutti quelli che non la pensano come loro..
      e comunque ti aggiorno il bigliettino da visita:
      Tanti cari saluti baci e abbracci emanuele reho duosiciliano mussulmano sunnita fascista nazionalsocialista comunista nazionale circonciso troll per diletto schizofrenico saltafossi gabbanello mazzanti vien dal mare con 2 mogli 3 cani 4 gatti 7 lombrichi pinocchietto fa il mestiere sparaballe cannoniere con 3 buchi nel sedere.. seguono aggiornamenti.. 24h.. stay tuned… p.s. complimenti al caro lister per l’apporto serio, preciso ed inequivocabile a questa discussione o quel che ne resta..

  • Woland
    11 marzo 2018

    Voglio inoltrare una risposta collettiva a coloro che additano le colpe dei giudei.
    1) E’ assurdo parlare di “ebrei” perché ogni persona ha la sua libertà, anche se a volte pesantemente condizionata dall’educazione che ha ricevuto e dalla cultura e società in cui vive. Quindi non si possono imputare rozzamente delle colpe agli ebrei (per il fatto di essere tali???) ma semmai è giusto prendersela con la tradizione/cultura ebraica, cioè contro le loro idee.
    Pensate alla mafia: i figli dei mafiosi fin da bambini vengono indottrinati secondo l’ideologia mafiosa (prima la famiglia gli altri non contano niente, vale il nostro codice le leggi non valgono etc etc) ebbene i bambini ebrei sono nella stessa condizione e subiscono un indottrinamento secondo la subcultura tribale razzista e mafiosa chiamata ebraismo. Tanto di cappello a quegli ebrei che riescono ad acquisire senso critico e a smarcarsi dalla prigione ideologica. Sono sicuro che quelli che qui se la prendono con “gli ebrei” se fossero nati ebrei sarebbero dei sionisti integralisti.
    2) La gente ebrea è strumentalizzata alla grande dalle elite ebraiche (ben più assetate di potere che non di religione o di ideologia) e instradata per fare da kapò del nuovo ordine mondiale, ma strettamente sottomessa alle elite. Il problema è che ci sono numerosi i-dioti non ebrei che sono più utili degli utili i-dioti ebrei. Ma il problema da risolvere è in cima alla piramide, non a metà o in basso

    • claudio
      11 marzo 2018

      Abbi pazienza woland ma non ho ben capito.. quindi che dovremmo fare, lasciarci ammazzare?? Voglio anche farti presente che più che essere sottomessi alla elite i giudei ci guadagnano paccate di milioni e li tolgono dalle nostre tasse, dal nostro lavoro e dal nostro buonismo.. tutti i posti di comando e di controllo sono occupati da giudei, guarda l’amministrazione trump, ce ne sono 144 nella intera squadra di lavoro del presidente americano.. uno di questi gli ha sposato la figlia e dirige la politica estera americana.. che dobbiamo fare, accettare e chinare il capo??? Forse te, ma non io.. cari saluti..

      • claudio
        11 marzo 2018

        Uno fa copia incolla di quel che legge, apprezza e condivide dopo averlo elaborato. Inutile che fingi di divertirti.. incomincia anche te a leggere ed elaborare in modo onesto quel che leggi.. non aver paura di trovarti spiazzato nelle tue convinzioni.. ti ci vuole un pò più di onestà intellettuale..
        e comunque si, se una cosa la scrivo è perchè la penso.. il commento di woland era improntato ad una strana rassegnazione, fatalismo, buonismo a tutti i costi e contro il proprio interesse.. cui prodest??

    • Riki
      11 marzo 2018

      scusa ma non sarà che all’elite di sionisti al potere arci miliardari, non gliene frega assolutamente nulla di nulla della “middle class” ebrea?

      • Riki
        11 marzo 2018

        mi riferivo allo scritto di Woland

  • Mardunolbo
    12 marzo 2018

    Infatti Woland, come scrissi varie volte vi sono fior di ebrei che coraggiosamente si ergono contro il sionismo (ebraico) e sfidano i loro capoccia, remuneratori, dicendo :”questo non e’ giustizia e mi ribello!”
    In Italia Moni Ovadia che ha parlato chiaramente del sionismo di cui lui non vuole essere complice.
    Fratel Nathanael che tuona su you-tube avvisando del sionismo e suoi pericoli nel mondo.
    Israel Shamir che parla da decenni contro il sionismo incarnato in Israele.
    Prof Finkelstein che ha tuonato negli Usa contro la bufala della “shoa”.
    Gilad Atzmon , nonche’ Mordechai Vanunu (ora John Crossman). E molti altri ancora ! Molti di questi sono diventati cristiani autonomamente, dopo aver capito l’ipocrisia dell’ebraismo. Se lo ficchino bene in zucca i vari Her-zog che commentano dall’asia senza capire un “h” della situazione europea ed italiana

    • Mardunolbo
      12 marzo 2018

      Bellissimo articolo che commento con intelligenza la situazione ameri-cojons e delle loro menti da allunati !
      Ci guardi il Signore dalle decisioni sconsiderate di tali criminali pazzoidi !

    • atlas
      12 marzo 2018

      i giudei sono sempre giudei. Non possono esisterne di buoni. Se simulano bontà è solo per mero calcolo e interesse. Come non esiste la ‘terza via’. Simulare nazionalismo vuol dire stare in braccio alla nato. Con Putin e la Russia senza nemmeno discutere.

  • Riki
    12 marzo 2018

    Eradicare il male che c’è nell’essere umano è la sola strategia. Siamo dominati dal male, se eliminiamo il male dentro noi stessi, abbiamo una visione illuminata della vita. Lavorare su noi stessi e prometterci di non farci più abbindolare dalla mente. Dobbiamo farlo ogni giorno davanti a un mare di merda che avanza..

  • max tuanton
    12 marzo 2018

    Mardunolbo e’ sconcertante LA sua ignoranza o che e’ invecchiato precocemente e ha perso LA memoria o non so cos’altro le sia potuto accadere,Finkelstein non ha mai negato l’olocausto ,se digitate” kelebek intervista a gilad atzmon” anche lui non nega niente anzi dice di star lavorando inconsciamente per I servizio del mossad israeliani ,lei mardunolbo si crede critico mentre invece disinforma e non va bene zio can

Inserisci un Commento

*

code